Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
SCIENZE FILOSOFICHE
Insegnamento
BIOETICA
LE01100845, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE FILOSOFICHE
LE0614, ordinamento 2008/09, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese BIOETHICS
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANTONIO DA RE M-FIL/03

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative M-FIL/03 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso A scelta dello studente

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 26/09/2011
Fine attività didattiche 28/01/2012
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
8 2019-2020 01/10/2019 30/11/2020 DA RE ANTONIO (Presidente)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Membro Effettivo)
GRIGOLETTO SIMONE (Supplente)
MARIN FRANCESCA (Supplente)
RONCONI GIORGIO (Supplente)
TERRAVECCHIA GIAN PAOLO (Supplente)
7 commissioni a.a. 2018-2019 01/10/2018 30/11/2019 DA RE ANTONIO (Presidente)
MARIN FRANCESCA (Membro Effettivo)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Supplente)
GRIGOLETTO SIMONE (Supplente)
RONCONI GIORGIO (Supplente)
TERRAVECCHIA GIAN PAOLO (Supplente)
6 BIOETICA 2017 01/10/2017 30/11/2018 DA RE ANTONIO (Presidente)
MARIN FRANCESCA (Membro Effettivo)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Supplente)
GRIGOLETTO SIMONE (Supplente)
RONCONI GIORGIO (Supplente)
TERRAVECCHIA GIAN PAOLO (Supplente)
5 BIOETICA 2016/17 01/10/2016 30/11/2017 DA RE ANTONIO (Presidente)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Membro Effettivo)
GRIGOLETTO SIMONE (Supplente)
MARIN FRANCESCA (Supplente)
RONCONI GIORGIO (Supplente)
TERRAVECCHIA GIAN PAOLO (Supplente)
4 BIOETICA 2015/2016 01/10/2015 30/11/2016 DA RE ANTONIO (Presidente)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Membro Effettivo)
MARIN FRANCESCA (Supplente)
RONCONI GIORGIO (Supplente)
TERRAVECCHIA GIAN PAOLO (Supplente)
3 BIOETICA 2014/2015 01/10/2014 30/09/2015 DA RE ANTONIO (Presidente)
MARIN FRANCESCA (Membro Effettivo)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Supplente)
TERRAVECCHIA GIAN PAOLO (Supplente)
2 BIOETICA 2013/2014 01/10/2013 07/11/2014 DA RE ANTONIO (Presidente)
MARIN FRANCESCA (Membro Effettivo)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Supplente)
TERRAVECCHIA GIAN PAOLO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Introdurre alla conoscenza di alcune tra le principali teorie bioetiche, con particolare attenzione al dibattito contemporaneo sulle implicazioni etiche sollevate dalla nuova genetica e dalla proposta del cosiddetto enhancement (potenziamento) dell’essere umano. Favorire la capacità di comprensione e di valutazione dei problemi bioetici. Sviluppare la capacità argomentativa e fornire strumenti linguistici e concettuali adeguati per affrontare questioni bioetiche particolari.
Contenuti: Umano, troppo umano: nuova genetica ed enhancement. -
Senza necessariamente consentire con l’affermazione di Nietzsche che l’uomo sarebbe un “animale malato”, ci si può comunque liberamente ispirare al titolo di un suo famoso saggio per sostenere che le straordinarie potenzialità della scienza sembrano prefigurare i lineamenti di un nuovo essere umano, che va ben al di là della nostra tradizionale autocomprensione, iscritta in un orizzonte di senso ... “umano, troppo umano”. Non a caso alcuni autori, per segnare lo scarto reso possibile dall’intervento tecno-scientifico sulla stessa natura umana, parlano espressamente di “post-umano”. La possibilità di modificare il corredo genetico personale e l’idea di enhancement, per via genetica, l’idea cioè di potenziare l’essere umano, migliorando le caratteristiche del genoma, sollevano una serie di problemi etici che chiamano in causa, per esempio, la nostra responsabilità verso le generazioni future, il rispetto della libertà e dell’unicità personale, il rifiuto di discriminazioni e diseguaglianze. A ben vedere sono implicate anche altre questioni rilevanti, non ultimo il modo di concepire la medicina, se come attività terapeutica volta alla cura del malato o come pratica per migliorare indefinitamente le performances dell’uomo (sano); ma forse, ancor più radicalmente, è implicata una questione non immediatamente etico-normativa ma antropologica, che attiene al significato del nostro essere uomini, viventi e quindi mortali, e di ciò che classicamente si chiamava la “vita buona”.
Programma: 1. J. HABERMAS, Il futuro della natura umana. I rischi di una genetica liberale, trad. it. di L. Ceppa, Einaudi, Torino.

2. M. J. SANDEL, Contro la perfezione. L’etica nell’età dell’ingegneria genetica, trad. it. di S. Galli, Vita e Pensiero, Milano.

3. Inserto al n. 1/2007 di “Bioetica. Rivista interdisciplinare” sul tema Predizione e incertezza. La diffusione dei test genetici nella pratica clinica.

4. A. AGUTI (a cura di), La vita in questione. Potenziamento o compimento dell’essere umano?, “Anthropologica”, 3/2011, La Scuola, Brescia.
Testi di riferimento:
Metodi didattici:
Metodi di valutazione:
Altro: L'insegnamento fornisce 6 CFU di attività formativa affine per gli studenti iscritti al Corso di Laurea Magistrale in Scienze Filosofiche (D.M. 270/04).

a) In riferimento al punto 3 del programma:
L’inserto monografico della rivista “Bioetica” va studiato integralmente; esso comprende i saggi di
- U.H.J. Körtner
- S. Pollo
- B. Pasini
- E. Grosso
- J. Savulescu
- M. Parker
- S. Rodotà
oltre alle varie presentazioni e alla conclusione di E. Genre.

b) In riferimento al punto 4 del programma:
Fanno parte del programma d’esame i saggi di
- A. Barzaghi, Imperfezione biologica e compimento antropologico, pp. 115- 129.
- L. Sesta, Primum vivere? Peso e benedizione della mortalità tra medicina e filosofia, pp. 147-164.
- F. Giglio, In che senso il “potenziamento” tecnologico della vita è un suo “miglioramento”?, pp. 165-177.
- L. R. Kass, Corpi senza età, anime felici. La biotecnologica e la ricerca della felicità, pp. 195-214.