Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
TECNICHE AUDIOPROTESICHE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI AUDIOPROTESISTA)
Insegnamento
SCIENZE TECNICHE AUDIOPROTESICHE 1
MEO2045412, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
TECNICHE AUDIOPROTESICHE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI AUDIOPROTESISTA)
ME1856, ordinamento 2011/12, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI PADOVA [999PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese AUDIOPROTHESIC SCIENCE TECHNIQUES 1
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Neuroscienze (DNS)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di TECNICHE AUDIOPROTESICHE (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI AUDIOPROTESISTA)

Docenti
Responsabile PATRIZIA TREVISI MED/32
Altri docenti LORENZO NOTARIANNI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Scienze e tecniche audioprotesiche MED/32 4.0
CARATTERIZZANTE Scienze e tecniche audioprotesiche MED/50 2.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 60 90.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente deve possedere una buona conoscenza delle caratteristiche anatomiche e fisiologiche del sistema uditivo con particolare riguardo alla funzione della coclea e del nervo VIII. E' inoltre di fondamentale importanza la conoscenza dei principali processi patologici che coinvolgono il sistema uditivo e dei meccanismi che li sottendono. Lo studio delle principali metodiche obiettive utilizzate in ambito diagnostico richiede inoltre l'acquisizione di nozioni di Fisica Generale e di Elettronica.
Sono da considerarsi propedeutici i corsi integrati di Scienze Biologiche, Anatomia Fisiologia e Medicina, Audiometria ed Elettronica, e gli insegnamenti di Audiologia I e II.
Conoscenza di base relative a:
• anatomo-fisiologia dell’orecchio esterno, con un focus particolare sul condotto uditivo esterno (CUE),
• componenti essenziali di un apparecchio acustico
• caratteristiche elettroacustiche distintive di un apparecchio acustico
• razionale della rimediazione acustica del deficit uditivo
• fondamenti di lingua inglese per i temi tecnico-scientifici di riferimento
Conoscenze e abilita' da acquisire: Parte di Audiologia
Alla fine del corso, lo studente avrà aquisito le principali nozioni relative all'epidemiologia delle ipoacusie infantili e alle valutazioni utilizzate nella loro diagnosi. Per quel che riguarda questo ultimo aspetto, veranno acquisiti i principi di base delle metodiche utilizzate nella stima obiettiva della soglia uditiva e la capacità di interpretarne i risultati.

Parte di Audioprotesi
Evidenziare il ruolo e le competenze proprie del Tecnico audioprotesista, fornendo le nozioni di base contenute nella relativa normativa vigente e nel codice deontologico.
Fornire i principi di base dell’adattamento audioprotesico : accoppiamento acustico; normative
di riferimento; ricerca del target di amplificazione acustica più idonea alle differenti necessità uditive,
e non solo, del paziente, secondo un flusso logico fondato sui principi della Evidence Based Practice;
correlazione tra risposte elettroacustiche ed obiettivi dell’amplificazione.
Fornire le nozioni di base dell’utilizzo della scienza informatica nella protesizzazione acustica.
Fornire i principi di base del counselling audio protesico.
Fornire le nozioni di base per preparare una tesi di laurea.
Modalita' di esame: La prova di esame verrà eseguita in forma scritta e consisterà nella presentazione di quesiti a risposta multipla eventualmente associati a domande a risposta aperta.
principi di counselling audioprotesico.
Criteri di valutazione: Il superamento della prova di esame è subordinato al conseguimento di una valutazione sufficiente, tenendo conto del punteggio attribuito a ciascun quesito proporzionalmente al grado di difficoltà.
Contenuti: Parte di Audiologia
Epidemiologia delle ipoacusie infantili: prevalenza del deficit uditivo permanente nell'infanzia, storia naturale della malattia e sue conseguenze, eziologia e fattori di rischio, indicatori di risultato. Procedure di screening uditivo.
Basi teoriche della registrazione dei potenziali evocati uditivi. Classificazione. Tecnica di registrazione. Utilizzo dei potenziali evocati uditivi del tronco (ABR) nella stima obiettiva della soglia uditiva. Elettrococleografia.
Otoemissioni acustiche e loro utilizzo nelle metodiche di screening uditivo neonatale.

Parte di Audioprotesi
il Tecnico audioprotesista : ruolo e competenze in base a quanto contenuto nella normativa vigente e nel Codice deontologico
l’adattamento audioprotesico : scelta dell’accoppiamento acustico; normative di riferimento;
ricerca del target di amplificazione acustica più idonea alle differenti necessità uditive, e non solo, del paziente, secondo un flusso logico fondato sui principi della Evidence Based Practice;
correlazione tra risposte elettroacustiche ed obiettivi dell’amplificazione.
Nozioni di base sui presupposti e l’utilizzo dei software audioprotesici nella protesizzazione acustica.
Principi di base del counselling audioprotesico e dell’uso dei questionari psicometrici (modalità di applicazione)
Gli altri ausili tecnici “accessori” all’apparecchio acustico.
Nozioni di base per la scelta dell’argomento, l’organizzazione, la ricerca del materiale, la stesura di una tesi di laurea.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Parte di Audiologia
Le attività di apprendimento consisteranno in lezioni frontali associate alla fruizione di materiale disponibile on-line che conterrà schemi riassuntivi relativi agli argomenti di lezione.

Parte di Audioprotesi
La didattica frontale si avvarrà anche di filmati relativi ai temi più attuali e del prossimo futuro; si ipotizzano anche piccoli lavori, individuali e di gruppo, per stimolare la ricerca e la pratica delle evidenze
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Parte di Audiologia
I materiali di studio saranno reperibili on-line come schemi riassuntivi relativi agli argomenti di lezione. A questi deve essere associato l'utilizzo del testo di riferimento e di eventuali altre pubblicazioni della letteratura italiana e internazionale indicati dal docente.

Parte di Audioprotesi
Il docente fornirà dispense e materiali bibliografici, che potranno essere integrati attraverso la consultazione dei testi di riferimento e la navigazione in rete secondo quanto proposto durante la docenza frontale.

Testi di riferimento:

Silvano Prosser e Alessandro Martini, Argomenti di Audiologia e Foniatria. Torino: Omega, 2011.
Jack Katz, Handbook of Clinical Audiology. Philapelphia: Lippincott Williams, 2009.
Cotrona U,. Livi W., L’adattamento degli apparecchi acustici. --: Oticon, 2006.
Dillon H., Hearing Aids. --: Thieme Edizioni, 2001.
Testi di riferimento: