Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
LETTERE CLASSICHE E STORIA ANTICA
Insegnamento
ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO (Iniziali cognome A-K)
LE03104056, A.A. 2013/14

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
LETTERE CLASSICHE E STORIA ANTICA
LE0612, ordinamento 2011/12, A.A. 2013/14
Ak
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese INSTITUTES OF ROMAN LAW
Sito della struttura didattica http://www.dissgea.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile UMBERTO VINCENTI IUS/18

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
GI02104056 ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO (Iniziali cognome A-K) UMBERTO VINCENTI GI0270

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative IUS/18 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2013
Fine attività didattiche 25/01/2014
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2019

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Non sono previste propedeuticità.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscenza dei paradigmi fondanti e delle categorie conoscitive del diritto occidentale, pubblico e privato, anche ai fini dell’acquisizione di una capacità critica in ordine agli assetti istituzionali e normativi della contemporaneità.
Modalita' di esame: Prova scritta della durata di un'ora con eventuale integrazione orale.
Criteri di valutazione:
Contenuti: Nella prima parte del corso si indagherà la storia giuridica dell’Occidente alla ricerca dei fondamenti che sono stati via via posti alla radice del potere e delle sue articolazioni normative; fondamenti che hanno retto, e reggono tuttora, la dinamica del comando e dell’obbedienza all’interno delle comunità organizzate e, all’esterno, delle relazioni, paritarie o di supremazia, tra i diversi Stati. Occupazione, fides data e umanità costituiscono, in particolare, i tre diversi paradigmi che la tradizione giuridica occidentale ci ha tramandato, e la loro conoscenza risulta imprescindibile per sviluppare una reale capacità critica degli assetti istituzionali dell’attualità.
Passando poi al diritto privato, si procederà a ricostruire, attraverso l’esame delle sue categorie primarie (persone, cose, azioni), il sistema giuridico romano, la cui struttura fondamentale è stata in grado di dominare i grandi cambiamenti sociali, culturali, economici dell’Occidente per oltre duemila anni e continua ancor oggi ad informare i diritti vigenti in molti paesi del mondo. Solo nel corso dell’ultimo secolo, soprattutto a seguito dello straordinario sviluppo della tecnologia, il mondo di ieri è risultato obsoleto, e i modelli fondamentali dell’organizzazione istituzionale della vita individuale e associata (persona, matrimonio, famiglia, cose etc.) inadeguati, almeno in parte, a misurare il contesto, estremamente sfaccettato e magmatico, della contemporaneità. Per uscire da questa situazione di insostenibile incertezza e lacerazione, appare indispensabile restituire identità al diritto attraverso un ripensamento sereno e razionale del nostro passato, che riesca a coniugare il riconoscimento del valore della nostra tradizione con le ineludibili esigenze di progresso e innovazione.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Ogni cfr corrisponde a un carico didattico di 7 ore di attività frontale (lezione o seminario) da svolgersi in aula. Sono previsti incontri seminariali ed esercitazioni.

Nell'attività didattica il docente sarà affiancato dalla prof.ssa Giorgia Zanon.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio:
Testi di riferimento:
  • U. VINCENTI, I fondamenti del diritto occidentale. Roma-Bari: Laterza, 2010. pp.3-142 Cerca nel catalogo
  • U. VINCENTI, Categorie del diritto romano. Corso di istituzioni (seconda edizione). Napoli: Jovene, 2008. pp.1-261 Cerca nel catalogo
  • U. VINCENTI, Diritto senza identità. La crisi delle categorie giuridiche tradizionali. Roma-Bari: Laterza, 2010. pp.V-166 Cerca nel catalogo