Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LINGUE MODERNE PER LA COMUNICAZIONE E LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
Insegnamento
DIDATTICA DELL'ITALIANO
SUP3053290, A.A. 2013/14

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
LINGUE MODERNE PER LA COMUNICAZIONE E LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
IF0314, ordinamento 2008/09, A.A. 2013/14
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese TEACHING METHODOLOGY OF THE ITALIAN LANGUAGE
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MARIA GIUSEPPA LO DUCA

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SUP3053290 DIDATTICA DELL'ITALIANO MARIA GIUSEPPA LO DUCA LE0610

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative L-LIN/02 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 03/03/2014
Fine attività didattiche 14/06/2014
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2016

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 1920 01/10/2019 30/11/2020 DUSO ELENA MARIA (Presidente)
CORTELAZZO MICHELE (Membro Effettivo)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
POLETTO CECILIA (Supplente)
4 1819 01/10/2018 30/11/2019 DUSO ELENA MARIA (Presidente)
CORTELAZZO MICHELE (Membro Effettivo)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
POLETTO CECILIA (Supplente)
3 1415 01/10/2014 30/11/2015 LO DUCA MARIA GIUSEPPA (Presidente)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
2 1314 01/10/2013 30/11/2014 LO DUCA MARIA GIUSEPPA (Presidente)
CORRA' MARILISA (Membro Effettivo)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
1 1516 01/10/2015 30/11/2016 LO DUCA MARIA GIUSEPPA (Presidente)
CORTELAZZO MICHELE (Membro Effettivo)
VANELLI LAURA (Membro Effettivo)
POLETTO CECILIA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Perfetta padronanza della lingua italiana in tutte le sue forme ed usi. Conoscenza esplicita della grammatica italiana e della terminologia specifica.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscenza dei termini del dibattito sull'insegnamento della lingua italiana, sia come L1 che come L2, a partire dagli anni Settanta del secolo scorso. Approfondimento di alcuni temi relativi alla lingua italiana che hanno immediate e forti ricadute didattiche.
Modalita' di esame: L’esame consiste in una prova scritta che contiene:
a) domande aperte su singoli aspetti del programma, così come affrontato durante il corso;
b) domande a risposta chiusa, e in questo caso si tratta per lo più di individuare l'affermazione corretta, o sbagliata, in una serie di affermazioni date, oppure di segnalare (ed eventualmente motivare) con Vero/ Falso una serie di affermazioni;
c) esercizi vari che mirano a verificare la conoscenza della terminologia tecnica e l'applicazione dei concetti appresi
Criteri di valutazione: Si valuteranno in particolare i seguenti aspetti: padronanza della lingua italiana nei suoi usi orali e scritti; conoscenza dei contenuti proposti durante il corso; corretto uso della terminologia tecnica; capacità di leggere e interpretare dati, spezzoni di lingua, materiali vari quali ad esempio testi prodotti da apprendenti; capacità di riflessione autonoma e di ragionamento.
Contenuti: Storia dell'educazione linguistica in Italia, con particolare insistenza sui seguenti temi: variabilità linguistica, modelli di lingua e norma; la dimensione testuale nell'insegnamento della lingua italiana; l'italiano lingua seconda; la didattica della grammatica.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Se i numeri lo consentiranno, il corso sarà preferibilmente tenuto in forma seminariale: questa modalità prevede la partecipazione attiva degli studenti, che saranno invitati a preparare a turno delle relazioni su argomenti specifici, con testi e materiali forniti dalla docente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Oltre ai due testi in bibliografia, saranno suggerite letture supplementari sulla base degli interessi emersi nel corso delle lezioni.
Testi di riferimento:
  • Maria G. Lo Duca, Lingua italiana ed educazione linguistica. Tra storia, ricerca e didattica. Roma: Carocci, 2013. Cerca nel catalogo
  • Maria G. Lo Duca, Esperimenti grammaticali. Roma: Carocci, 2004. Cerca nel catalogo