Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
BIOLOGIA MOLECOLARE
Insegnamento
INTRODUZIONE ALLE DISCIPLINE OMICHE: GENOMICA, TRASCRITTOMICA, PROTEOMICA
SCO2044012, A.A. 2015/16

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
BIOLOGIA MOLECOLARE (Ord. 2008)
SC1166, ordinamento 2008/09, A.A. 2015/16
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese INTRODUCTION TO OMICS: GENOMICS, TRANSCRIPTOMICS, PROTEOMICS
Sito della struttura didattica http://biologiamolecolare.scienze.unipd.it/2013/laurea
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Biologia
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di BIOLOGIA MOLECOLARE (Ord. 2008)

Docenti
Responsabile CRISTIANO DE PITTA' BIO/18

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SCO2044012 INTRODUZIONE ALLE DISCIPLINE OMICHE: GENOMICA, TRASCRITTOMICA, PROTEOMICA CRISTIANO DE PITTA' IF1839

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative BIO/18 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LABORATORIO 1.0 16 9.0 Nessun turno
LEZIONE 5.0 40 85.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2015
Fine attività didattiche 28/01/2016

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 INTRODUZIONE ALLE DISCIPLINE OMICHE: GENOMICA, TRASCRITTOMICA, PROTEOMICA 2017/2018 01/10/2017 25/11/2018 DE PITTA' CRISTIANO (Presidente)
CAGNIN STEFANO (Membro Effettivo)
MAZZOTTA GABRIELLA MARGHERITA (Supplente)
4 INTRODUZIONE ALLE DISCIPLINE OMICHE: GENOMICA, TRASCRITTOMICA, PROTEOMICA 2016-2017 01/10/2016 30/11/2017 DE PITTA' CRISTIANO (Presidente)
CAGNIN STEFANO (Membro Effettivo)
MAZZOTTA GABRIELLA MARGHERITA (Supplente)
3 Introduzione alle Discipline Omiche 2015-2016 01/10/2015 30/11/2016 DE PITTA' CRISTIANO (Presidente)
CAGNIN STEFANO (Membro Effettivo)
MAZZOTTA GABRIELLA MARGHERITA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Per la comprensione dei contenuti dell'insegnamento sono necessarie le conoscenze di base fornite dagli insegnamenti di Genetica, Biologia Molecolare e Ingegneria genetica.
Conoscenze e abilita' da acquisire: La scienza del genoma è lo studio della struttura, del contenuto e dell’evoluzione dei genomi. Oggi, la scienza dei genomi, o “Genomica”, non è più limitata alla determinazione delle sequenze di DNA, ma si estende anche all’analisi dell’espressione e delle funzioni dei geni (Trascrittomica) e delle proteine (Proteomica). L’obiettivo principale di questo insegnamento è mostrare come vi possa essere una diversa visione della biologia se la prospettiva è spostata dai singoli geni all’intero genoma. Tale insegnamento fornisce delle basi fondamentali per la comprensione degli argomenti che verranno affrontati nel corso di “Genomica strutturale e funzionale” della LM in Biotecnologie Industriali.
Modalita' di esame: Esame scritto. Non sono previsti accertamenti in itinere.
(Domande a risposta multipla, aperte e un esercizio sulle mappe di restrizione)
Criteri di valutazione: La prova d'esame sarà valutata in base alle risposte date per ciascuna domanda, in termini di completezza dell'informazione fornita in ogni risposta, di capacità di collegamento fra concetti diversi (consequenzialità logica) e per la eventuale presenza di errori. La risposta a ciascuna domanda sarà valutata numericamente e il punteggio totale dell'esame risulterà dalla somma dei punteggi riportati nelle singole risposte. In ogni compito sarà presente una domanda relativa alle esercitazioni pratiche di laboratorio.
Contenuti: GENOMICA (18 ore):
• Definizione di Genomica. A che cosa serve sequenziare un genoma?
• Isolamento e purificazione del DNA genomico.
• Le librerie di DNA genomico: digestione parziale, ridondanza dell’informazione, relazione tra frequenza e probabilità, i vettori di clonaggio ad alta capacità (Cosmidi, YAC, BAC). Il titolo di una libreria e l’analisi dei cloni ricombinanti.
• Mappatura GENETICA e FISICA di un genoma. Risoluzione di alcuni esercizi relativi alla mappatura mediante mappe di restrizione.
• Strategie di sequenziamento di un Genoma:
a) Approccio SHOTGUN: Costruzione di una libreria genomica. Il significato e l’importanza della copertura del genoma. Sequenziamento paired-end. Come si colmano le lacune e i buchi fisici? Vantaggi e svantaggi di un approccio shotgun.
b) Approccio CLONE by CLONE: Costruzione di una libreria primaria. Selezione del minimal tiling path (Chromosome walking, Fingerprinting dei cloni). Costruzione libreria genomica secondaria (BAC shotgun). Assemblaggio della sequenza genomica END sequencing).
• Descrizione delle fasi caratterizzanti il progetto Genoma Umano.
• Descrizione delle tecniche di sequenziamento di DNA:
a) Metodo di Sanger.
b) Next generation sequencing (NGS): 454 Roche, Illumina, SOliD, Helicos, Pacific Biosciences, Ion Torrent, Proton Torrent e Oxoford Nanopore.

TRASCRITTOMICA (16 ore):
• Introduzione all’espressione genica: descrizione degli RNA contenuti in una cellula (RNA codificanti e non codificanti).
• Com’è processato e regolato l’RNA? (capping al 5’, allungamento dell’mRNA, poliadenilazione, meccanismo di splicing e splicing alternativo, editing, Degradazione degli mRNA).
• Approfondimento sui microRNA: localizzazione genomica, biogenesi e modalità di regolazione dell’espressione genica (degradazione dell’mRNA e inibizione traduzionale).
• Lo studio del trascrittoma:
a) Approccio STATICO: librerie di cDNA, normalizzate, sottratte e sequenziamento su larga scala di EST (Expressed Sequence Tag);
b) Approccio DINAMICO: SAGE, tecnologia dei microarray e chip di DNA (Affymetrix).
• Metodi bio-informatici e statistici impiegati nell’interpretazione dei dati di espressione.
• A quali domande biologiche si può rispondere mediante l’analisi dell’espressione genica?
• La tecnica della Quantitative Real Time-PCR (qRT-PCR).

PROTEOMICA (6 ore):
• Definizione di Proteoma e Proteomica. A quali quesiti biologici riusciamo rispondere con la proteomica?
• Relazione tra trascrittoma e proteoma: system biology.
• L’elettroforesi bidimensionale: focalizzazione isoelettrica e SDS-PAGE.
• Come identificare le proteine in un proteoma? Descrizione della spettrometria di massa (MALDI-TOF).
• Analisi differenziale del proteoma (metodo SILAC).
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali in aula e attività sperimentali nei laboratori didattici.
Per quanto riguarda le esercitazioni pratiche lo studente parteciperà alla "Costruzione e vaglio di una libreria di cDNA full-lenght ottenuta mediante la tecnologia SMART".
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Le diapositive utilizzate dal docente e gli articoli scientifici utili per la comprensione dei vari argomenti verranno resi disponibili sull’e-learning di Ateneo.
Testi di riferimento:
  • Watson J.D, DNA Ricombinante. --: Zanichelli, 2008. II Edizione Cerca nel catalogo
  • Gibson G. & Muse S.V, Introduzione alla genomica. --: Zanichelli, 2004. Cerca nel catalogo
  • Brown T.A, Genomi 3. --: EdiSES, 2008. Cerca nel catalogo
  • Dale J.W., von Schantz M., Plant N., Dai geni ai genomi. --: EdiSES, 2013. III Edizione Cerca nel catalogo
  • Primrose S., Ingegneria genetica. --: Zanichelli, 2004. I Edizione Cerca nel catalogo
  • Hartwell L.H. et al., GENETICA dall'analisi formale alla genomica. --: McGraw-Hill, 2008. II Edizione Cerca nel catalogo
  • Strachan T. & Read A.P, Genetica Umana Molecolare. --: Zanichelli, 2012. III Edizione Cerca nel catalogo