Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE ARCHEOLOGICHE
Insegnamento
ARCHEOLOGIA DEI PROCESSI PRODUTTIVI
LEO2044166, A.A. 2014/15

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE ARCHEOLOGICHE (Ord. 2014)
LE0616, ordinamento 2014/15, A.A. 2014/15
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ARCHEOLOGY OF PRODUCTION PROCESSES
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MASSIMO VIDALE L-ANT/10

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Archeologia e antichità classiche e medievali L-ANT/10 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2015
Fine attività didattiche 12/06/2015
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 2014/19 01/12/2018 30/11/2019 VIDALE MASSIMO (Presidente)
CUPITO' MICHELE (Membro Effettivo)
DE GUIO ARMANDO (Supplente)
5 2014/118 01/12/2017 30/11/2018 VIDALE MASSIMO (Presidente)
CUPITO' MICHELE (Membro Effettivo)
DE GUIO ARMANDO (Supplente)
4 2014/17 01/10/2016 30/11/2017 VIDALE MASSIMO (Presidente)
CUPITO' MICHELE (Membro Effettivo)
DE GUIO ARMANDO (Supplente)
3 2014/16 01/10/2015 30/11/2016 VIDALE MASSIMO (Presidente)
CUPITO' MICHELE (Membro Effettivo)
DE GUIO ARMANDO (Supplente)
2 2015 01/10/2014 30/09/2015 VIDALE MASSIMO (Presidente)
CUPITO' MICHELE (Membro Effettivo)
DE GUIO ARMANDO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Il corso è aperto a tutti gli studenti di materie archeologiche che abbiano un interesse attivo e progettuale nel campo dello studio delle tecnologie antiche, in particolare delle industrie ceramiche, che sono il centro tematico del corso.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Alla fine del corso, lo studente sarà in grado di ragionare sulla storia e sulle modalità dell'evoluzione tecnica umana in modo molto più informato, aggiornato e critico. Saprà affrontare, in particolare, lo studio pratico della ceramica archeologica con un complesso integrato di nozioni, che gli permetteranno di "leggere" sui materiali i segni del lavoro umano e di fare scoperte autonome, anche dai punti di vista di identity e agency.
Modalita' di esame: L'esame è di norma scritto; gli studenti hanno 1 h e 15'' per rispondere a 4-5 domande relative alla materia insegnata, riferite sia alle presentazioni PPT messe a disposizione dal docente, sia ai testi indicati. I non frequentanti devono contattare il docente per stabilire congiuntamente un programma didattico alternativo.
Criteri di valutazione: Le domande dell'esame scritto servono a valutare sino a che punto lo studente si è impadronito delle nozioni fondamentali trasmesse dal corso; contengono solitamente una o due immagini tratte dai testi e dalle presentazioni PPT, relative a punti cruciali del programma didattico. Il docente attribuisce molta importanza alla frequenza attiva al corso, anche nella parte pratica svolta mediante studio dei materiali archeologici, e alla partecipazione alal discussione collettiva, espressa da domande e commenti.
Contenuti: La prima parte del corso fornisce uno sfondo di riflessioni e nozioni fondamentali sullo sviluppo della tecnologia umana, dal paleolitico alla rivoluzione industriale, con particolare attenzione allo sviluppo della pirotecnologia. Non vengono trascurati aspetti ideologici e metodologici di base sullo sviluppo delle tecnologie preindustriali. Passando poi all'invenzione della ceramica, se ne illustrano le principali implicazioni archeologiche, sia di tipo tradizionale sia dipendenti dalle scoperte degli ultimi anni. Il corso prevede delle ore di studio collettivo sulle ceramiche delle collezioni provenienti dagli scavi dei gruppi di ricerca arcahologica del Dipartimento.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: 42 ore di lezione frontale di natura scientifica/teorica, che comprendono, in alternanza, una decina di ore di lavoro pratico, assistito dal docente, condotto direttamente sui materiali archeologici. Agli studenti sono gradualmente fornite tutte le presentazioni PPT utilizzate dal docente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Oltre ai due testi indicati, con gli studenti potranno essere concordati alcuni articoli tematici in lingua inglese, che consentiranno di approfondire spunti ed elementi di criticità emersi durante le lezioni teoriche e pratiche.
Testi di riferimento:
  • Massimo Vidale, Produzione artigianale protostorica. Padova: Imprimitur, 1992. da p. 101 a p. 180 Cerca nel catalogo
  • Massimo Vidale, Ceramica e archeologia. Roma: Carocci, 2007. Cerca nel catalogo
  • Enrico Giannichedda, Archeologia teorica. Roma: Carocci, 2002. Cerca nel catalogo