Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
MEDICINA E CHIRURGIA
Insegnamento
CHIRURGIA GENERALE (Logistica Padova)
MEP3054043, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 6 anni in
MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2009)
ME1728, ordinamento 2009/10, A.A. 2019/20
Sf0101
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 12.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese GENERAL SURGERY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2009)

Docenti
Responsabile CLAUDIO PASQUALI MED/18
Altri docenti LINO POLESE MED/18

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Clinica delle specialità medico-chirurgiche MED/08 1.0
CARATTERIZZANTE Clinica generale medica e chirurgica MED/18 11.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Annuale
Anno di corso VI Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ATTIVITÀ DIDATTICHE A PICCOLI GRUPPI 0.0 48 0.0
LEZIONE 12.0 96 204.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 20/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2015

Syllabus
Prerequisiti: Agli studenti verrà offerto un breve riepilogo di anatomia, fisiologia e fisiopatologia degli organi che verranno trattati. Per ciascun argomento inoltre verranno forniti elementi di epidemiologia, eziopatogenesi, clinica, iter diagnostico e infine terapeutico con particolare riguardo all’approccio chirurgico e suoi effetti sulla prognosi
Conoscenze e abilita' da acquisire: AL TERMINE DEL CORSO LO STUDENTE DEVE ESSERE IN GRADO DI PROPORRE LA SCELTA DELLA TERAPIA DELLE MALATTIE OGGETTO DELL’INSEGNAMENTO.
DOVRA’ INOLTRE SAPER ORDINARE LE INDAGINI IN MODO LOGICO, COERENTE CON LE PRINCIPALI IPOTESI DIAGNOSTICHE CHE ENTRANO NELLA DIAGNOSI DIFFERENZIALE: DOVRA’ INOLTRE SAPER TENERE NELLA DEBITA CONSIDERAZIONE, NELLA SCELTA DELLE INDAGINI, DEI FATTORI COSTO/BENIFICIO, RISCHIO/BENIFICIO, E DELL’IMPATTO DIAGNOSTICO PER ARRIVARE CELERMENTE AD UNA DIAGNOSI CORRETTA. DOVRA’ INFINE CONOSCERE LE PRINCIPALI OPZIONI TERAPEUTICHE SIA CHIRURGICHE CHE MEDICHE, SAPENDONE VALUTARE L’IMPATTO SULLO STATO DI SALUTE DEL PAZIENTE, SULLA PROBABILITA’ DI SOPRAVVIVENZA, SULLA QUALITA’ DELLA VITA RESIDUA. PER PROCEDURE CHIRURGICHE SARA’ RICHIESTA UNA CONOSCENZA DI MASSIMA, SENZA DETTAGLI, DEGLI ASPETTI TECNICI
Modalita' di esame: Gli esami si svolgeranno alla fine dei due semestri in forma orale. Il voto sarà dato in trentesimi. Le domande sono desunte dalle lezioni effettuate in aula. Faranno fede le diapositive proiettate nel corso delle lezioni.
Criteri di valutazione: La valutazione finale terrà conto:
1) del grado di conoscenza delle patologie di studio, come risulta dalla prova scritta
2) della partecipazione attiva delle lezioni ed a eventuali seminari/didattica a piccoli gruppi
3) della continuità di presenza alle lezioni.
Contenuti: PRINCIPI GENERALI
- CHIRURGIA D’URGENZA
o Shock o La sindrome compartimentale
o Approccio al paziente politraumatizzato
o Trauma cranio-vertebrale
o Trauma toracico: fratture costali e sternali, pneumotorace, enfisema, emotorace, lesioni degli organi mediastinici, rottura del diaframma
o Trauma addominale: organi parenchimali, organi cavi e strutture retroperitoneali
o Addome acuto: peritonite, occlusione intestinale, perforazione intestinale, colecistite acuta, appendicite acuta, pancreatite acuta, diverticolite acuta, emorragie digestive (superiore e inferiore), infarto intestinale

ENDOCRINOCHIRURGIA
o Sindromi MEN1, MEN2A e MEN2B
o Interventi chirurgici su tiroide, paratiroidi e surreni

PARETE E DIAFRAMMA
o Ernie diaframmatiche congenite (Bochdalek, Morgagni-Larrey) e ernie jatali
o Ernia inguinale, crurale, ombelicale, epigastrica, di Spigelio
o Laparocele
o Interventi chirurgici su parete e diaframma

SENOLOGIA
o Mastiti acute e croniche
o Mastopatia fibrocistica
o Tumori benigni e maligni
o Interventi di chirurgia mammaria e ricostruttiva

PATOLOGIA LINFATICA E VENOSA
o Varici degli arti inferiori
o Linfedema e patologia dei vasi chiliferi
o Interventi vascolari

TUMORI CUTANEI E DEI TESSUTI MOLLI
o Sarcomi degli arti
o Sarcomi retroperitoneali
o Melanoma
o Chirurgia di melanomi e sarcomi

ESOFAGO
o Acalasia
o Stenosi da caustici
o Diverticoli esofagei
o Esofagite da reflusso
o Esofago di Barrett
o Tumori dell’esofago (benigni e maligni)
o Sindrome di Mallory-Weiss e sindrome di Boerhaave
o Interventi chirurgici sull’esofago

STOMACO e DUODENO
o Ulcera peptica
o Diverticoli duodenali
o Tumori dello stomaco e del duodeno (benigni e maligni)
o Tumori dell’ampolla di Vater
o Chirurgia endoscopica dello stomaco
o Interventi chirurgici sullo stomaco e sul duodeno
o Sindromi post-gastrectomia
o Chirurgia bariatrica

PANCREAS
o Patologia malformativa (pancreas divisum, pancreas anulare, displasia cistica del duodeno)
o Pancreatite acuta
o Pancreatite cronica
o Adenocarcinoma del pancreas
o Tumori cistici del pancreas
o Tumori neuroendocrini del pancreas (non funzionanti, insulinoma e nesidioblastosi, gastrinoma)
o Interventi chirurgici sul pancreas
o Conseguenze post-pancreasectomia

MILZA
o Cisti, ascessi e infarto splenici
o Splenomegalie
o Tumori benigni e maligni
o Interventi chirurgici sulla milza
o Conseguenze post-splenectomia

FEGATO
o Cisti, ascessi e angiomi epatici
o Tumori primitivi benigni e maligni (epatocarcinoma)
o Tumori secondari
o Interventi chirurgici sul fegato

VIE BILIARI
o Calcolosi della colecisti e delle vie biliari
o Complicanze della calcolosi delle vie biliari
o Idrope e empiema della colecisti
o Carcinoma della colecisti e colangiocarcinoma
o Interventi chirurgici sulle vie biliari

INTESTINO TENUE
o Diverticoli del tenue e diverticolo di Meckel
o GIST
o Tumori benigni e maligni (tumori neuroendocrini/carcinoidi, linfomi, leiomiosarcomi, adenocarcinomi)
o Interventi chirurgici sull’intestino tenue e ileostomie
o Sindrome da intestino corto

COLON-RETTO e APPENDICE
o Malattie infiammatorie croniche intestinali (rettocolite ulcerosa, malattia di Crohn)
o Megacolon agangliare e tossico
o Malattia diverticolare del colon
o Poliposi del colon (FAP, Lynch)
o Tumori benigni e maligni
o Chirurgia endoscopica del colon
o Interventi chirurgici sul colon-retto e colostomie

PROCTOLOGIA
o Prolasso rettale e rettocele
o Fistole anali e sinus pilonidalis
o Emorroidi e ragadi anali
o Tumori maligni dell’ano
o Interventi di chirurgia proctologica

TRAPIANTI
o Trapianto di fegato
o Trapianto di rene
o Trapianto di pancreas
o Complicanze post-
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L’insegnamento prevede:
• lezioni frontali basate su diapositive e, qualora il software presente in aula lo permetta, brevi video esplicativi,
• frequenza in reparto o sala operatoria che permetta allo studente di osservare nella pratica quanto insegnato nelle lezioni frontali
. Lezioni terorico-pratiche per alcuni argomenti trattati come casi clinici interattivi per insegnare la logica delle scelte diagnostico-terapeutiche.
Per alcuni argomenti, è possibile che il docente si avvalga della collaborazione di colleghi con specifiche competenze sull’argomento trattato.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Diapositive proiettate in aula nel corso delle lezioni frontali
Testi di riferimento:
  • D.F. D'AMICO, Manuale di Chirurgia Generale. --: Piccin, 2018. II edizione Cerca nel catalogo
  • R. DIONIGI, Chirurgia Generale 2 Vol. --: EDRA, 2017. VI edizione Cerca nel catalogo
  • R. BELLANTONE et Al, Chirurgia Generale. --: Minerva Medica, 2008. Cerca nel catalogo