Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
DIRITTO DI FAMIGLIA
GIP5070738, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2017)
GI0270, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese FAMILY LAW
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ELISA DE BELVIS IUS/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare IUS/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019

Syllabus
Prerequisiti: Sono propedeutici gli esami di Istituzioni di diritto privato 1 e 2.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso è volto all'approfondimento della conoscenza degli istituti del diritto di famiglia, che verranno analizzati alla luce delle recenti riforme, nonchè dei più attuali contributi della dottrina e degli orientamenti più significativi della giurisprudenza.
Nell’insegnamento della materia, che si propone di sviluppare la capacità critica dello studente anche ai fini dell'applicazione delle nozioni teoriche a casi pratici, si considererà altresì l’incidenza delle fonti sovranazionali (Convenzioni internazionali, CEDU, Carta di Nizza e normativa comunitaria, con la relativa giurisprudenza) ai fini di una migliore comprensione di questo settore del diritto privato.

Alla fine del corso, lo studente sarà in grado di:
- leggere e interpretare materiali giuridici attinenti al diritto di famiglia (norme, sentenze, negozi giuridici, contributi dottrinali);
- individuare le criticità del sistema, con particolare riferimento alla posizione del coniuge debole, nella fase di crisi coniugale, e a quella dei figli nella crisi della famiglia;
- trovare le regole giuridiche idonee a regolare i conflitti di interessi che possono sorgere nel contesto familiare;
- argomentare a favore della soluzione giuridica scelta;
- discutere criticamente di questioni giuriche di diritto di famiglia.
Modalita' di esame: Prova scritta (tre domande aperte per due ore di tempo).
Sono previsti accertamenti di profitto riservati ai frequentanti: una prova parziale intermedia, scritta (tre domande aperte per due ore di tempo), sul programma trattato a lezione fino alla data della setssa. Redazione di una tesina scritta su un argomento concordato col docente, la quale verrà esposta pubblicamente con presentazione su powerpoint e una breve interrogazione orale sulla parte di programma trattato a lezione a partire dalla prova intermedia.
Il voto finale sarà costituito dalla media dei voti conseguiti nelle tre prove.
Criteri di valutazione: Sia nel caso di prova scritta sia nel colloquio orale, scopo dell'esame consiste nell'accertare che lo studente sappia:
- individuare e risolvere argomentatamente le questioni giuridiche sottese alla materia;
- esporre il proprio pensiero critico sulle stesse.
Contenuti: Il programma d’insegnamento comprende una parte generale integrata da una parte speciale.

PARTE GENERALE:
Funzione ed evoluzione storica del diritto di famiglia - La parentela, l'obbligo alimentare e la solidarietà familiare - Il matrimonio - I rapporti personali tra i coniugi - I rapporti patrimoniali tra i coniugi - La crisi coniugale - Gli effetti della separazione e del divorzio - Le unioni civili e le convivenze - La filiazione - L'accertamento dello stato di filiazione - La responsabilità genitoriale - Gli effetti della crisi genitoriale rispetto ai figli - L'ascolto del minore - L'affidamento - L'adozione - La responsabilità civile nelle relazioni familiari - La procreazione medicalmente assistita.

PARTE SPECIALE:
Muovendo dalla disamina dei principi e degli istituti del diritto di famiglia, durante il corso verranno trattate questioni
giurisprudenziali particolarmente rilevanti e temi di attualità.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Ogni cfu corrisponde a un carico didattico di 7 ore di attività frontale (lezione o seminario) da svolgersi in aula.
Non è prevista alcuna attività formativa a distanza.

Durante il corso sono previsti seminari con l’intervento di esperti del settore (magistrati, avvocati, notai) e docenti di altre università anche straniere. Con questi ultimi si instaurano collaborazioni che possono tradursi in correlazioni di tesi di laurea o supervisioni per svolgere una parte della ricerca relativa alla tesi nell’universita’ estera.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Testi di riferimento per gli STUDENTI FREQUENTANTI:
Oltre agli argomenti e agli approfondimenti svolti a lezione, il programma riservato agli studenti frequentanti include slides e materiali di studio e di lettura (legislativi, giurisprudenziali e dottrinali) che saranno indicati durante il Corso di lezioni.

Testi di riferimento per gli studenti NON FREQUENTANTI:
G. AMADIO-F.MACARIO (a cura di), Diritto di famiglia, Il Mulino, 2016
M. SESTA, Manuale di diritto di famiglia, Cedam, ultima edizione.

Gli studenti possono anche scegliere:
T. AULETTA, Diritto di famiglia, Giappichelli, ultima edizione.
Testi di riferimento:

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem based learning
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Problem solving
  • Quiz o test a correzione automatica per feedback periodico o per esami

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)