Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
ARGOMENTAZIONE E LOGICA GIURIDICA
GIP7079083, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2017)
GI0270, ordinamento 2017/18, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese LEGAL LOGIC AND ARGUMENTATION
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile STEFANO FUSELLI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare IUS/20 6.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 6.0 48 102.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2017
Fine attività didattiche 12/01/2018

Syllabus
Prerequisiti: L’insegnamento richiede curiosità intellettuale, capacità di analisi e sintesi di testi, capacità di rielaborazione ed esposizione autonoma dei contenuti appresi.
Si consiglia inoltre una formazione filosofico-giuridica di base
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fare acquisire i fondamenti delle procedure logico-argomentative che sorreggono i discorsi dei giuristi nella loro attività pratiche.
In quest'ottica, gli studenti familiarizzerano con gli strumenti per produrre argomenti cogenti, per confutare e resistere ai tentativi di confutazione, per valutare la rilevanza delle informazioni.
Modalita' di esame: L'esame si svolge in forma orale
Criteri di valutazione: Comprensione dei temi affrontati durante le lezioni.
Completezza, chiarezza e organizzazione logica dell'esposizione.
Capacità di elaborazione di percorsi critici argomentati.
Contenuti: Il corso si strutturerà in due parti.
La prima parte sarà dedicata a familiarizzare con modelli, tecniche e strumenti dell'argomentazione giuridica.
In questo contesto, particolare attenzione sarà riservata al rapporto fra provare e persuadere.
La seconda parte metterà a fuoco il ruolo del sapere scientifico nell'accertamento giudiziale, attraverso l’analisi di alcuni casi pratici.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L’impostazione didattica è costituita in prevalenza da lezioni frontali, con un approccio dialogico.
Le lezioni prevedono anche la lettura guidata di materiali appositi forniti nel corso delle lezioni
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: A) Studenti frequentanti


a) Appunti dalle lezioni

b) F. CAVALLA, L’origine e il diritto, FrancoAngeli, Milano 2017, pp. 377-413.


B) Studenti non frequentanti:

a) F. CAVALLA, L’origine e il diritto, FrancoAngeli, Milano 2017, pp. 355-413.

b) F. ZANUSO- S. FUSELLI (a cura di), Il lascito di Atena. Funzioni, strumenti ed esiti della controversia giuridica, FrancoAngeli, Milano 2011.
Testi di riferimento:
  • F. Cavalla, L'origine e il diritto. Milano: FrancoAngeli, 2017. Cerca nel catalogo
  • F.Zanuso, S.Fuselli (a cura di), Il lascito di Atena. Funzioni, strumenti ed esiti della controversia giuridica. Milano: FrancoAngeli, 2011.