Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
ASTRONOMIA
Insegnamento
LABORATORIO DI ASTRONOMIA
SC01111746, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2015/16

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
ASTRONOMIA
SC1160, ordinamento 2008/09, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ASTRONOMY LABORATORY
Sito della struttura didattica http://astronomia.scienze.unipd.it/2017/laurea
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Fisica e Astronomia "Galileo Galilei"
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dfa/course/view.php?idnumber=2017-SC1160-000ZZ-2015-SC01111746-N0
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ALESSANDRO PIZZELLA FIS/05

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Astrofisico, geofisico e spaziale FIS/05 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LABORATORIO 4.0 36 64.0 2
LEZIONE 2.0 16 34.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze di matematica e fisica di base.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Obiettivo principale del corso è introdurre gli studenti del terzo anno della Laurea Triennale all'astronomia osservativa, attraverso lezioni sugli strumenti e sulle tecniche osservative più diffuse (fotometria e spettroscopia), con accenni alle tecniche di indagine più moderne. Il corso prevede esercitazioni pratiche sulle tecniche di riduzione e analisi di immagini CCD, oltre all'uso pratico del telescopio per imaging e per spettroscopia.
Modalita' di esame: L'esame è suddiviso in due parti:
- relazione scritta a seguito alle esercitazioni al computer
- orale relativo alla lezioni frontali
Criteri di valutazione: La valutazione complessiva dello studente è basata su:
- qualità scientifica e tecnica della relazione scritte e relative all'attività svolta in Aula Informatica del ex-Dipartimento di Astronomia
- verifica della preparazione e della comprensione degli argomenti svolti durante le lezioni frontali
Contenuti: PROGRAMMA
- Diffrazione attraverso una fenditura
- Diffrazione e interferenza attraverso la doppia fenditura
- Il reticolo di diffrazione
- Caratteristiche di prisma, grism e reticoli vph
- Esempi di spettrografi a fenditura, echelle, multi-object e integral-field
- Sistemi fotometrici, filtri a banda larga e filtri
interferenziali
- CCD
ESERCITAZIONI
- Utilizzo di database e archivi di dati astronomici
- Cenni sulle procedure di richiesta tempo e accesso ai telescopi
- Introduzione all'uso di IRAF
- Procedure di riduzione ed analisi di dati fotometrici e spettroscopici
ARGOMENTI PER LE ESERCITAZIONI
- Fotometria di stelle: apertura e PSF.
- Spettroscopia di stelle: classificazione spettrale, temperatura, larghezza equivalente delle righe.
- Fotometria di galassie: isofote e profili di brillanza, classificazione morfologica.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso prevede:
- lezioni frontali in aula
- esperienza di laboratorio ad Asiago con il telescopio Galileo e lo spettrografo B&C
- lezioni in aula informatica

La frequenza del corso è obbligatoria
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Verranno utilizzate dispense messe a disposizione sulla piattaforma Moodle.

Non sono previsti testi di riferimento
Testi di riferimento: