Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA GESTIONALE
Insegnamento
PRODUCT VARIETY MANAGEMENT - GESTIONE DELLA VARIETA' DEL PRODOTTO
INO2044723, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA GESTIONALE
IN0522, ordinamento 2008/09, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PRODUCT VARIETY MANAGEMENT
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali (DTG)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dtg/course/view.php?idnumber=2017-IN0522-000ZZ-2017-INO2044723-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede VICENZA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CIPRIANO FORZA ING-IND/35

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria gestionale ING-IND/35 9.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 9.0 72 153.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 2016 01/10/2016 15/03/2018 FORZA CIPRIANO (Presidente)
TRENTIN ALESSIO (Membro Effettivo)
SANDRIN ENRICO (Supplente)
VERBANO CHIARA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Nessuna propedeuticità.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso mira a fornire la conoscenza di teorie e metodi per gestire la varietà e la personalizzazione di prodotto. Obiettivo del corso è sviluppare negli allievi la capacità di analizzare e gestire le attività di progettazione, produzione, approvvigionamento, vendita e assistenza post-vendita in realtà aziendali caratterizzate da varietà e personalizzazione di prodotto. La capacità di mettere in pratica le nozioni apprese è rafforzata dalla discussione, insieme a manager, di casi reali nonché da attività di laboratorio sia individuali che di di gruppo.
Modalita' di esame: Prova scritta, prova orale ed esercitazioni di laboratorio
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente si baserà sull’acquisizione dei concetti, dei modelli e dei metodi proposti nonché sulla capacità di applicarli in modo autonomo e consapevole.
Contenuti: Le sfide della gestione della varietà e personalizzazione di beni e servizi. Fattori determinanti l’incremento della varietà e personalizzazione di prodotto. Definizione di Mass customization. Panoramica sugli abilitatori della Mass Customization.

Il processo di configurazione del prodotto. Configurabilità totale e parziale di un prodotto. Gli approcci tradizionali alla configurazione di prodotto. Architettura di un sistema SW di supporto alla configurazione di prodotto. La modellazione commerciale del prodotto. Come valutare un configuratore commerciale. La modellazione tecnica del prodotto: alternative di rappresentazione. La distinta base generica. Modelli di costing, pricing, codifica e rappresentazione grafica di prodotti personalizzati. Selezione di un configuratore e implementazione di un sistema di configurazione supportato da SW. La scelta del livello di automazione di un sistema di configurazione. Impatti organizzativi connessi all’introduzione di un configuratore.

Il Form Postponement. Tipi di form postponement e contesti di mercato. Cambiamenti organizzativi per il form postponement.

La modularizzazione di una famiglia di prodotti. Relazioni fra configurazione di prodotto, standardizzazione dei componenti, modularizzazione di prodotto e form postponement.

Il supporto dei sistemi informativi alla Mass Customization. Come integrare PDM, CRM e configuratore di prodotto.

Teorie organizzative di riferimento. L’information processing view (IPV). Uso dell’IPV per analizzare le iniziative di form postponement e l’introduzione di configuratori di prodotto.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali e attività di laboratorio. La frequenza delle lezioni è facoltativa ma fortemente consigliata per l’acquisizione dei concetti, dei modelli e dei metodi proposti. Le attività di laboratorio permettono agli allievi di sviluppare la capacità di applicare, in modo autonomo e consapevole, le nozioni apprese.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Dispense e articoli a integrazione del testo.

Testi per consultazione:
Hvam, L., Mortensen, N.H. and Riis, J. (2008). Product customization. SpringerVerlag,
Berlin and Heidelberg.

Forza C. e Salvador F., La configurazione di prodotto, McGraw-Hill, Milano, 2004.
Testi di riferimento:
  • Forza, C. and Salvador, F., Product information management for mass customization. New York: Palgrave MacMillan, 2007. Cerca nel catalogo