Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
ASTRONOMIA
Insegnamento
STORIA DELL'ASTRONOMIA
SCM0014350, A.A. 2015/16

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
ASTRONOMIA
SC1160, ordinamento 2008/09, A.A. 2015/16
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF ASTRONOMY
Sito della struttura didattica http://astronomia.scienze.unipd.it/2015/laurea
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Fisica e Astronomia "Galileo Galilei"
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIULIO PERUZZI FIS/08
Altri docenti VALERIA ZANINI

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE01100546 ASTRONOMIA STORICA GIULIO PERUZZI LE0599

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Astrofisico, geofisico e spaziale FIS/05 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 48 102.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2015
Fine attività didattiche 28/01/2016

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
4 Commissione Storia dell'Astronomia 2016-2017 01/10/2016 30/09/2017 PERUZZI GIULIO (Presidente)
ZANINI VALERIA (Membro Effettivo)
RODIGHIERO GIULIA (Supplente)
3 Commissione Storia dell'Astronomia 15-16 01/10/2015 30/09/2016 PERUZZI GIULIO (Presidente)
ZANINI VALERIA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze di base (a livello liceale) di fisica, matematica, astronomia e storia della filosofia.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il Corso si propone di ripercorrere la storia delle scoperte astronomiche – in particolare dei modelli di comprensione dei fenomeni astronomici – in relazione all’influenza che esse hanno avuto sull’evoluzione del pensiero scientifico-filosofico loro contemporaneo. Particolare attenzione sarà data alle modalità di diffusione delle conoscenze astronomiche nelle varie epoche storiche e la loro percezione da parte dell’uomo comune.Verranno trattati alcuni argomenti di epistemologia e di filosofia della scienza.
Modalita' di esame: L'esame è orale. Le domande riguarderanno i temi principali trattati durante il corso.
Criteri di valutazione: Comprensione dei fenomeni astronomici elementari e dei loro modelli interpretativi.
Capacità di distinguere e caratterizzare le epoche storiche dell'evoluzione della conoscenza astronomica.
Comprensione dell'evoluzione del concetto di spazio, spazio vuoto e tempo astronomico/cosmico nel corso della storia.
Chiarezza di esposizione e precisione di linguaggio.
Contenuti: 1.Introduzione. Le peculiarità dell’osservazione astronomica e la sua valenza antropologica.

2.L’epoca arcaica - I fenomeni celesti come “calendario”, uso agricolo e rituale. Le radici profonde dell’astrologia. Le prime sistematizzazioni dei “cicli” cosmici. L’astronomia mesopotamica ed egiziana. L’influenza delle “regolarità” cosmiche nel passaggio dalle religioni primitive al monoteismo.

3.La razionalità greca e la relazione tra scienza matematica e scienza astronomica. L’astronomia greca classica: Platone, Archita di Taranto, Eudosso di Cnido, Aristotele. Euclide, spazio fisico e geometria. L’astronomia ellenistica: Aristarco di Samo, Eratostene, Archimede, Apollonio di Perga, Seleuco, Ipparco. L’ellenismo, una rivoluzione dimenticata. Il meccanismo di Antikythera. Il processo di trasferimento della conoscenza greco-ellenistica alla società romana imperiale: Seneca, Lucrezio, e il ruolo degli storici-poligrafi. La perdita delle opere originali e le ragioni dell’oblio.

4.Tolomeo e l’astronomia islamica. La riscoperta di Aristotele, Scolastica e astronomia medioevale. La diffusione dell’astronomia e della filosofia attraverso l’arte poetica e pittorica.

5.Ticho Brahe. Le basi strumentali della rivoluzione Copernicana. La rivoluzione e la crisi: Galileo, Keplero, Copernico. Spazio, tempo e la relatività galileiana. Il “cannocchiale” e la nascita dell’astronomia strumentale. La cinematica, la caduta dei gravi e l’inerzia. Il Libro della Natura.

6.Hooke, Newton, Leibniz. La “riscoperta” della gravitazione universale. Circolarità del secondo principio della dinamica: lo spazio (sottinteso) assoluto e l’impossibilità di evitare il collasso gravitazionale. “Hypotheses non fingo”: la filosofia naturale e la nascita della scienza moderna.

7.Lagrange, Laplace. Il determinismo e l’influenza sul positivismo.

8.Interludi: “Della natura e velocità della luce”: da Newton ad Einstein. “Flussi e riflussi”: la tormentata storia delle maree e l’errore di Galileo.

9.La nascita dell’astrofisica. Il ruolo dell’astrofisica e della cosmologia nello sviluppo della fisica moderna (fisica quantistica, relatività speciale e generale).

10.I limiti (riscoperti) dell’indagine scientifica. Wittgenstein, Kuhn, Popper

11.Il nuovo concetto di continuo spazio-temporale. Gli “orizzonti”. Il principio di causalità rivisitato. L’”entanglement” della realtà fenomenologica. Evoluzione globale: siamo soli nell’Universo? Kronos e Kayròs, fisica e metafisica oggi.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: I libri di testo sono complementati da dispense del docente
Testi di riferimento:
  • Thomas S. Kuhn, La rivoluzione copernicana. --: Einaudi, 2000. Cerca nel catalogo
  • James T. Cushing, Philosophical Concepts in Physics. Cambridge: Cambridge University Press, 2000. Cerca nel catalogo
  • Lucio Russo, La rivouzione dimenticata. --: Feltrinelli, 2001. Cerca nel catalogo