Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
BIOTECNOLOGIE INDUSTRIALI
Insegnamento
NANOSISTEMI
SCL1001625, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
BIOTECNOLOGIE INDUSTRIALI
SC1731, ordinamento 2014/15, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese NANOSYSTEMS
Sito della struttura didattica http://biotecnologie.scienze.unipd.it/2017/laurea_magistrale
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Biologia
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile SABRINA ANTONELLO CHIM/02
Altri docenti FLAVIO MARAN CHIM/02

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative CHIM/06 3.0
CARATTERIZZANTE Discipline chimiche CHIM/02 5.0

Modalità di erogazione
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Organizzazione della didattica
Tipo ore Crediti Ore di
Corso
Ore Studio
Individuale
Turni
LEZIONE 8.0 64 136.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 NANOSISTEMI 2016-2017 01/10/2016 30/11/2017 ANTONELLO SABRINA (Presidente)
MARAN FLAVIO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze di base di Chimica Fisica e Chimica Organica.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso è diviso in due parti. Parte A: Fornire gli elementi base per la comprensione di: i) forze responsabili per la formazione e dimensionalità dei nanosistemi; ii) proprietà dei nanosistemi rispetto a molecole e sistemi massivi; iii) principali metodologie di caratterizzazione dei nanosistemi. Parte B: Fornire gli elementi utili a comprendere: i) come si preparano i vari tipi di nanosistemi; ii) come le proprietà di questi sistemi dipendano da struttura chimica, forma, dimensioni, condizioni ambientali; iii) come essi possano essere utilizzati per applicazioni industriali e nel settore biomedico.
Modalita' di esame: Esame scritto basato su una serie di test intermedi, da sostenere durante il semestre, uno finale, da sostenere in corrispondenza del primo appello utile.
Criteri di valutazione: Esami scritti, nonché partecipazione attiva al corso.
Nei test scritti si valuterà la preparazione di singole parti del programma, in modo da favorire un apprendimento immediato e progressivo dei contenuti delle lezioni.
Contenuti: Parte A. Chimica fisica dei nanosistemi e loro caratterizzazione.
Importanza della dimensione: la dimensione nanometrica ed il confinamento quantico.
Forze intermolecolari: forze elettrostatiche, forze di dispersione, legami ad idrogeno.
Chimica fisica delle interfacce.
Termodinamica di autoassemblaggio ed autoorganizzazione.
Molecole anfifiliche: termodinamica dell’aggregazione di micelle, bistrati, vescicole, membrane biologiche.
Monostrati auto-assemblati e film Langmuir-Blodgett.
Trasferimento elettronico e di carica.
Tecniche elettrochimiche.
Microscopie a scansione di sonda.
Microscopie ottiche ed altri metodi di studio delle superfici.
Parte B. Proprietà dei nanosistemi e loro preparazione.
Nanosistemi artificiali e nanosistemi naturali.
Tecniche di nanofabbricazione.
Approcci bottom-up alla produzione di nanosistemi.
Aggregati di molecole anfifiliche e peptidiche
Nanoparticelle polimeriche e dendrimeri.
Nanosistemi "stimuli-responsive".
Nanostrutture di carbonio (fullereni, nanotubi, grafene)
Nanoparticelle metalliche, nanoshells e nanorods.
Nanoparticelle di materiali semiconduttori: quantum dots.
Nanoparticelle di ossidi: silice, titania.
Nanoparticelle magnetiche.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni d'aula.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Appunti di lezione.
Ulteriore materiale, come dispense, copia di diapositive, articoli e reviews sarà fornito dal docente.
Testi di riferimento: