Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
LINGUE, LETTERATURE E CULTURE MODERNE
Insegnamento
FILOLOGIA BIZANTINA
LEL1000450, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
LINGUE, LETTERATURE E CULTURE MODERNE
LE0603, ordinamento 2008/09, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese BYZANTINE PHILOLOGY
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANNA MESCHINI L-FIL-LET/07

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE08102838 FILOLOGIA BIZANTINA ANNA MESCHINI IF0314
LE08102838 FILOLOGIA BIZANTINA ANNA MESCHINI LE0605
LE08102838 FILOLOGIA BIZANTINA ANNA MESCHINI LE0598

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative L-FIL-LET/07 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2012
Fine attività didattiche 26/01/2013
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2017/18 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
4 1213 01/10/2012 30/11/2013 MESCHINI ANNA (Presidente)
PERI MASSIMO (Membro Effettivo)
2 1112 01/10/2011 30/11/2012 MESCHINI ANNA (Presidente)
PERI MASSIMO (Membro Effettivo)
1 1314 01/10/2013 30/11/2014 MESCHINI ANNA (Presidente)
MIGLIORINI TOMMASO (Membro Effettivo)
HENROT GENEVIEVE MARIE (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Acquisizione dei concetti fondamentali che identificano la civiltà bizantina nella storiografia occidentale e orientale e nella cultura comune contemporanea. Le testimonianze archeologiche, artistiche, documentarie e letterarie che saranno illustrate nelle lezioni consentiranno di comprendere i caratteri del suo ellenismo, la natura del suo cristianesimo, la matrice romana della sua realtà politica e istituzionale.
Contenuti: Cronologia essenziale degli eventi storico-politici del millennio bizantino (324/330-1453), articolati secondo il succedersi delle dinastie imperiali. Esposizione sintetica dei caratteri propri della teologia bizantina, dell'arte e della letteratura. Riguardo alla storia letteraria, si illustrano in modo sommario gli autori maggiori, che, seguendo l'uso prevalente nella bizantinistica internazionale, sono presentati nell'ambito dei generi letterari in cui si iscrivono le loro opere.
Nei limiti consentiti dal tempo e dalle capacità degli studenti si leggono (in forma antologica) testi di autori bizantini in italiano e in lingua originale, pertinenti ai punti su esposti.
Programma: a) Divisione dell'Impero Romano sancita da Teodosio I nel 395 in una parte orientale e in una occidentale: persistenza e attualità di tale divisione. b) Posizione dell'ortodossia bizantina nell'ambito del cristianesimo orientale; breve storia dei rapporti dei cristiani ortodossi con le altre chiese orientali e con la Chiesa di Roma dalle origini ad oggi. c)L'ortodossia come elemento costitutivo fondamentale della politica e dell'arte bizantina.
d)Correnti costantinopolitane e correnti provinciali nell'arte figurativa bizantina, illustrate in rapporto alla cultura letteraria della corte imperiale.e)Descrizione sommaria della lingua greca medievale (diglossia e livelli linguistici).
Testi di riferimento: Zanini Enrico, Introduzione all'archeologia bizantina. --: --, --. pp. 1-171 Cerca nel catalogo
Maltese E.V. (a cura di), Bisanzio tra storia e letteratura. --: --, --. pp. 5-164
Note ai testi di riferimento: Ai singoli punti trattati nel programma corrispondono dispense elaborate dal professore, che le distribuisce in forma cartacea oppure in file on line a chi sostiene l'esame.
Metodi didattici: Lezioni frontali, durante le quali si richiede la partecipazione attiva degli studenti nella forma di verifiche in itinere sui contenuti progressivamente illustrati o di esposizione orale di argomenti da essi singolarmente approfonditi.
Metodi di valutazione: Esame finale orale, preceduto da un test scritto articolato in domande sul programma svolto a cui dare una sintetica risposta.
Altro: Gli studenti sono pregati di frequentare il corso: è questo il solo modo di conseguire un reale profitto dallo studio individuale della disciplina. Essa ha confini amplissimi e non fa parte della formazione scolastica pre-universitaria, per cui la presentazione sintetica fornita in classe dal professore risulta indispensabile per evitare confusioni e per chiarirsi i dubbi che nascono in chiunque apprenda una materia nuova.
Chi fosse nell'impossibilità di frequentare, è pregato di dichiarare subito (cioè all'inizio del semestre) tale condizione.