Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
MEDICINA E CHIRURGIA
Insegnamento
ANATOMIA PATOLOGICA (Logistica Padova)
MEN1034321, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 6 anni in
MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2009)
ME1726, ordinamento 2009/10, A.A. 2017/18
Sf0101
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ANATOMICAL PATHOLOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2009)

Docenti
Responsabile MASSIMO RUGGE MED/08
Altri docenti MATTEO FASSAN MED/08
GIANMARIA PENNELLI MED/08

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline anatomo-patologiche e correlazioni anatomo-cliniche MED/08 7.0
CARATTERIZZANTE Medicina di laboratorio e diagnostica integrata MED/08 1.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Annuale
Anno di corso V Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
ATTIVITÀ DIDATTICHE A PICCOLI GRUPPI 0.0 32 0.0 Nessun turno
LEZIONE 8.0 64 136.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 15/06/2018

Syllabus
Prerequisiti: Sono richieste conoscenze propedeutiche di: a) Embriologia; b) Anatomia e Istologia normale; c) Fisiopatologia; d)Patologia Generale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: L'obiettivo didattico del corso è quello di fare acquisire allo studente conoscenza e consapevolezza dell'impatto clinico della Anatomia Patologica, con specifico riferimento al razionale clinico-biologico degli interventi di prevenzione, alla diagnosi, alla terapia e alla prognosi della patologia umana.
Il corso educa lo studente alla conoscenza delle lesioni macroscopiche e istologiche della patologia umana con specifica enfasi alla realzione tra lesioni organiche, sintomi e segni clinici.
Il corso (articolato in lezioni frontali e didattica a piccoli gruppi [vedi sotto]) tratterà solo alcuni dei temi previsti dal programma. Tale trattazione fornirà allo studente il metodo per lo studio autonomo dei temi non trattati.
La integrazione tra attività didattica e studio personale dovrà consentire allo studente la acquisizione delle conoscenze previste dal Core curriculum e coerenti con i temi dell'esame di abilitazione all'esercizio della professione medica.
Modalita' di esame: L'accertamento di profitto si svolgerà in due fasi
1) test scritto (domande con risposte multiple a scelta). Il superamento del test scritto consentirà l'accesso alla seconda fase di accertamento.
2) Colloquio sui temi del programma

L'iscrizione all'esame avviene secondo le modalità telematiche previste dall'Ateneo.
Criteri di valutazione: L'accertamento di profitto ha il fine di verificare la acquisizione delle conoscenze previste dal programma.
Contenuti: E' richiesta la conoscenza della patologia malformativa, dismetablica (congenita e acquisita), circolatoria, infiammatoria e neoplastica (incluse le lesioni preneoplastiche) di ciascuno degli organi/apparati sotto riportati:
• apparato tegumentario
• apparato scheletrico e dei tessuti molli
• apparato cardio-vascolare
• sistema nervoso centrale e periferico
• sistema linfoemopoietico
• sistema endocrino
• apparato respiratorio e pleura
• apparato genitale femminile e mammella
• rene e delle vie urinarie
• apparato genitale maschile
• apparato digerente e strutture ghiandolari ad esso annesse

Le conoscenze richieste includono:
reperti macroscopici,
reperti istologicici,
correlazioni clinico-patologiche,
storia naturale delle patologie a più elevato impatto epidemiologico.

Sono richieste conoscenze generali sulle procedure tecniche e organizzative della attività diagnostica propria della Anatomo-patologica:
- Riscontro autoptico;
- Tecniche diagnostiche: istologia, istochimica, immunoistochimica, morfometria, microscopia elettronica e indagini molecolari.
- Indicazioni e limiti dell’esame istologico al congelatore (intraoperatorio).
- Tecniche, applicazioni e limiti della diagnostica citologica (esfoliativa, per apposizione, per aspirazione con ago sottile).
- Richiesta di esame istologico e interpretazione del referto.
- Indicazioni e limiti dell’esame istologico al congelatore (intraoperatorio).
- Procedure e interazione clinico-patologica nelle procedure legate al trapianto d'organo.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: La attività didattica comprende:
- Lezioni frontali;
- Lezioni teorico-pratiche con frequenza di gruppi ristretti/programmati di studenti. Tale attività sarà dedicata all'insegnamento della anatomia patologica macroscopica (autopsia e materiale operatorio) e microscopica (valutazione di preparati citologici/istologici).
E' prevista la organizzazione di attività seminariali e di conferenze clinico-patologiche.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: - R. Rubin, D.S. Strayer, "Anatomia patologica - Patologia d'organo e molecolare". Padova: Piccin Editore, 2014. Cerca nel catalogo

- P. Gallo, G. D'Amati, "Anatomia Patologica La sistematica" vol. 1-2. Torino: UTET, 2007.
Testi di riferimento: