Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Psicologia
PSICOLOGIA CLINICO-DINAMICA
Insegnamento
METODOLOGIA DELLA RICERCA IN AMBITO CLINICO (Iniziali cognome A-L)
PSN1032370, A.A. 2014/15

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
PSICOLOGIA CLINICO-DINAMICA (Ord. 2014)
PS1088, ordinamento 2014/15, A.A. 2014/15
A1301
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese METHODOLOGY IN CLINICAL RESEARCH
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile STEFANIA MANNARINI M-PSI/07

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Psicologia generale e fisiologica M-PSI/03 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2015
Fine attività didattiche 05/06/2015
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
10 2017/18 01/10/2017 30/11/2018 MANNARINI STEFANIA (Presidente)
CACCAMO FLORIANA (Membro Effettivo)
MUNARI CRISTINA (Membro Effettivo)
8 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 MANNARINI STEFANIA (Presidente)
CACCAMO FLORIANA (Membro Effettivo)
MUNARI CRISTINA (Membro Effettivo)
7 2016/17 01/10/2016 30/11/2017 MANNARINI STEFANIA (Presidente)
CACCAMO FLORIANA (Membro Effettivo)
MUNARI CRISTINA (Membro Effettivo)
6 2015/16 01/10/2015 30/11/2016 MANNARINI STEFANIA (Presidente)
CACCAMO FLORIANA (Membro Effettivo)
MUNARI CRISTINA (Membro Effettivo)
5 2014/15 01/10/2014 30/09/2015 MANNARINI STEFANIA (Presidente)
DAZZI CARLA (Membro Effettivo)
MUNARI CRISTINA (Membro Effettivo)
ROBUSTO EGIDIO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Sono prerequisiti del corso i temi trattati nelle discipline a contenuto metodologico, in particolare gli argomenti del corso di “Psicometria” della Laurea Triennale
Conoscenze e abilita' da acquisire: Alla fine del corso lo studente dovrà acquisire conoscenze e abilità dal punto di vista teorico, formale e applicativo di specifici modelli di analisi per variabili discrete rilevanti nella ricerca e nelle applicazioni in psicologia clinica. Dei modelli lo studente dovrà acquisire abilità di calcolo, di analisi e di interpretazione dei dati.
Modalita' di esame: E’ prevista una prova scritta composta da domande a scelta multipla. Alcuni quesiti sono volti a valutare le conoscenze teoriche e formali dei metodi di analisi, altri sono volti a valutare la conoscenza e l’abilità nell'applicazione delle procedure di calcolo.
Per tutta la durata della prova scritta (circa 3 ore) è consentito l’uso dei libri di testo, delle tavole statistiche e della calcolatrice
Se la prova scritta è superata positivamente, lo studente può richiedere l’integrazione orale.
Criteri di valutazione: La valutazione della prova scritta prende in considerazione criteri volti a verificare il conseguimento delle conoscenze, delle competenze e abilità sopra indicate e acquisite nel corso delle attività formative e dello studio individuale; in particolare si valuta:
1) La conoscenza dei contenuti teorici e formali dei modelli di analisi presentati, in particolare gli aspetti formali, le proprietà, le procedure di stima dei parametri , i metodi di validazione.
2) La capacità di applicare le conoscenza acquisite nelle procedure di calcolo, di analisi e di interpretazione dei risultati ottenuti.
Contenuti: I contenuti dell’attività formativa sono:
1. Richiami di Psicometria (11 ore)
a.La Teoria della Misurazione
b. Funzioni di Probabilità
c. Definizione di trasformazione logaritmica
2. Modelli log-lineari (30 ore)
a.Fondamenti teorici e definizioni
b.Modelli log-lineari bivariati
c. Effetti in tavole bidimensionali
d. Modelli log-lineari gerarchici multivariati
e.Effetti e loro relazione con i modelli log-lineari gerarchici
f. Esempi e applicazioni in psicologia clinica
3. Il modello di Rasch (22 ore)
a. La Teoria dei tratti latenti, la misurazione e il modello di Rasch
b. La stima dei parametri
c. L’attendibilità del modello
d. Esempi e applicazioni in psicologia clinica
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il metodo d’insegnamento prevalente è la lezione frontale in cui gli argomenti sono trattati teoricamente e illustrati poi da diversi esempi di ricerche e applicazioni nell’ambito della psicologia clinica. Per l'approfondimento dei temi trattati, settimanalmente, le lezioni teoriche sono affiancate da esercitazioni guidate in cui è richiesta in aula la diretta partecipazione degli studenti.
Nello studio individuale, lo studente deve poi potenziare l'apprendimento degli argomenti trattati a lezione ed esercitarsi ulteriormente nelle diverse procedure di calcolo utilizzando i testi di riferimento indicati.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Testi consigliati:
- Agresti A. (1990). "Categorical data analysis". Wiley, New York.
- Christensen R. (1990). "Log-linear models". Springer Verlag, New York
- Bond T.G. e Fox C.M.(2001). “Applying the Rasch Model . Fundamental Measurement in the Human Sciences”. L. Erlbaum Ass. (LEA), New Jersey
Testi di riferimento:
  • Cristante F. Robusto E. e Mannarini S.,, Analisi log-lineare di variabili psicosociali. I modelli fondamentali. Vol II. Milano: LED, 2002.
  • Cristante F. e Mannarini S., Misurare in psicologia. Il modello di Rasch. Bari: Laterza, 2004. Cerca nel catalogo
  • Mannarini S., Psicometria. Fondamenti, metodi e applicazioni. Bologna: Il Mulino, 2008. studiare i capitoli IV, VI, VII, VIII, IX Cerca nel catalogo
  • Mannarini S., Metodi di analisi per variabili discrete. Complementi e problemi. Padova: Imprimitur, 2010. Cerca nel catalogo