Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE FILOSOFICHE
Insegnamento
ETICA PUBBLICA
LE03119584, A.A. 2013/14

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE FILOSOFICHE
LE0614, ordinamento 2008/09, A.A. 2013/14
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PUBLIC ETHICS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile FRANCO BIASUTTI

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE03119584 ETICA PUBBLICA FRANCO BIASUTTI LE0614

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Istituzioni di filosofia M-FIL/03 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2013
Fine attività didattiche 25/01/2014
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 commissioni a.a. 2018-2019 01/10/2018 30/11/2019 BASSI ROMANA (Presidente)
SALIS RITA MARIA GAVINA (Membro Effettivo)
BIASUTTI FRANCO (Supplente)
CUTTINI ELISA (Supplente)
5 etica pubblica lm 2017 01/10/2017 30/11/2018 BASSI ROMANA (Presidente)
SALIS RITA MARIA GAVINA (Membro Effettivo)
BIASUTTI FRANCO (Supplente)
CUTTINI ELISA (Supplente)
4 ETICA PUBBLICA 2016/2017 01/10/2016 30/11/2017 BIASUTTI FRANCO (Presidente)
BASSI ROMANA (Membro Effettivo)
BIASETTI PIERFRANCECSO (Supplente)
CUTTINI ELISA (Supplente)
SALIS RITA MARIA GAVINA (Supplente)
3 ETICA PUBBLICA 2015/2016 01/10/2015 30/11/2016 BIASUTTI FRANCO (Presidente)
BASSI ROMANA (Membro Effettivo)
BIASETTI PIERFRANCECSO (Supplente)
CUTTINI ELISA (Supplente)
SALIS RITA MARIA GAVINA (Supplente)
2 ETICA PUBBLICA 2014/2015 01/10/2014 30/09/2015 BIASUTTI FRANCO (Presidente)
BASSI ROMANA (Membro Effettivo)
BIASETTI PIERFRANCECSO (Supplente)
CUTTINI ELISA (Supplente)
SALIS RITA MARIA GAVINA (Supplente)
1 ETICA PUBBLICA 2013/2014 01/10/2013 07/11/2014 BIASUTTI FRANCO (Presidente)
BASSI ROMANA (Membro Effettivo)
CUTTINI ELISA (Supplente)
DE MORI BARBARA (Supplente)
SALIS RITA MARIA GAVINA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Non essendovi propedeuticità predefinite, le conoscenze e competenze necessarie per seguire l’insegnamento con profitto sono le stesse previste per iscriversi al Corso di laurea in Scienze Filosofiche.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Gli obiettivi formativi sono i seguenti:
a) conoscenza dei problemi e dei metodi specifici della disciplina;
b) approfondimento delle capacità di analisi, di lettura critica, di contestualizzazione storica e di problematizzazione teorica del testo filosofico;
c) capacità di elaborare idee originali in un contesto di ricerca;
d) capacità di applicare conoscenze a tematiche nuove, inserite in contesti interdisciplinari connessi con il proprio settore di studio;
e) sviluppare competenze che consentano di continuare a studiare in modo auto-diretto ed autonomo;
f) capacità di comprensione che consentano anche un approccio professionale inteso in senso ampio, ovvero come acquisizione di quelle abilità relative al problem-solving, che presuppongono l'applicazione di metodi di apprendimento avanzato.
Modalita' di esame: La prova d'esame si svolgerà nella forma di colloquio orale. La verifica del candidato inizierà dalla discussione del lavoro svolto durante il seminario.
Criteri di valutazione: La prova d'esame mira a verificare nello studente la presenza di capacità:
a) di valutazione critica delle tematiche sviluppate nelle lezioni e soprattutto nel seminario;
b) di saper riconoscere le connessioni presenti tra gli aspetti storici ed i problemi teorici emersi dagli argomenti trattati;
c) di comunicare in modo chiaro e privo di ambiguità.
Contenuti: a) Parte prima: Le teorie sulle differenze razziali.
Il problema dell'eguaglianza ed i modi in cui essa è stata storicamente percepita costituisce una delle questioni che più hanno agitato l'esistenza politica della modernità fino ai nostri giorni. Il corso intende mostrare come le differenze razziali, pur essendo un fatto naturale oggettivo, non possono giocare alcun ruolo sostanziale nella determinazione teorico-concettuale dell'idea di eguaglianza e quindi anche nelle forme di realizzazione politica.
b) Parte seconda: Seminario sull'etica della comunicazione.
L'informazione è riconosciuta come diritto fondamentale delle società moderne ed uno degli elementi che determinano l'evoluzione della vita democratica. I pubblici poteri devono essere capaci di garantire tanto la libertà dei mezzi di comunicazione, quanto la libertà nei mezzi di comunicazione.
Il seminario intende affrontare il problema della relazione tra potere politico e libertà dell’informazione in un periodo determinato della storia italiana: il ventennio fascista.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso prevede una parte introduttiva affidata a lezioni frontali, ma il suo nucleo sostanziale è costituito dal seminario, il cui compito non è solamente quello di assicurare il possesso di determinate conoscenze, ma anche e soprattutto di essere vera e propria palestra intellettuale per acquisire e mettere al contempo in pratica la capacità di operare in un contesto interdisciplinare di ricerca, affrontando in modo autonomo anche tematiche nuove.
Gli studenti dovranno inoltre abituarsi al lavoro in collaborazione ed a sviluppare capacità argomentativo-comunicative anche nella forma dell'elaborato scritto.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Sono materiali di studio:
a) gli appunti dalle lezioni e dal seminario;
b) i testi degli autori (Voltaire, Kant, Hegel) analizzati durante le lezioni;
c) i materiali e gli elaborati prodotti nel seminario.
Testi di riferimento:
  • G. Gliozzi, Adamo e il Nuovo Mondo . La nascita dell'antropologia come ideologia coloniale : dalle genealogie bibliche alle teorie razziali. Firenze: La Nuova Italia, 1977. Sono obbligatorie per tutti le parti del volume indicate durante le lezioni Cerca nel catalogo
  • M. Giuman, C. Parodo, Nigra subucula induti : immagine, classicità e questione della razza nella propaganda dell'Italia fascista. Padova: CLEUP, 2011. Testo obbligatorio per tutti Cerca nel catalogo
  • E. Vogelin, Razza. Storia di un'idea, trad. it. di G. Rossi. Milano: Edizioni Medusa, 2006. Testo obbligatorio per i non frequentanti Cerca nel catalogo