Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
DIRITTO COSTITUZIONALE
GI02101938, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2014)
GI0270, ordinamento 2014/15, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI TREVISO [999TV]
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CONSTITUTIONAL LAW
Sito della struttura didattica http://www.giurisprudenza.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede TREVISO
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile LUCA ANTONINI IUS/08

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Costituzionalistico IUS/08 9.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 9.0 72 153.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2017
Fine attività didattiche 12/01/2018

Syllabus
Prerequisiti: E' propedeutico l'esame di Istituzioni di diritto pubblico.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso è diretto a fornire gli strumenti teorici e metodologici necessari all'approfondimento dei presupposti,del funzionamento e delle dinamiche dell'ordinamento costituzionale, anche in relazione alla sua apertura sovra nazionale e internazionale.
Esso mira a sviluppare la capacità critiche e argomentative dello studente, anche in riferimento alle tendenze evolutive del sistema giuridico e ai nuovi ed attuali contesti un cui l'ordinamento stesso si colloca (globalizzazione; processo di integrazione europea; crisi finanziaria, ecc.). L’azione didattica è diretta quindi a sviluppare la consapevolezza critica degli studenti, la capacità di valutare le novità giuridiche e di collocarle nel contesto istituzionale ed economico, consentendo così di valutare le innovazioni di maggiore portata e sviluppare ulteriori percorsi di ricerca. In tal modo il corso è diretto a favorire l'acquisizione di una specifica professionalità.
Modalita' di esame: Ogni cfu corrisponde a un carico didattico di 8 ore di attività frontale (lezione o seminario) da svolgersi in aula.
Criteri di valutazione: I criteri di valutazione si fondano su tre elementi .
In primo luogo, la conoscenza istituzionale dei fenomeni giuridici studiati.
In secondo luogo, la capacità critico-dinamica. Infatti, anche attraverso l'esame dei casi, l’azione didattica intende sviluppare la consapevolezza critica degli studenti, la capacità di valutare le novità giuridiche e di collocarle nel contesto istituzionale ed economico. Il raggiungimento di quest’abilità rappresenta una parte integrante sia del corso sia della sua valutazione.
In terzo luogo, viene valutata la capacità comunicativa e d’interazione con gli altri. Infatti, il corso intende dotare gli studenti della basilare la capacità di comunicare i fenomeni giuridici e di interagire con l’ambiente circostante.
Nello specifico è prevista una prova scritta (facoltativa e riservata agli studenti frequentanti) e una successiva prova orale.
Le prove verteranno principalmente sui contenuti trattati durante le lezioni.
Contenuti: il corso verterà sull'approfondimento dei seguenti argomenti del diritto costituzionale, considerati con particolare riguardo sia nei fondamenti dottrinali che nelle problematiche attuali e in particolare negli sviluppi della giurisprudenza costituzionale:
le forme di stato e le forme di governo;
i caratteri fondanti e i principi fondamentali della Costituzione italiana;
i diritti fondamentali e i doveri inderogabili: le tradizioni di riferimento, la disciplina costituzionale, l'evoluzione della giurisprudenza costituzionale;
il processo di integrazione europea;
il rapporto tra sistema economico e sistema giuridico;
il sistema delle fonti e la sua evoluzione;
la forma di governo della Repubblica italiana;
il federalizing process italiano;
la Corte costituzionale.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le lezioni saranno cattedratiche e dialogate.
È prevista anche la partecipazione di docenti di altri atenei e personalità istituzionali (giudici della Corte costituzionale, ecc.) per specifici approfondimenti e confronti. Si favorisce l'attivo coinvolgimento degli studenti sui contenuti esposti durante le lezioni.
Viene sviluppata in modo particolare l'analisi di casi e delle più rilevanti sentenze della Corte costituzionale che, anche nel rapporto con la giurisprudenza di altri Corti, saranno esposte a lezione favorendo il confronto con gli studenti sul caso concreto portato all'attenzione della Corte costituzionale.
Viene favorito il coinvolgimento e la partecipazione degli studenti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Particolare importanza è data a quanto viene esposto durante le lezioni. Viene indicato un manuale di diritto costituzionale come possibile ausilio rispetto ai contenuti esposti durante le lezioni. Viene altresì indicata una lettura obbligatoria sul tema del federalismo.
Testi di riferimento:
  • MAZZIOTTI di CELSO/SALERNO, MANUALE DI DIRITTO COSTITUZIONALE. PADOVA: CEDAM, 2014. Cerca nel catalogo
  • ANTONINI, FEDERALISMO ALL'ITALIANA. VENEZIA: MARSILIO, 2014. Cerca nel catalogo