Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LOCAL DEVELOPMENT - SVILUPPO LOCALE
Insegnamento
TERRITORY AND LOCAL DEVELOPMENT
SFM1026972, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
LOCAL DEVELOPMENT - SVILUPPO LOCALE (Ord. 2016)
SU2297, ordinamento 2016/17, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese TERRITORY AND LOCAL DEVELOPMENT
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile DAVID CELETTI SECS-P/12
Altri docenti MARINA BERTONCIN M-GGR/01
DARIA QUATRIDA M-GGR/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE discipline storiche e geografiche M-GGR/01 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 42 108.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Non sono necessari prerequisiti
Conoscenze e abilita' da acquisire: • Gli studenti acquisiranno le conoscenze e competenze necessarie per comprendere le dinamiche interne che determinano la distribuzione di ricchezza e i processi di sviluppo, così come per valutare le condizioni che hanno hanno permesso - e permettono - a determinate aree del mondo di avere un migliore accesso alla ricchezza e al benessere sociale.
• Gli studenti acquisiranno strumenti analitici per valutare i processi di sviluppo lavorando su due casi studio e collegando, entro un singolo schema, aspetti economici, sociali, e culturali. Acquisiranno inoltre consapevolezza dell'importanza e delle potenzialità dei modelli multidisciplinari, diacronici e comparativi per analizzare e comprendere nel concretoi processi di sviluppo e i loro esiti
• Gli studenti saranno in grado di riconoscere e analizzare i diversi stadi del lavoro sul campo (così come le sue condizioni preliminari, la realizzazione e la redazione della relazione finale della ricerca) attraverso un approccio riflessivo
• Gli studenti si familiarizzeranno con la complessità delle pratiche attuali in un contesto di sviluppo territoriale (ossia il caso studio del Delta del Po) con un focus su interventi di sviluppo locale (contesto, contenuto, processi e politiche). Approfondiranno aspetti quali l'efficacia delle strategie di sviluppo territoriale che sono realizzate; il modo con cui lo sviluppo è inteso, perseguito e valutato; i problemi che emergono; le modalità con cui sono risolti; l'impatto che hanno sulle comunità locali.
Modalita' di esame: Modulo dei Proff. Bertoncin e Quatrida
- Gli studenti frequentanti le lezioni (Parte I) e il seminario residenziale (Parte II) saranno valutati sulla base della relazione finale su Seminario del Delta del Po.
- Gli studenti non frequentanti saranno valutati sulla base di un esame orale "a libro chiuso" sui seguenti testi:
1) Helling, L., Serrano, R. & Warren, D. (2005), “Linking Community Empowerment, Decentralized Governance and Public Service Provision through a Local Development Framework”, World Bank, pp. 79.
2) Rose, G. (1997) “Situating knowledges: positionality, reflexivities and other tactics”, Progress in Human Geography, 21, 3, pp. 305-320.

Modulo del Prof. Celetti
- Gli studenti frequentanti saranno valutati sulla base di un esame orale "a libro chiuso" sulle slides, gli articoli, e il materiale scritto distribuito durante il corso.
- Gli studenti non frequentanti saranno valutati sulla base di un esame orale "a libro chiuso" su uno dei seguenti testi:
1) Rist G., The History of Development From Western Origins to Global Faith, 3rd Edition,. London: Zed Books, 2003
2) Ha-Joon Chang, Kicking Away the Ladder - Development Strategy in Historical Perspective. London: Anthem Press, 2002
Criteri di valutazione: Il voto finale sarà formato dalla media delle valutazioni ottenute in ciascuno dei due moduli sui quali è strutturato il corso.

- Proff. Bertoncin e Quatrida
Gli studenti frequentanti le lezioni (Parte I) e il seminario residenziale (Parte II) saranno valutati sulla base della relazione finale su Seminario del Delta del Po. La valutazione della relazione è fatta in trentesimi è risponde ai seguenti criteri:
1) Processo: capacità di argomentare discussioni accademiche (pianificazione, indipendenza, approfondimento): 25%
2) Contenuto: comprensione di concetti teorici (introduzione e presentazione del problema, argomentazione, risultati: discussione e interpretazione, conclusione, coerenze e composizione logica, originalità, profondità delle tesi sviluppate) 50%;
3) Forma: competenze nel comunicare idee astratte (layout, tabelle/figure, linguaggio/ortografia/stile, dimensioni - entro le direttive che saranno comunicate -): 50%.
- Gli studenti non frequentanti saranno valutati sulla base di un esame orale "a libro chiuso" sui seguenti testi:
1) Helling, L., Serrano, R. & Warren, D. (2005), “Linking Community Empowerment, Decentralized Governance and Public Service Provision through a Local Development Framework”, World Bank, pp. 79.
2) Rose, G. (1997) “Situating knowledges: positionality, reflexivities and other tactics”, Progress in Human Geography, 21, 3, pp. 305-320.

Modulo del Prof. Celetti
- Gli studenti frequentanti saranno valutati sulla base di un esame orale "a libro chiuso" sulle slides, gli articoli, e il materiale scritto distribuito durante il corso.
- Gli studenti non frequentanti saranno valutati sulla base di un esame orale "a libro chiuso" su uno dei seguenti testi:
1) Rist G., The History of Development From Western Origins to Global Faith, 3rd Edition,. London: Zed Books, 2003
2) Ha-Joon Chang, Kicking Away the Ladder - Development Strategy in Historical Perspective. London: Anthem Press, 2002
Contenuti: Il primo modulo (1 CFU Quatrida + 2 CFU Bertoncin) è organizzato in due parti.
- Parte I, in classe, fornisce una introduzione pratica alle problemi teorici e alle sfide associate con il lavoro sul campo, Il module coprirà le tre fasi principali dell'esperienza sul campo (il momento preparatorio; l'essere sul campo, and la predisposizione della relazione finale) per stimolare un'analisi auto - riflessiva e propositiva. Gli studenti saranno coinvolti nell'analisi e nella presentazione (in gruppi) di aspetti particolari del lavoro sul campo per creare una veduta finale, singola e condivisa, sulle sue conseguenze pratiche e sociali.
- La Parte II è dedicato a un seminario esperenziale sul Delta del Po (Ca' Vendramin, Porto Tolle 9-11 novembre 2017) durante il quale gli studenti applicheranno e impareranno aspetti pratici riguardanti l'evoluzione e la gestione del territorio. Il caso è posto a un livello assolutamente locale, ma è toccato da problemi "glocali" e "globali" (gestione del territorio, aspetti ambientali quali l'inquinamento). L'obiettivo del seminario residenziale è di introdurre gli studenti alla giudizio del processo attore-potere-progetto e direzione (=struttura) messa in evidenza in numerose esperienze selezionate entro una particolare collocazione spazio temporale. Gli studenti di Local Development lavoreranno in gruppo con gli studenti di Sustainable Territorial Development. Ogni gruppo svilupperà obiettivi di ricerca, pianificherà un approccio metodologico basato su questionario, e raccoglierà dei dati realizzando interviste a stakeholders e altri rappresentanti del Delta del Po. Gli studenti scriveranno una relazione dove presenteranno i risultati raggiunti (si vedano i criteri di valutazione)

Il secondo modulo sarà focalizzato soprattutto sulla definizione di sviluppo come una questione complessa, diacronica e dalle molte e diverse componenti, dove storia, economia, relazioni internazionali e fattori locali - come la cultura, le risorse materiali e immateriali - costituiscono un motore, o un freno, al progresso. Dopo una introduzione teoretica, il corso si focalizzerà su due casi studio tratti dalla storia recente Italiana, che dimostreranno l'importanza, per comprendere i processi e i problemi dello sviluppo, di lavorare entro un ottica multidisciplinare, diacronica e comparativa.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Sono previste attività e metodologie d'insegnamento diverse e differenziate:
- Lezioni frontali
Concetti sullo sviluppo e sullo sviluppo territoriale saranno sviluppati durante le lezioni frontali
- Gruppi di lavoro
Gli studenti lavoreranno in gruppo per socializzare e comparare conoscenza e informazioni, scambiare punti di vista e opinioni. L'approccio di riferimento per il lavoro di gruppo è lo studio cooperativo, che aumenta lo scambio e la condivisione delle risorse personali, della conoscenza, delle capacità, delle differenze in stili di apprendimento, della capacità di comunicazione, e contribuisce alla creazione di un ambiente educativo non competitivo, altamente responsabile e collaborativo.
- Lavoro sul campo
Gli studenti parteciperanno in un seminario residenziale di tre giorni sul Delta del Po per acquisire di prima mano le questioni e la percezione/cognizione dei diversi portatori di interessi nel Delta. Il lavoro reciproco con i portatori di interessi rivelerà e farà emergere con ogni probabilità altri aspetti relativi agli interessi delle comunità del Delta.
- Discussione di articoli
Articoli sulla definizione di sviluppo, sulle esperienze di sviluppo e le politiche di sviluppo saranno distribuiti agli studenti per essere poi discussi e analizzati assieme. Gli studenti dovranno partecipare attivamente alla discussione apportando nuove idee e interpretazioni. Visioni e analisi innovative saranno altamente apprezzate.
- Contatto con i docenti
Gli studenti potranno consultarsi con i docenti per aiuto durante le lezioni o le esercitazioni di laboratorio, visitandoli durante l'orario di ricevimento, attraverso mail, o altri metodi identificati di volta in volte.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Materiali del corso
- Slides tratte dalla presentazioni e lezioni e caricate in moodle
- documenti per i workshop e relazioni caricate in moodle
- Articoli recenti tratti da riviste scientifiche e libri caricati in moodle
- Libri obbligatori per gli studenti non frequentanti (si vedano le modalità di esame)
Testi di riferimento:
  • Helling, L., Serrano, R. & Warren, D., Linking Community Empowerment, Decentralized Governance and Public Service Provision through a Local Development Framework”. --: WORLD BANK, 2005.
  • Rose, G., “Situating knowledges: positionality, reflexivities and other tactics”. --: --, --. Progress in Human Geography, 21, 3, pp. 305-320.
  • Rist G, The History of Development From Western Origins to Global Faith. LONDON: Zed Books, 2003.
  • Ha-Joon Chang, Kicking Away the Ladder - Development Strategy in Historical Perspective. LONDON: Anthem Press, 2002. Cerca nel catalogo