Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
CHIMICA INDUSTRIALE
Insegnamento
BIOPOLIMERI
SCL1001864, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
CHIMICA INDUSTRIALE
SC1170, ordinamento 2015/16, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese BIOPOLYMERS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Chimiche
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile STEFANO MAMMI CHIM/04

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline chimiche ambientali, biotecnologiche, industriali, tecniche ed economiche CHIM/04 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 48 102.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Syllabus
Prerequisiti: Nessuno
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso tratta in generale lo studio di proprietà strutturali di macromolecole di interesse biologico quali polipeptidi e proteine, polinucleotidi e polisaccaridi. Il corso è suddiviso in tre parti: nella prima vengono descritte e discusse le proprietà strutturali di biopolimeri naturali e sintetici; nella seconda vengono descritte alcune applicazioni industriali di biopolimeri naturali ed artificiali, nonché di polimeri biocompatibili e/o biodegradabili; infine, nella terza parte vengono trattate le principali metodologie per lo studio di conformazioni, transizioni conformazionali ed interazioni di biopolimeri.
Modalita' di esame: Orale.
Criteri di valutazione: Sarà valutata l'acquisizione delle conoscenze e delle abilità più sopra descritte.
Contenuti: Il programma si articola nei seguenti punti:
1) Polipeptidi e macromolecole proteiche.
Chimica e stereochimica di residui peptidici. Concetti di struttura primaria, secondaria, terziaria e quaternaria. Aspetti fondamentali su sequenziamento e sintesi di polipeptidi. Cenni su tecniche di biologia molecolare per la produzione di proteine. Descrizione di vari tipi di conformazioni ordinate di catene polipeptidiche. Cenni su predizione di strutture secondarie e terziarie. Analisi conformazionale e forze che determinano la struttura di peptidi e proteine.
2) Polinucleotidi
Chimica e stereochimica di nucleotidi. Proprietà tipiche di basi puriniche e pirimidiniche e loro derivati. Strutture primarie, secondarie terziarie e quaternarie di acidi nucleici. Differenze strutturali tra DNA e RNA. Analisi conformazionale e forze che determinano la struttura di acidi nucleici. PCR.
3) Polisaccaridi
Chimica e stereochimica di unità strutturali di polisaccaridi. Strutture di monosaccaridi, disaccaridi, omopolisaccaridi, eteropolisaccaridi. Cenno alla struttura di alcuni peptidoglicani.
4) Biopolimeri industriali
Biomasse. Concetto di Biorefineries. Produzione di energia e di chemicals da biomasse.
Polisaccaridi modificati in ambito alimentare.
Polisaccaridi modificati e materie plastiche: blends di amido e polimeri sintetici, polisaccaridi acidi, cellulosa, chitina, chitosano.
Sviluppo e produzione di polimeri da fonti rinnovabili. Derivati da oli vegetali. Poliidrossialcanoati. PLA. Derivati proteici.
Polimeri biocompatibili. Acido Ialuronico e derivati. Biomateriali polimerici.
5) Tecniche di indagine per lo studio delle proprietà strutturali di Biopolimeri.
Caratterizzazione e separazione di biopolimeri sulla base delle loro proprietà idrodinamiche: ultracentrifugazione, diffusione, elettroforesi, diffusione della luce, cromatografia di esclusione dimensionale.
Elementi di spettroscopia applicata allo studio di biopolimeri: spettroscopia di assorbimento, dicroismo circolare, IR, fluorescenza.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni d'aula.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Dispense, appunti di lezione.
Testi di riferimento:
  • van Holde, Principles of physical biochemistry. --: --, --. Cerca nel catalogo