Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
DIRITTO URBANISTICO
GI02102081, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2017)
GI0270, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese TOWN-PLANNING LAW
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ALESSANDRO CALEGARI IUS/10
Altri docenti ELENA BUOSO IUS/10

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare IUS/10 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 48 102.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019

Syllabus
Prerequisiti: È propedeutico l'esame di Istituzioni di diritto pubblico.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Attraverso lo studio del diritto urbanistico, il corso si propone di avvicinare lo studente ad un settore specialistico e di primario rilievo professionale del diritto amministrativo, per approfondirne i tratti fondamentali anche utilizzando le nozioni fondamentali del diritto amministrativo e, in generale, del diritto pubblico, acquisite in precedenza.
Al termine del corso, ci si attende che lo studente sia in grado: di conoscere il sistema della pianificazione urbanistica, statale e regionale e di individuare i contenuti essenziali dei piani urbanistici comunali; di conoscere le regole che presiedono al rilascio dei titoli edilizi, distinguendo le attività libere da quelle che richiedono la scia, la cil o il premesso di costruire; di conoscere nei suoi tratti essenziali il sistema sanzionatorio, penale, civile e amministrativo.
Modalita' di esame: Prova orale con possibilità di discutere casi giurisprudenziali, sulla scorta del materiale illustrato a lezione e caricato nella piattaforma moodle.
Criteri di valutazione: Viene ritenuta fondamentale, ai fini della valutazione della preparazione raggiunta dallo studente, non solo la conoscenza teorica degli istituti, ma anche la capacità di collegamento e riflessione critica, preferibilmente accompagnate dalla costruzione di esempi pertinenti. La prova, di norma, non verrà superata ove lo studente ometta di rispondere ad una o più domande di particolare importanza, dimostri di non conoscere intere parti del programma di studio o commetta gravi errori nell'esposizione, che rivelino una conoscenza inadeguata della materia ovvero la superficialità o l'incompletezza della preparazione.
Contenuti: Il corso parte dall'inquadramento generale della materia, per approfondirne i rapporti con le tutele differenziate (tutela del paesaggio, dell’ambiente e dei beni culturali) ed affrontare successivamente gli specifici temi della pianificazione urbanistica (sovracomunale, comunale generale e attuativa), dei titoli edilizi e della repressione dell’abusivismo edilzio, confrontando sempre la normativa statale e quella regionale (specialmente veneta).
Particolare attenzione sarà riservata agli accordi di pianificazione, alla semplificazione dei procedimenti autorizzatori, alle sanzioni amministrative e penali, agli interventi edilizi sugli edifici esistenti.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Ogni cfu corrisponde a un carico didattico di circa 8 ore di attività frontale (lezione o seminario) da svolgersi in aula.
Non sono previste specifiche attività di supporto alla didattica.
Non è prevista alcuna attività formativa a distanza.
A lezione verranno approfonditi in modo critico i temi del corso ed analizzati anche dei casi pratici, con l’ausilio di documenti e slides.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Sulla piattaforma moodle saranno forniti materiali di studio (sentenze, articoli, commenti).
Lo studio di tali materiali e degli appunti, così come la frequenza delle lezioni non varranno ad esonerare dallo studio di uno dei manuali di riferimento, appresso indicati.
Altre informazioni potranno essere richieste negli orari di ricevimento, a lezione oppure via posta elettronica, scrivendo ai seguenti indirizzi: alessandro.calegari@unipd.it; elena.buoso@unipd.it.
Testi di riferimento:
  • CABIDDU (a cura di), Diritto del governo del territorio. Torino: Giappichelli, 2014. Cerca nel catalogo
  • Urbani, Paolo; Civitarese Matteucci, Stefano, Diritto urbanistico, organizzazione e rapporti. Torino: Giappichelli, 2017. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Industria, innovazione e infrastrutture Citta' e comunita' sostenibili Agire per il clima La vita sulla Terra