Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
LINGUE, LETTERATURE E CULTURE MODERNE
Insegnamento
LETTERATURA LATINA
LE26104472, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
LINGUE, LETTERATURE E CULTURE MODERNE
LE0603, ordinamento 2008/09, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese LATIN LITERATURE
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MARIA VERONESE L-FIL-LET/06

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE26104472 LETTERATURA LATINA MARIA VERONESE LE0598

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative L-FIL-LET/04 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2012
Fine attività didattiche 26/01/2013
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2017/18 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
11 1920 01/10/2019 30/11/2020 BELTRAMINI LUCA (Presidente)
RICCHIERI TOMMASO (Membro Effettivo)
VERONESE MARIA (Supplente)
10 1819 01/10/2018 30/11/2019 BELTRAMINI LUCA (Presidente)
RICCHIERI TOMMASO (Membro Effettivo)
VERONESE MARIA (Supplente)
9 1213 01/10/2012 30/11/2013 VERONESE MARIA (Presidente)
BALDO GIANLUIGI (Membro Effettivo)
DUSO ANTONELLA (Supplente)
ELICE MARTINA (Supplente)
8 1314 01/10/2013 30/11/2014 VERONESE MARIA (Presidente)
BALDO GIANLUIGI (Membro Effettivo)
DUSO ANTONELLA (Supplente)
ELICE MARTINA (Supplente)
6 1415 01/10/2014 30/11/2015 VERONESE MARIA (Presidente)
BALDO GIANLUIGI (Membro Effettivo)
RICCHIERI TOMMASO (Membro Effettivo)
ELICE MARTINA (Supplente)
5 1516 01/10/2015 30/11/2016 VERONESE MARIA (Presidente)
BALDO GIANLUIGI (Membro Effettivo)
RICCHIERI TOMMASO (Membro Effettivo)
ELICE MARTINA (Supplente)
4 1617 01/10/2016 30/11/2017 VERONESE MARIA (Presidente)
BALDO GIANLUIGI (Membro Effettivo)
RICCHIERI TOMMASO (Membro Effettivo)
ELICE MARTINA (Supplente)
3 1112 01/10/2011 30/11/2012 VERONESE MARIA (Presidente)
BALDO GIANLUIGI (Membro Effettivo)
DUSO ANTONELLA (Supplente)
ELICE MARTINA (Supplente)
2 1718 01/10/2017 30/11/2018 VERONESE MARIA (Presidente)
BALDO GIANLUIGI (Membro Effettivo)
RICCHIERI TOMMASO (Membro Effettivo)
ELICE MARTINA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Il corso si propone di fornire: 1) la conoscenza delle linee essenziali di sviluppo della letteratura latina, con particolare attenzione ai principali generi letterari; 2) gli strumenti fondamentali - di ordine linguistico, filologico e retorico - per l'interpretazione critica dei testi latini.
Contenuti: A. Linee di storia della letteratura dalle origini alla fine dell'impero romano: è richiesta la conoscenza dettagliata delle sezioni del manuale dedicate agli inquadramenti generali e al profilo di ciascun autore; lo studio dovrà essere corredato da una congrua scelta di letture dalle sezioni antologiche in italiano e da alcune letture critiche segnalate nel corso delle lezioni. B. Lettura in lingua originale con traduzione e commento linguistico e letterario di alcuni testi latini: sono presupposte le conoscenze linguistiche fondamentali: morfologia (compresi i paradigmi verbali) e sintassi di base; per quanto riguarda la metrica è richiesta la conoscenza teorica dello schema dell’esametro latino. C. Nozioni fondamentali di pronuncia, fonetica, morfologia, sintassi e metrica in prospettiva storico-linguistica.
Programma: I. Età arcaica e repubblicana
1. Linee di storia della letteratura (Manuale, pp. 3-316).
2. L'epica arcaica.
Lettura, traduzione e commento dei frammenti di Livio Andronico, Nevio ed Ennio indicati a lezione. Scaricabili da: www.dissgea.unipd.it, per eseguire il download bisogna registrarsi, cliccare sul menu "didattica", quindi su "materiale didattico", selezionare il corso e inserire la password indicata a lezione.
3. Il teatro: Plauto, Asinaria.
Lettura, traduzione e commento dei seguenti passi: argumentum; prologus (vv. 1-15); atto I, scena I (vv. 45-126); atto V, scena I (vv. 828-850).
Letture critiche consigliate: A. Perutelli, La poesia epica latina. Dalle origini all’età dei Flavi, Roma: Carocci, 2000, pp. 11-48; S. Mariotti, Letteratura latina arcaica e alessandrinismo, «Belfagor» 20 (1965), 34-48 (rist. in F. Ferrari, M. Fantuzzi, M.C. Martinelli, M.S. Mirto, Dizionario della civiltà classica, Milano: BUR, 1993, I, pp. 234-250); M. Bettini, Un’utopia per burla, Introduzione a Plauto, Mostellaria – Persa, Milano: Mondadori, 1981 (e rist. succ.), pp. 9-23.

II. L'età augustea
1. Linee di storia della letteratura (Manuale, pp. 319-558).
2. Virgilio, Eneide I.
Lettura, traduzione e commento dei seguenti passi: vv. 1-33; vv. 494-630; 657-694; 712-722.
3. Ovidio, Metamorfosi.
Lettura, traduzione e commento dei seguenti passi: libro X, vv. 8-63 (Orfeo ed Euridice); libro X, vv. 243-297 (Pigmalione).
Letture critiche consigliate: G.B. Conte, Il paradosso virgiliano: un'epica drammatica e sentimentale, introduzione a Virgilio, Eneide, Venezia, Marsilio, 1998, pp. 9-55; A. Perutelli, La poesia epica latina cit., pp. 83-138; I. Calvino, Ovidio e la contiguità universale, in Id., Perché leggere i classici, Milano, A. Mondadori, 1995, pp. 29-40 (= Gli indistinti confini, in Publio Ovidio Nasone, Metamorfosi, a cura di P. Bernardini Marzolla, Torino, Einaudi, 1979, pp. VII-XVI).

III. L’età imperiale e tardoantica
1. Linee di storia della letteratura (La prima età imperiale: pp. 561-804; La tarda età imperiale: cap. 43; cap. 44: Tertulliano e Minucio Felice; cap. 45; cap. 46: Macrobio, Ammiano Marcellino, Ausonio, Claudiano; cap. 47: la poesia cristiana: Prudenzio e Paolino di Nola; cap. 48: Ambrogio, Girolamo, Agostino).
2. La letteratura cristiana antica: Cipriano, A Demetriano.
Lettura, traduzione e commento dei capp. 1-5. Il testo è scaricabile su www.dissgea.unipd.it
Letture critiche consigliate: Manlio Simonetti, Emanuela Prinzivalli, Storia della letteratura cristiana antica, Bologna, EDB, 2010, pp. 201-211; Maria Veronese, Introduzione a Cipriano, Brescia, Morcelliana, 2009, pp. 47-51.
Testi di riferimento: G. B. Conte – E. Pianezzola, Il libro della letteratura latina. Firenze: Le Monnier, 2000. Cerca nel catalogo
Tito Maccio Plauto, Asinaria, pref. di C.Questa, intr. di G.Paduano, trad. di M. Scandola. Milano: BUR, 1994. Vanno bene anche altre edizioni economiche purché con testo latino a fronte
Virgilio, Eneide, trad. di M. Ramous, intr. di G.B. Conte, comm. di G. Baldo. Venezia: Marsilio, 1998. Vanno bene anche altre edizioni economiche purché con testo latino a fronte
Ovidio, Storie d’amore (dalle Metamorfosi), a cura di E. Pianezzola, trad. di C. Pianezzola. Venezia: Marsilio, 2007.
Metodi didattici: Lezione frontale
Metodi di valutazione: Esame orale che verte sia sulla storia letteraria sia sull’analisi dei testi in lingua latina.
Altro: Il programma per gli studenti con 6 CFU prevede lo studio della letteratura latina dall’età arcaica al periodo tardoantico e lo studio dei testi degli epici arcaici, di Plauto e di Virgilio.
Per l’inquadramento generale e l’analisi dei testi originali in latino, il riferimento fondamentale è costituito dagli appunti delle lezioni.
Lo studente potrà sostenere la prova, a scelta, con la pronuncia classica o la pronuncia ecclesiastica, ma dovrà in ogni caso dimostrare la conoscenza di entrambe le forme. Per approfondimenti: A. Traina – G. Bernardi Perini, Propedeutica al latino universitario, Bologna, Patron 1998, 6a ed. a cura di C. Marangoni, cap. II: La pronuncia, pp. 47-73.
Per quanto riguarda la metrica è richiesta la conoscenza teorica dello schema dell’esametro latino (per approfondimenti: Traina – Bernardi Perini, Propedeutica cit., cap. VII: Fondamenti di metrica, pp. 251-300; utile anche il cap. III: La quantità e l’accento, pp. 75-116).
I non frequentanti sono invitati a contattare il docente; in sostituzione degli appunti si consiglia lo studio dei saggi critici indicati.