Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
SCIENZE MOTORIE
Insegnamento
ATTIVITA' MOTORIA PER L’ETA' EVOLUTIVA
MEP3052953, A.A. 2015/16

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE MOTORIE
IF0375, ordinamento 2013/14, A.A. 2015/16
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese YOUTH PHYSICAL ACTIVITY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Biomediche (DSB)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di SCIENZE MOTORIE

Docenti
Responsabile GERARDO BOSCO M-EDF/01

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
MEP4065777 PERCORSO DIDATTICO 1 GERARDO BOSCO IF0375

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline motorie e sportive M-EDF/01 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
ESERCITAZIONE 4.0 40 60.0 Nessun turno
LEZIONE 2.0 20 30.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 01/03/2016
Fine attività didattiche 15/06/2016

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
4 2017-18 01/10/2017 28/02/2019 PAGANO FRANCESCO (Presidente)
TORTELLA PATRIZIA (Membro Effettivo)
MARINO MASSIMILIANO (Supplente)
3 2016-17 01/10/2016 28/02/2018 PAGANO FRANCESCO (Presidente)
TORTELLA PATRIZIA (Membro Effettivo)
BOSCO GERARDO (Supplente)
2 2015-16 01/10/2015 30/09/2016 BOSCO GERARDO (Presidente)
PAOLI ANTONIO (Membro Effettivo)
CARRARO ATTILIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: **Attività motoria per l'età evolutiva

La tipologia della motricità: spontanea, di relazione, educativa, sportiva. La tipologia del movimento: discreto, continuo, seriale.

**Programmazione e valutazione dell’attività motoria scolastica

Conoscenze di base relative:
-alla psicopedagogia generale nelle scienze motorie;
-allo sviluppo motorio;
-al comportamento motorio;
-all’apprendimento motorio
Conoscenze e abilita' da acquisire: **Attività motoria per l'età evolutiva

Il corso è finalizzato al conseguimento, da parte degli studenti
1.della conoscenza dei principi teorici, metodologici e tecnici fondamentali
della motricità umana nel periodo dell’età evolutiva;
2.della padronanza degli strumenti metodologici per progettare e condurre le attività motorie di base in vari contesti educativi, sia scolastici che extrascolastici, sportivi e ludico-ricreativi;
3.di una formazione psicopedagogica di base sulle diverse fasi dell’età evolutiva;
4.di conoscenze riguardo la progettazione e l’organizzazione di un’unità didattica allenante.

**Programmazione e valutazione dell’attività motoria scolastica

La finalità del corso è di fornire conoscenze e competenze metodologiche che permettano di
progettare, condurre l’attività motoria scolastica. Esperienze di Insegnamento/Apprendimento saranno proposte per formulare strumenti di lavoro per una progettazione disciplinare.
Modalita' di esame: **Attività motoria per l'età evolutiva

La valutazione finale avverrà attraverso due prove. Prova scritta: test con domande a risposte chiuse
L'attività di laboratorio (palestra) verrà valutata dai docenti tutor secondo i seguenti parametri:
• capacità e abilità mostrate dagli allievi;
• impegno e cooperazione nell'attuazione delle esercitazioni;
• miglioramenti rispetto agli standard iniziali.

**Programmazione e valutazione dell’attività motoria scolastica

L’esame finale sarà strutturato in:
-prova pratica in palestra;
-prova scritta (domande a risposta multipla e aperta).
Criteri di valutazione: **Attività motoria per l'età evolutiva

La valutazione finale sarà fatta considerando 'esame scritto e la valutazione dell'attività di laboratorio


**Programmazione e valutazione dell’attività motoria scolastica

La valutazione finale sarà in base alla valutazione dell’esame scritto e alla valutazione della prova pratica.
Contenuti: **Attività motoria per l'età evolutiva

Il sistema sensomotorio. Sensazione, percezione (propiocezione ed esterocezione) e movimento. Gli schemi posturali di base. Gli schemi motori di base. Le abilità motorie generali. Le abilità motorie speciali. Il feedback e la sua stimolazione nell'apprendimento e adattamento motorio.
Le capacità motorie. Lo sviluppo delle capacità coordinative in età evolutiva. La correlazione tra abilità motorie generali e i percorsi didattici. Le capacità coordinative speciali, in particolare quelle discriminanti la qualità dell'evoluzione motoria in età evolutiva: orientamento spazio temporale, equilibrio, differenziazione dinamica e cinestesica, combinazione motoria e dissociazione motoria, reazione. Le fasi di sviluppo delle capacità coordinative, attraverso le abilità motorie generali, nell'età evolutiva e nell'educazione motoria di base.
Ontogenesi delle capacità di espressione della forza in età evolutiva. La stimolazione della resistenza aerobica generale nei bambini. La flessibilità in età evolutiva e il suo possibile sviluppo. La pericolosità dello stretching in età evolutiva.
Lo sviluppo psicomotorio in età evolutiva.
Ontogenesi degli schemi motori di base: afferrare, portare, gettare, lanciare, gattonare, deambulare, correre, scavalcare, saltare, rotolare, capovolgersi, arrampicare. Il concetto di abilità motoria generale. La fase della combinazione motoria seriale e parallela. La fase della dissociazione motoria.
Lo sviluppo motorio e la sua influenza sullo sviluppo cognitivo.
Corpo e corporeità.
Lo sviluppo dello schema corporeo: tappe e fasi dal corpo vissuto al corpo rappresentato. Aspetto percettivo e aspetto funzionale. Schema corporeo e controllo del movimento. La percezione di sé. La funzione di interiorizzazione corporea. Ontogenesi della percezione di sé.


**Programmazione e valutazione dell’attività motoria scolastica

Il curricolo per le Scienze Motorie e Sportive: Indicazioni Nazionali (scuola primaria, scuola secondaria di primo e secondo grado).
La progettazione e programmazione delle Scienze Motorie e Sportive nella scuola delle competenze e standard di apprendimento:
-la costruzione delle unità di apprendimento, l’organizzazione della didattica, esempi di programmazione didattico-educativa, la progettazione all’interno di un quadro più ampio di educazione alla salute.
-strategie di conduzione e comunicazione.
-strategie per promuovere la motivazione ad apprendere, l’autonomia e la partecipazione attiva.
- il feedback nella pratica.

La valutazione nelle Scienze Motorie e Sportive:
-la valutazione nel processo di Insegnamento/Apprendimento con esempi pratici.
-i processi, le tecniche e gli strumenti di verifica e di valutazione.

Le attività fisiche adattate nella scuola primaria e secondaria.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: **Attività motoria per l'età evolutiva

La situazione educativa come contesto di apprendimento-insegnamento. Concetto di educazione come aiuto, supporto non sostitutivo, al singolare sviluppo delle potenzialità soggettive. Concetto di relazione educativa (stili di insegnamento) e di organizzazione educativa (metodi di insegnamento e di presentazione del compito). La comunicazione relazionale e didattica attraverso il canale verbale e non verbale. Gli stili di ricezione delle informazioni.
Il setting didattico e i suoi elementi. Correlazione tra gli elementi del setting didattico, gli obiettivi di apprendimento, i metodi e gli stili di insegnamento e la programmazione delle attività.
I contenuti dell'educazione motoria. Definizione e utilizzo di: esercizio, esercitazione, attività ludico-motoria e gioco.
Le abilità motorie: Concetto di abilità motoria vs la capacità motoria. Classificazione delle abilità secondo diversi piani di analisi.
METODI DIDATTICI:
Lezioni teoriche interattive
Lezioni pratiche, in laboratorio, con coinvolgimento degli studenti sia nell'attività pratica stessa che nella rendicontazione
Breve esperienza pratica, di una mattinata o di un pomeriggio, presso scuole elementari statali (attività concordata con il docente sulla base di un protocollo di intervento precostituito).


**Programmazione e valutazione dell’attività motoria scolastica

Le lezioni teoriche saranno condotte con modalità dialogiche e interattive utilizzando supporti visuali per promuovere la partecipazione attiva degli studenti; verranno incoraggiate discussioni ed approfondimenti.
Nelle lezioni pratiche in palestra si procederà con sezioni di lavoro individuale, di gruppo e di squadra simulando percorsi di lavoro, e costruzione di prove di verifica (griglie di osservazione, schede...).
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: **Programmazione e valutazione dell’attività motoria scolastica
Alla fine del corso verrà consegnata una dispensa con il materiale discusso durante le lezioni.
Testi di riferimento:
  • Casolo Francesco, Didattica delle attività motorie per l'età evolutiva. --: Editore Vita e Pensiero, 2011. Cerca nel catalogo
  • Stefano Scarpa, La prospettiva pedagogica nelle scienze della motricità. Padova: CLEUP, 2011. Cerca nel catalogo