Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
MEDICINA VETERINARIA
Insegnamento
METODOLOGIE PER L'ISPEZIONE SANITARIA DEGLI ALIMENTI
AVP7080665, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
MEDICINA VETERINARIA (Ord. 2017)
MV0991, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese FOOD SANITARY INSPECTION METHODS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina Animale, Produzioni e Salute (MAPS)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede LEGNARO (PD)
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di MEDICINA VETERINARIA (Ord. 2017)

Docenti
Responsabile VALERIO GIACCONE VET/04

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline anatomo-patologiche ed ispettive veterinarie VET/04 8.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso IV Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 2.0 20 30.0
LEZIONE 6.0 60 90.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
1  Commissione a.a. 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 GIACCONE VALERIO (Presidente)
CATELLANI PAOLO (Membro Effettivo)
ALBERGHINI LEONARDO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente deve avere specifiche nozioni di Igiene e Tecnologia degli alimenti, di Anatomia patologica Veterinaria, di Malattie infettive degli animali e di Malattie parassitarie degli animali.
Conoscenze e abilita' da acquisire: In questo corso lo studente acquisisce nozioni specifiche di normativa applicata ai controlli igienico-sanitari che devono essere attuati in fase di produzione degli alimenti per uso umano. In particolare gli argomenti di lezione riguardano:
(1) macellazione degli animali da reddito, sezionamento delle carni fresche e loro trasformazione
(2) produzione e trasformazione del latte e dei prodotti derivati
(3) produzione e lavorazione dei prodotti della pesca
(4) controllo igienico-sanitario di uova, miele e altri alimenti di origine sia animale sia vegetale
(5) nozioni essenziali di etichettatura degli alimenti.
Nel corso il docente dà particolare attenzione alle nozioni di "Autocontrollo nelle aziende alimentari" con metodologia HACCP e alle metodologie di Audit nelle industrie alimentari.
Nelle parti pratiche di esercitazione in aula e fuori sede ogni studente acquisisce le capacità pratiche per condurre secondo legge le ispezioni ante e post mortem degli animali macellati, la valutazione di freschezza dei prodotti ittici e le metodologie di conduzione di un audit in campo alimentare.
Modalita' di esame: Esame teorico e pratico da svolgere in aula necroscopia, con valutazione di parti patologiche di animali macellati, prodotti della pesca e prodotti alimentari, per giungere a formulare un giudizio ispettivo ragionato su singoli problem solving posti dal docente.
Criteri di valutazione: In sede di esame il docente tiene conto dei seguenti criteri:
(1)capacità dello studente di formulare le risposte in maniera organica, chiara e sintetica, con l’uso della corretta terminologia scientifica e in buona lingua italiana
(2)capacità dello studente di risolvere al momento dell’esame piccoli casi-problema proposti dal docente
(3)capacità dello studente di creare connessioni logiche tra i vari argomenti presentati a lezione e con nozioni di altri settori disciplinari, qualora ciò sia necessario o torni utile per la formulazione del ragionamento complessivo

La valutazione della preparazione degli studente si basa su:
1)conoscenza delle nozioni presentate a lezione
2)capacità di formulare ragionamenti logici e coordinati tra i vari argomenti trattati nel corso
3)capacità di risolvere casi- problema tratti dalla realtà del lavoro quotidiano e proposti dal docente al momento dell’esame.
Contenuti: In questo corso gli argomenti di lezione sono articolati nel modo seguente:
(1) nozioni basilari sulle Normative comunitarie e italiane che regolano i controlli di Stato sull'igiene degli alimenti destinati al consumo umano (1 CFU).
(2) requisiti igienico-sanitari che le leggi comunitarie richiedono per le industrie alimentari (1 CFU)
(3) metodologie ispettive da attuare per formulare il giudizio di salubrità e idoneità al consumo umano di derrate alimentari di origine animale (carne, latte, pesce, uova) (3 CFU)
(4) richiami di malattie infettive e parassitarie con l'applicazione delle norme di legge vigenti in tema di controllo degli alimenti di origine animale (1 CFU)
(5) metodologia di audit veterinario nelle industrie alimentari e di autocontrollo (HACCP) nelle industrie alimentari (2 CFU).
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le lezioni sono articolate in frontali e parti esercitazionali in aula anatomica e visite di studio guidate in impianti di macellazione. Le lezioni prevedono sempre un supporto informatico, sotto forma di presentazioni in Power Point e in proiezione di filmati esplicativi. Il Docente favorisce l'interazione studenti-docente e lo scambio di informazioni tra studenti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Si studia essenzialmente sui file in Power Point presentati a lezione e su altri file forniti dal docente e che possono avere interesse di ampliamento ed approfondimento delle conoscenze da parte degli studenti.
Le presentazioni di Power Point (in formato pdf) sono disponibili alcuni giorni prima della lezione specifica sulla piattaforma MOODLE di Scuola (https://elearning.unipd.it/scuolaamv/).
Testi di riferimento:
  • Giaccone, Valerio; Colavita, Giampaolo, Principi di microecologia degli alimentiValerio Giaccone, Giampaolo Colavita. Milano: Edizioni PVI, 2015.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem based learning
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Questioning
  • Action learning
  • Problem solving
  • Work-integrated learning
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita' Acqua pulita e igiene Consumo e produzione responsabili Agire per il clima La vita sott'acqua La vita sulla Terra