Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
FILOSOFIA
Insegnamento
STORIA DELLA FILOSOFIA CONTEMPORANEA
LEL1005721, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2016/17

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
FILOSOFIA
LE0599, ordinamento 2008/09, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF CONTEMPORARY PHILOSOPHY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile LAURA SANO' M-FIL/06

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline filosofiche M-FIL/06 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 STORIA DELLA FILOSOFIA CONTEMPORANEA 2017 01/10/2017 30/11/2018 SANO' LAURA (Presidente)
GIACOMINI BRUNA (Membro Effettivo)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Supplente)
4 STORIA DELLA FILOSOFIA CONTEMPORANEA 2016/2017 01/10/2016 30/11/2017 SANO' LAURA (Presidente)
GIACOMINI BRUNA (Membro Effettivo)
CREPALDI MARIA GRAZIA (Supplente)
GIACOMELLI ALBERTO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Non sono necessarie conoscenze e competenze preliminarmente acquisite. È tuttavia preferibile, ove possibile, che gli studenti abbiano conseguito i crediti relativi alle attività formative di base. Non sono previste propedeuticità.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente viene invitato ad acquisire capacità di raccogliere e interpretare i dati ritenuti utili a determinare giudizi autonomi. Gli verrà richiesto, inoltre, di saper comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni ad interlocutori specialisti; infine dovrà sviluppare quelle capacità di apprendimento necessarie per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia.
Modalita' di esame: Esame orale
Criteri di valutazione: La valutazione dello studente si baserà sulla verifica della comprensione degli argomenti svolti, sul controllo dell'avvenuta acquisizione dei concetti analizzati e delle metodologie proposte, nonché sull'accertamento dell’attitudine all'elaborazione critica autonoma.
Contenuti: Pensare la violenza.
Guerra, forza, conflitto, in alcuni snodi della filosofia contemporanea.

Come ha sottolineato Hannah Arendt, «chiunque abbia avuto occasione di riflettere sulla storia e sulla politica non può non essere consapevole dell’enorme ruolo che la violenza ha sempre svolto negli affari umani, ed è a prima vista piuttosto sorprendente constatare come la violenza sia stata scelta così di rado per essere oggetto di particolare attenzione».
È possibile affermare che la violenza sia sempre stata concepita in termini negativi, o tacciata di irrazionalità, fin dall’antichità? La violenza, la guerra e la forza, che affondano le loro radici nella costituzione profonda dell’individuo, possono davvero essere definitivamente cancellate? Nel tentativo di rispondere a questi interrogativi, attraversando una pluralità di testi fra loro diversi anche dal punto di vista “tipologico” (dal romanzo "Il Castello" di Kafka all’analisi della violenza svolta da Arendt, attraverso le considerazioni di Freud e di Weil) il corso intende approfondire uno dei temi decisivi del pensiero contemporaneo.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso prevede lezioni frontali da parte del docente, proiezioni di filmati e conferenze di specialisti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Testi di riferimento
A:
1. Appunti dalle lezioni.

B:

1. Sigmund Freud, Al di là del principio di piacere, Bollati Boringhieri, Torino 1977.


2. Uno a scelta tra i seguenti testi:
- Simone Weil, L’« Iliade », poema della forza, in Ead., La Grecia e le intuizioni precristiane, trad. it di C. Campo e M. H. Pieracci, Borla, Torino 1967.
- Simone Weil, Venezia salva, tragedia in tre atti, tr. it. a cura di C. Campo, Adelphi, Milano 2007; oppure tr.it. a cura di D. Canciani e M.A. Vito, Castelvecchi, Roma 2016.

3.
- Hannah Arendt, Sulla violenza, tr. it. a cura di S. D’Amico, Guanda, Parma 2008.


4. Uno a scelta tra i seguenti testi:
- Franz Kafka, Il Castello (una qualsiasi edizione).
- Franz Kafka, Il processo (una qualsiasi edizione).



Altre informazioni
Per i frequentanti, indicazioni più dettagliate sulla bibliografia relativa al programma d'esame verranno indicate durante il corso.

Gli studenti non frequentanti dovranno integrare il programma d'esame (in sostituzione degli appunti ) con il seguente testo:

- Laura Sanò, Donne e violenza. Filosofie della guerra nel pensiero del ‘900, Mimesis, Milano-Udine 2013.
Testi di riferimento:
  • Si veda quanto riportato nella voce: Eventuali indicazioni sui materiali di studio., --. --: --, --.