Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
SCIENZE FILOSOFICHE
Insegnamento
STORIA DELL'ESTETICA CONTEMPORANEA
LE01122756, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE FILOSOFICHE
LE0614, ordinamento 2008/09, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF CONTEMPORARY AESTHETICS
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIOVANNI GURISATTI M-FIL/06

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative M-FIL/04 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso A scelta dello studente

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 26/09/2011
Fine attività didattiche 28/01/2012
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 STORIA DELL'ESTETICA CONTEMPORANEA 2016/2017 01/10/2017 30/11/2019 GURISATTI GIOVANNI (Presidente)
TOMASI GABRIELE (Membro Effettivo)
GHILARDI MARCELLO (Supplente)
5 STORIA DELL'ESTETICA CONTEMPORANEA 2016/2017 01/10/2016 30/11/2017 GURISATTI GIOVANNI (Presidente)
TOMASI GABRIELE (Membro Effettivo)
PASQUALOTTO GIANGIORGIO (Supplente)
4 STORIA DELL'ESTETICA CONTEMPORANEA 2015/2016 01/10/2015 30/11/2016 GURISATTI GIOVANNI (Presidente)
TOMASI GABRIELE (Membro Effettivo)
PASQUALOTTO GIANGIORGIO (Supplente)
3 STORIA DELL'ESTETICA CONTEMPORANEA 2014/2015 01/10/2014 30/09/2015 GURISATTI GIOVANNI (Presidente)
TOMASI GABRIELE (Membro Effettivo)
PASQUALOTTO GIANGIORGIO (Supplente)
2 STORIA DELL'ESTETICA CONTEMPORANEA 2013/2014 01/10/2013 07/11/2014 GURISATTI GIOVANNI (Presidente)
TOMASI GABRIELE (Membro Effettivo)
PASQUALOTTO GIANGIORGIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti:
Contenuti: OBIETTIVI FORMATIVI

UTILITÀ E DANNO DELLO SPETTACOLO PER LA VITA. Dialettica della derealizzazione da Debord al postmoderno. – La nozione di “spettacolo”, creata nel 1967 da Guy Debord per descrivere la società di massa nell’epoca del tardo capitalismo, è indispensabile per comprendere il processo di “scomparsa” del mondo (e dell’arte) determinato oggi dai mass-media, la cui negatività simulatoria (Baudrillard) potrebbe però a sorpresa rivelarsi come positiva chance di emancipazione dalla violenza della realtà stessa, se metafisicamente intesa (Vattimo).

CONTENUTO DIDATTICO

Il corso, che si avvarrà di materiali multimediali, intende proseguire l’itinerario svolto negli anni precedenti che dal Barocco, passando per la Parigi di Baudelaire, giunge alle avanguardie del primo Novecento (Benjamin), sfociando, nel secondo dopoguerra, nell’America dell’“industria culturale” (Adorno) e della TV (Anders). La riflessione post-moderna di Debord, Baudrillard e Vattimo sull’arte e sullo spettacolo giunge fino alle soglie della rivoluzione digitale che costituisce l’ultimo atto della nostra attuale “perdita di mondo”.
Programma: TESTI DI RIFERIMENTO

a) GUY DEBORD: la società dello spettacolo

G. DEBORD, La società dello spettacolo, in G.D., Commentari sulla Società dello spettacolo e La società dello spettacolo, SugarCo, Milano 1990 [NB. per il singolo testo de La società dello spettacolo va bene ogni altra edizione (Dalai, Massari)].
G. DEBORD, Commentari sulla ‘Società dello spettacolo’, SugarCo, Milano 1990 [come sopra].

A. JAPPE, Guy Debord, manifestolibri, Roma, 1999.

b) JEAN BAUDRILLARD: l’iper-realtà della simulazione

J. BAUDRILLARD, Lo scambio simbolico e la morte, Feltrinelli, Milano, 2007 [capp. I, II, III, IV];
Un testo a scelta tra:
J. BAUDRILLARD, L’illusione della fine, o Lo sciopero degli eventi, Anabasi, Milano, 1993;
J. BAUDRILLARD, Il delitto perfetto. La televisione ha ucciso la realtà?, Cortina, Milano, 1996;
J. BAUDRILLARD, Patafisica e arte del vedere, Giunti, Firenze, 2006;
J. BAUDRILLARD, Il patto di lucidità o l’intelligenza del Male, Cortina, Milano, 2006.

G. FRANCK, Il feticcio e la rovina. Società dello spettacolo e destino dell’arte, Mimesis, Milano-Udine, 2010.

c) GIANNI VATTIMO: il nichilismo come chance

G. VATTIMO, La fine della modernità. Nichilismo ed ermeneutica nella cultura post-moderna, Garzanti, Milano, 1999.
G. VATTIMO, La società trasparente, Garzanti, Milano, 1989.

G. CHIURAZZI (a cura di), Il postmoderno, Bruno Mondadori, Milano, 2002.
Testi di riferimento:
Metodi didattici:
Metodi di valutazione:
Altro: La frequenza delle lezioni, benché auspicabile, non è obbligatoria. Gli studenti impossibilitati a frequentare sono tuttavia invitati a prendere contatto con il docente in tempo utile prima dell’esame per verificarne le modalità e le eventuali varianti da apportare alla bibliografia.
Ai fini dell'esame gli studenti Erasmus sono invitati a contattare preventivamente il docente per individuare un percorso bibliografico adeguato alle singole competenze linguistiche. Per motivi analoghi a detti studenti è caldamente raccomandata la frequenza delle lezioni.
Ai fini dell'esame ogni variante bibliografica va concordata con il docente