VIANELLO RENZO

Recapiti
Posta elettronica
8d7990b39862c34d1596a5e02a7497fe
porta questa
pagina con te
Telefono 0498276524
Rubrica di Ateneo  Visualizza
 

Proposte di tesi
... gli anni passano... e fra poco vado in pensione... Mi sembra saggio completare la supervisione delle tesi in atto, ma non accettare di essere relatore di tesi nuove.

Curriculum Vitae
Vedi PDF allegato

Curriculum del docente in PDF: 8D7990B39862C34D1596A5E02A7497FE.pdf

Aree di ricerca
Studi e ricerche sullo sviluppo cognitivo
Gli studi e le ricerche relative allo sviluppo cognitivo hanno innanzitutto riguardato il periodo del passaggio dal pensiero intuitivo a quello operatorio. Esse hanno preso in particolare considerazione lo sviluppo delle strutture intellettuali non solo nei bambini con sviluppo tipico, ma anche in quelli con disabilità intellettive. Tra i lavori più significativi condotti al riguardo vi sono state numerose indagini volte a perfezionare un test (edito nel 1991 ed uscito nella sua seconda edizione nel 1997, in collaborazione con M. L. Marin) di valutazione dello sviluppo di tali strutture (OLC; Operazioni Logiche e Conservazione) nel periodo compreso fra i 4 e gli 8 anni. Nel 2012 è uscita la versione dinamica di questo test. Inoltre sono state condotte molteplici indagini sullo sviluppo delle metaconoscenze (relativamente alla memoria, all'attenzione ed al controllo delle emozioni).
Negli ultimi anni, in collaborazione con Silvia Lanfranchi, oggetti particolari di indagine sono stati lo sviluppo (tipico ed atipico) della memoria di lavoro e delle funzioni esecutive.
Soprattutto nella produzione giovanile sono state condotte ricerche su come il bambino sulla base delle proprie strutture cognitive attivamente deforma, rifiuta od accetta le varie nozioni proposte dall'istruzione religiosa e sulle sue credenze relativamente alla morte. Esse sono presentate anche in due volumi (Vianello, 1980; Vianello e Marin, 1985). In un terzo, in collaborazione con Elio Damiano (1995), è stato definito lo sviluppo dei concetti religiosi dai 6-7 ai 18-19 anni.

Studi e ricerche sulle disabilità cognitive e sull'integrazione del minore in situazione di handicap
Vari sono i temi di ricerca (Vianello 2006, 2008, 2012) oggetto anche attualmente di indagine.
- Profili cognitivi nelle sindromi genetiche causa di ritardo mentale (in particolare nrelle sindromi di Down, Angelman, Cornelia de Lange, Noonan, Prader-Willi, Rett, Steinert, Williams, X fragile, 5p-).
- Pensiero logico, memoria, conoscenze sulla memoria e stili attributivi nei minori con sindrome di Down.
- Sviluppo della memoria di lavoro e delle funzioni esecutive nella sindrome di Down, di X fragile, di Prader-Willi e di Cornelia de Lange
- Atteggiamenti dei genitori, dei coetanei e degli insegnanti nei confronti dei minori in situazione di handicap e della loro integrazione
- Caratteristiche di personalità dei minori con sindrome di Down secondo le opinioni dei genitori
- Stress, locus of control adattabilità e coesione familiare nei genitori di ragazzi con sindrome di Down, Williams e X fragile
- Deficit e surplus nelle prestazioni scolastiche e nell’adattamento rispetto all’età mentale nei ragazzi con sindrome di Down, di X fragile, di Cornelia de Lange e di Prader-Willi
- Effetti di training di breve durata sulle conoscenze sulla memoria e sulle prestazioni di memoria in ragazzi con sindrome di Down

Pubblicazioni
Vedi PDF allegato

Pubblicazioni del docente in PDF: 8D7990B39862C34D1596A5E02A7497FE.pdf

Insegnamenti dell'AA 2018/19
Nessun insegnamento o collaborazione in questo Anno Accademico