Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO
Insegnamento
APPLIED GEOPHYSICS
AVP3054118, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO (Ord. 2017)
IF0321, ordinamento 2017/18, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese APPLIED GEOPHYSICS
Sito della struttura didattica http://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento Agronomia Animali Alimenti Risorse Naturali e Ambiente (DAFNAE)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile GIORGIO CASSIANI GEO/11
Altri docenti JACOPO BOAGA GEO/11

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline di Scienze della Terra GEO/11 8.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
ATTIVITÀ DIDATTICHE A PICCOLI GRUPPI 0.0 6 0.0 Nessun turno
ESERCITAZIONE 2.0 24 26.0 Nessun turno
LEZIONE 6.0 48 102.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Syllabus
Prerequisiti: I prerequisiti essenziali includono: basi di matematica e fisica
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di introdurre gli studenti all’utilizzo di tecniche geofisiche per applicazione ambientali. Saranno pertanto discussi i metodi in grado di offrire informazioni ad alta risoluzione e con penetrazione dell’ordine massimo di qualche centinaio di metri nel sottosuolo. Al fine di una più completa ed autentica comprensione delle capacità e dei limiti dei metodi proposti, verrà data agli studenti anche un’introduzione generale alle tecniche di geofisica di esplorazione, comprendente tematiche di acquisizione dati, processing, inversione ed interpretazione dei risultati.
Al termine del corso gli studenti dovranno aver acquisito capacità critiche rispetto ai punti di forza e di debolezza di ciascun metodo, e dei metodi geofisici rispetto ad altri metodi, oltre che una generale capacità di comprendere quali metodi possono essere utilizzati per quali scopi, e in che modo.
Modalita' di esame: Esame orale con discussione di un articolo scientifico a scelta tra quelli precedentemente distribuiti agli studenti
Criteri di valutazione: Verranno valutate:
- capacità di esporre un articolo scientifico sulla materia
- capacità di analisi critica dei metodi presentati
- capacità di legare possibili metodi a specifiche applicazioni
- capacità di ragionamento fisico-matematico
Contenuti: l corso si comporrà di due parti:
Parte 1: introduzione alla geofisica di esplorazione
Verranno introdotti i concetti generali della geofisica applicata con particolare riguardo a:
• principi fisici dei principali metodi elettrici, elettomagnetici, sismici, gravimetrici e magnetici
• concetti di risoluzione e penetrazione
• definizione del problema geofisico generale in termini di inversione
• concetti di base sull’acquisizione dati delle principali metodologie

Parte 2: metodi di esplorazione per finalità ambientali
I metodi discussi saranno:
- geoelettrica tradizionale e in tomografia, con particolare riguardo alle applicazioni idrologiche ed idrogeologiche
- polarizzazione indotta spettrale con applicazioni all’identificazione di contaminanti nel sottosuolo
- metodi elettromagnetici a bassa frequenza per l’esplorazione di siti contaminati e l’identificazione di strutture nei primi metri del sottosuolo
- il GPR e le sue potenziali applicazioni stratigrafiche, ingegneristiche, idrologiche, con particolare attenzione a processing ed interpretazione avanzate
- la sismica ad alta risoluzione per la definizione strutturale e stratigrafica delle prime decine e centinaia di metri in profondità
- sismica a rifrazione e sismica con onde superficiali per usi ingegneristici e geotecnici
- metodi sismici, radar e geoelettrici in modalità cross-hole
- log geofisici da pozzo nelle loro applicazioni idrogeologiche ed ambientali.
Verranno privilegiati gli aspetti applicativi dei metodi descritti, con esempi tratti dalla letteratura e dall’esperienza del docente. Dei principali metodi verrà data dimostrazione in campo, cui seguirà l’elaborazione, l’inversione e l’interpretazione dei dati in laboratorio.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali. Esercitazioni in laboratorio ed in campo.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Verrà distribuito materiale di studio costruito sulla base delle slide presentate a lezione e articoli scientifici dalla letteratura internazionale.
Testi di riferimento:
  • Sharma, Environmental and Engineering Geophysics. --: Cambridge University Press, 1997. Cerca nel catalogo
  • Reynolds, An Introduction to Applied and Environmental Geophysics. --: John Wiley and Sons Ltd, 1997. Cerca nel catalogo