Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
INTERNATIONAL AND EUROPEAN UNION COMPETITION LAW: SUPRANATIONAL REGULATION, ENFORCEMENT AND JUDICIAL PROTECTION
GIP6074817, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2014)
GI0270, ordinamento 2014/15, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI TREVISO [999TV]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese INTERNATIONAL AND EUROPEAN UNION COMPETITION LAW: SUPRANATIONAL REGULATION, ENFORCEMENT AND JUDICIAL PROTECTION
Sito della struttura didattica http://www.giurisprudenza.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede TREVISO
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile BERNARDO CORTESE IUS/13

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare IUS/13 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 48 102.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019

Syllabus
Prerequisiti: E' richiesta la conoscenza del diritto internazionale e del diritto dell'Unione europea.
E' essenziale la conoscenza dell'Inglese. Il corso si tiene in lingua inglese e richiede l'attiva partecipazione dei frequentanti
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso mira a dare ai partecipanti gli strumenti per comprendere le caratteristiche essenziali del diritto della concorrenza, tanto nel contesto del diritto internazionale quanto in quello, ben più rilevante allo stato, del diritto della Unione europea, comprese le regole sull'applicazione decentrata di questo a livello nazionale. Il corso contribuirà inoltre, nei fatti, all'affinamento della terminologia giuridica in lingua inglese degli studenti nel campo del diritto dell'Unione europea e del diritto del commercio internazionale. I partecipanti apprenderanno inoltre ad applicare i principi giuridici oggetto dello studio a casi concreti che possono presentarsi ad un giurista internazionale e dell'Unione europea.
Modalita' di esame: L'esame è orale
Criteri di valutazione: Gli studenti saranno valutati in relazione alla loro capacità di comprendere come le norme di differenti sistemi giuridici, e le relative istituzioni, interagiscono nel costruire un moderno regime di diritto della concorrenza. Sarà inoltre valutata la loro capacità di confrontarsi con la giurisprudenza che fa applicazione al caso concreto di tali norme giuridiche, contribuendo altresì al loro sviluppo. Sarà infine valutata la capacità di interagire con altri studenti e con l'insegnante nel corso delle discussioni a lezione
Contenuti: A. EU Competition Law, between public an private enforcement / il diritto UE della concorrenza tra applicazione pubblica e interprivata
B. WTO (sparse) rules affecting competition law / le norme dell'OMC che incidono sul diritto della concorrenza
C. International cooperation in competition law issues / la cooperazione internazionale
D. Competition Law in Bilateral Investment Treaties and Regional Trade Agreeements / la disciplina della concorrenza nei BITs e RTAs
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Agli studenti sarà richiesto di preparare le lezioni attraverso la lettura di materiali assegnati di settimana in settimana, anche attraverso il sistema moodle. Sarà loro richiesto di partecipare attivamente alla discussione delle questioni assegnate durante il corso. L'interazione tra pari è fortemente incoraggiata, sia nella preparazione dei materiali, sia nella loro discussione con il docente.
Per gli studenti non frequentanti l'approfondimento riguarderà i medesimi materiali e le medesime letture, tuttavia la natura interattiva delle discussioni e in particolare l'interazione tra pari saranno necessariamente sostituite da uno studio autonomo e una discussione concentrata in sede d'esame.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Gli studenti avranno a disposizione materiali nel moodle.
Inoltre, potranno utilizzare, come letture di appoggio,
B. Cortese, EU Competition Law. Between Public and Private Enforcement, Kluwer Law International, 2014
M. Bode / ., Budzinski, Competing Ways Towards International Antitrust: the WTO versus the ICN, http://www.wiwi.uni-marburg.de/Lehrstuehle/VWL/WIPOL/Fodiskp.htm
e
E. Fox, The WTO First Antitrust Case - Mexican Telecom, Journal of International Economic Law 2006, 271-292
Bartók, C. and S. Miroudot (2008), “The Interaction amongst Trade, Investment and Competition Policies”, OECD Trade Policy Papers, No. 60, OECD Publishing. http://dx.doi.org/10.1787/241467172568
Testi di riferimento:
  • B. Cortese, EU Competition Law. Between Public and Private Enforcement. Aalphen an den Rijn: Kluwer Law International, 2014. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Peer feedback
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Industria, innovazione e infrastrutture Pace, giustizia e istituzioni forti