Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LINGUE MODERNE PER LA COMUNICAZIONE E LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
Insegnamento
ECONOMIA DEI PAESI IN VIA DI SVILUPPO
SPL1001782, A.A. 2014/15

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
LINGUE MODERNE PER LA COMUNICAZIONE E LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
IF0314, ordinamento 2008/09, A.A. 2014/15
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ECONOMICS OF DEVELOPING COUNTRIES
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANTONIO COVI

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
EPP3051305 ECONOMIA DELLO SVILUPPO ANTONIO COVI SP1418

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Scienze economico-giuridiche, sociali e della comunicazione SECS-P/02 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2014
Fine attività didattiche 24/01/2015
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2016

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 aa1516 01/10/2015 30/09/2016 COVI ANTONIO (Presidente)
GUALERZI DAVIDE (Membro Effettivo)
POMINI MARIO (Membro Effettivo)
1 Commissione A.A. 2014/15 01/10/2014 30/09/2015 COVI ANTONIO (Presidente)
GUALERZI DAVIDE (Membro Effettivo)
POMINI MARIO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti:
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscenza della posizione e del ruolo dei Paesi in via di Sviluppo nella fase attuale di globalizzazione.

Conoscenza dei principali indicatori di crescita economica, sviluppo economico, sviluppo umano, disuguaglianza, povertà.

Conoscenza delle modalità di classificazione dei Paesi usate dalle Organizzazioni Internazionali.

Conoscenza dei principali modelli di sviluppo (e loro valutazione critica).

Conoscenza delle metodologie di base impiegate per redigere Country Reports.

Capacità di applicazione delle metodologie di valutazione economica macro attraverso uno standard di presentazione di Casi Paese (Brasile, Cina, Sud Africa, India, ecc.).


Modalita' di esame: Testi di riferimento per l'esame:
Frequentanti: 
- Materiale didattico distribuito durante il corso e presente sulla piattaforma e-learning 


Non Frequentanti:
- Volpi Franco, Lezioni di economia dello sviluppo, Franco Angeli, Milano, 2003, Edizione Aggiornata (esclusi i Capitoli: 6, 7)

. Parte speciale: Special Report "A Game of Catch-up", The Economist, 24/09/2011

L'esame consiste in una prova scritta della durata di un'ora che si terrà alla fine del corso. Consiste in: 6 domande a risposta multipla o comunque breve e 2 domande a risposta più lunga e articolata (per i frequentanti); e in 3 domande aperte (per i non frequentanti)

Per chi volesse approfondire i temi del corso oltre quanto richiesto all'esame una bibliografia utile è la seguente:
Timothy Piketty, Capital in the Twenty-First Century, Harvard University Press, 2014

Daron Acemoglu e James A. Robinson, Perchè le nazioni falliscono, Il Saggiatore, 2012;
William Easterly, Lo sviluppo inafferrabile ,Bruno Mondadori, 2001;
Giovanni Arrighi, Adam Smith a Pechino, Feltrinelli, 2007
Joseph Stiglitz, La globalizzazione e i suoi oppositori,Einaudi, Torino, 2006.
Michael P. Todaro, "Introduzione all'economia del sottosviluppo", Loescher 
Editore,Torino,1993 

Jan S. Hogendorn, "Lo sviluppo economico", Zanichelli, Bologna, 1991

P. Sylos Labini, "Sottosviluppo", Ed. Laterza, Roma, 2000

D. Cohen, "Ricchezza del mondo, povertà delle nazioni", Ed. Comunità, Milano, 1999

Gruppo Di Lisbona, "I limiti della competitività", a cura di R. Petrella, Manifestolibri,,Roma, 1995

R. Pomfret, "Percorsi diversi per lo sviluppo economico" , Il Mulino, Bologna, 1995.
Criteri di valutazione: Prova scritta della durata di un'ora che si terrà alla fine del corso. Consiste in:

FREQUENTANTI:6 domande a risposta multipla o comunque breve e 2 domande a risposta più lunga e articolata;

NON FREQUENTANTI:3 domande aperte 

Contenuti: 
L'obiettivo centrale del corso è quello di incrementare la capacità degli studenti di comprendere gli attuali problemi economici dei Paesi in Via di Sviluppo e di maturare un giudizio informato e autonomo sulle possibili soluzioni.
Il corso descrive e misura il divario tra paesi ricchi (Nord) e paesi poveri (Sud) approfondendo le ragioni economiche di questa divisione del mondo. L'approccio metodologico è quello di distinguere il concetto di crescita economica da quello di sviluppo economico, prendendo atto che il maggiore problema reale dei paesi del Sud è la "povertà assoluta". In questa prospettiva miglioramenti negli standards di vita delle persone sono almeno altrettanto importanti dei miglioramenti nel tasso di crescita del Prodotto Nazionale Lordo dei singoli paesi.
Il corso affronterà il problema del sottosviluppo sia a livello di singoli paesi (anche con case studies) che a livello globale, sottolineando l'interdipendenza dell'economia mondiale.


I temi trattati nel corso sono i seguenti:

1) Le attuali tendenze della mondializzazione e i PVS

2) Economia standard ed economia dello sviluppo

3) Crescita, povertà e disuguaglianza nei PVS

4) Caratteristiche comuni e diversità tra i PVS

5) Gli indicatori di crescita, di sviluppo e di benessere

6) L'Indice di sviluppo umano
7) Lo sviluppo sostenibile

8) Il problema dell'ambiente nei PVS

9) Crescita demografica e sviluppo sostenibile

10) Teorie e modelli di sviluppo economico

11) Urbanizzazione, disoccupazione e sviluppo rurale

12) Le differenti condizioni iniziali della crescita nei paesi industrializzati e negli attuali PVS

13) Il problema demografico e la transizione demografica

14) Fonti di finanziamento dello sviluppo interne ed internazionali

15) Il problema del debito estero dei PVS

16) Le politiche di commercio internazionale (export-promotion ed import-substitution)

17) Gli investimenti esteri diretti e l'Aiuto Pubblico allo Sviluppo

18) I grandi problemi economici dei PVS negli anni 2000 e l'interdipendenza globale


Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il materiale presentato a lezione viene costantemente inviato nel link del Corso presente sulla piattaforma e-learning del sito web di Ateneo.
Tutti gli studenti frequentanti registrati possono accedere.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: IL Web è uno strumento molto utile per studiare lo sviluppo economico. Gli studenti possono avere accesso a dati recenti, brevi articoli e papers (per lo più in formato PDF) liberamente scaricabili. Vi sono alcuni siti utili per chi vuole fare ricerche o imparare di più sullo sviluppo economico.
Il singolo sito in assoluto più esteso è quello della Banca Mondiale:(http://www.worldbank.org); un buon posto per iniziare la navigazione è la pagina "Development Topics", cliccando l'icona dalla pagina principale.
Anche il Fondo Monetario Internazionale (http://www.imf.org) ha un sito molto esteso per lo più dedicato a temi di macroeconomia internazionale. Vi si trovano gli articoli, molto utili, di "Finance and Development" che il FMI pubblica assieme alla W.B.
Il sito dell' United Nations' Development Program (http://www.undp.org/) è meno esteso ma è interessante perchè ha un approccio allo sviluppo economico diverso da quello della WB e del FMI.
Testi di riferimento: