Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
SCIENZE MOTORIE
Insegnamento
AVVIAMENTO ALLO SPORT INDIVIDUALE
MEP3052982, A.A. 2016/17

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE MOTORIE
IF0375, ordinamento 2013/14, A.A. 2016/17
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese INTRODUCTION TO INDIVIDUAL SPORTS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Biomediche (DSB)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di SCIENZE MOTORIE

Docenti
Responsabile VALTER DURIGON
Altri docenti ILARIA FERRI

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
MEP4065797 PERCORSO DIDATTICO 2 VALTER DURIGON IF0375

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline motorie e sportive M-EDF/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Annuale
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 4.0 40 60.0
LEZIONE 2.0 20 30.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2016
Fine attività didattiche 16/06/2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 2016-17 01/10/2016 30/09/2017 DURIGON VALTER (Presidente)
PAOLI ANTONIO (Membro Effettivo)
BOSCO GERARDO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenza in merito alla classificazione del movimento e delle capacità motorie. Conoscenza delle principali teorie che governano il controllo del movimento.

Integrazione delle persone con disabilità nelle attività motorie
- Interesse per il mondo dello sport adattato
- Interesse/esperienze pratiche nel campo della disabilità
Conoscenze e abilita' da acquisire: Scopo del corso è fornire agli studenti gli strumenti utili per insegnare, a soggetti principianti, le abilità specifiche che caratterizzano la vasta gamma degli sport individuali ed affinare le competenze tecniche degli atleti più evoluti.
Attraverso lo studio e l’analisi di alcuni principi metodologici sarà possibile individuare gli elementi didattici trasversalmente condivisi da tutti gli sport a carattere individuale: dagli sport tecnico-compositori agli sport prestativi, dagli sport di combattimento agli sport di precisione, dagli sport di situazione a quelli in contesti naturali ed in ambienti estremi.
Al termine del corso, lo studente dovrà essere in grado di:
utilizzare le strategie d’insegnamento più adatte in base alle caratteristiche dei diversi compiti;
intervenire adeguatamente nella correzione degli errori;
progettare strumenti di valutazione/autovalutazione degli apprendimenti;
fornire feedback efficaci;
presentare e descrivere con chiarezza i compiti da affrontare;
strutturare percorsi didattici e programmare le attività;
dimostrare un elevato livello di organizzazione applicando le corrette procedure per la realizzazione pratica delle attività;
cogliere eventuali elementi di trasversalità presenti nelle diverse discipline sportive individuali;
differenziare gli interventi in base alle caratteristiche individuali;
operare modifiche e variazioni dei contenuti;
scegliere l’approccio più idoneo per stimolare l’attenzione;
aiutare l’atleta a controllare le emozioni disfunzionali;
agire sui processi di memorizzazione delle sequenze motorie negli sport tecnico-compositori.

Integrazione delle persone con disabilità nelle attività motorie
- Il ruolo ed i benefici dell’attività motoria adattata per persone con disabilità;
- Cosa offre la realtà nazionale in termini di sport e attività motoria per le persone con disabilità
- Concetto di adattamento da mettere in pratica
- Capacità di relazionarsi con le persone con disabilità
Modalita' di esame: Questionario costituito da 5 domande a risposta aperta. Tempo a disposizione 1 ora.

Integrazione delle persone con disabilità nelle attività motorie
Esame scritto a domande aperte
Criteri di valutazione: Massimo 6 punti per ogni singola risposta. Indici: coerenza della risposta; riferimenti scientifici (dati della ricerca, ipotesi, ecc.); eventuali esemplificazioni; completezza ed articolazione delle risposte; chiarezza espositiva; osservazioni personali.

Integrazione delle persone con disabilità nelle attività motorie
- Coinvolgimento e costanza della partecipazione alle lezioni teoriche e alle esperienze pratiche proposte;
- Valutazione della prova di presentazione di un testo scelto personalmente;
- Valutazione della prova scritta d’esame
Contenuti: Classificazione movimento
Individualizzazione
Quantità e distribuzione della pratica
Variabilità e organizzazione della pratica
Metodi di insegnamento
Transfer
Meccanismi di elaborazione informazioni
Anticipazione, attenzione, Arousal
Feedback
Informazioni verbali, visive e cinestesiche
Formulazione degli obiettivi
Controllo degli stati emotivi nelle prestaz. sportive
Memoria motoria

Integrazione delle persone con disabilità nelle attività motorie
- La nascita della disabilità, le terminologie, le leggi che hanno cambiato le condizioni di vita delle persone con disabilità, nel mondo, in Europa, in Italia;
- La disabilità nel mondo dello sport: dallo sport amatoriale alle Paralimpiadi;
- Storia ed evoluzione delle Paralimpiadi;
- Il movimento Paralimpico
- Il movimento di Special Olympics
- Cenni di patologie
- L’attività fisica adattata
- L’organizzazione e la gestione della pratica
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezione frontale e laboratorio esercitativo.


Integrazione delle persone con disabilità nelle attività motorie
Metodologie: lezione frontale più lezione pratica Attività:
-Danceability
- Disabilità e attività motoria a scuola
- Nuoto adattato/paralimpico
- Sitting volley
- Scherma adattata/paralimpica
- Baskin
- Attività fisica adattata in ambiente acquatico
- Calcio/calcetto e disabilità
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Diapositive delle lezioni fornite dallo stesso docente.
ARTICOLI
Bortoli, L., e Robazza, C. (1992). Interferenza contestuale nell’apprendimento di attività motorie. Movimento, 8, 5-9.
Robazza, C., e Bortoli, L. (1997). Riqualificazione del sistema formativo motorio-sportivo: linee metodologiche e didattiche. Didattica del Movimento, 108, 15-24.

Integrazione delle persone con disabilità nelle attività motorie
I materiali di studio saranno costituiti principalmente dalle dispense delle presentazioni della parte teorica della docente e dalle presentazioni di ogni intervento esterno; è previsto inoltre un approfondimento con libri di narrativa specifici che trattano il tema dello sport e della disabilità a scelta per lo studente
Testi di riferimento:
  • Schmidt, R.A, & Tsung-Dao, L., Controllo motorio e apprendimento.. PG: Calzetti Mariucci., 2012. Cerca nel catalogo
  • C. Arrigoni, Paralimpici, Intervista col disabile.. --: G.Malafarina, --. Cerca nel catalogo