Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
SCIENZE E TECNOLOGIE VITICOLE ED ENOLOGICHE
Insegnamento
TECNOLOGIE VITICOLE
AGO2044038, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE E TECNOLOGIE VITICOLE ED ENOLOGICHE (Ord. 2017)
AG0058, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese VITICULTURAL TECHNIQUES
Sito della struttura didattica http://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Territorio e Sistemi Agro-Forestali (TeSAF)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede CONEGLIANO (TV)
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile BENEDETTO RUPERTI AGR/03

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline della produzione vegetale AGR/03 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 2.0 16 34.0
LEZIONE 4.0 32 68.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 Commissione a.a. 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 RUPERTI BENEDETTO (Presidente)
PITACCO ANDREA (Membro Effettivo)
BONGHI CLAUDIO (Supplente)
BOTTON ALESSANDRO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze e competenze di base di biochimica e fisiologia vegetale. Eventuali prerequisiti: Biologia, Genetica, Chimica del suolo, Agronomia
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si prefigge che lo studente acquisisca conoscenze sulle caratteristiche di purezza genetica e sanitarie del materiale vivaistico (varietà e cloni), sulle caratteristiche dei portinnesti e combinazioni di innesto allo scopo di fornire i criteri guida nelle scelte della varietà/portainnesto nelle fasi di progettazione e impianto del vigneto. Lo studente acquisisce inoltre conoscenze sugli aspetti fisiologici dello sviluppo e maturazione della bacca in funzione della scelta dell'epoca di raccolta e obiettivo enologico.
Modalita' di esame: Scritto (di cui 70% domande a scelta multipla, 30% domande aperte)
Criteri di valutazione: Conoscenza della materia, capacità di organizzare in modo critico la presentazione di materiale di studio inerente al programma del corso (presentazioni power point); partecipazione a visite di studio e seminari.
Contenuti: 1° credito: La filiera vivaistica viticola. Importanza del settore vivaistico viticolo italiano. Definizione dei principi di moltiplicazione agamica e gamica e relative implicazioni genetiche. Taleaggio, innesto e tipologie di innesto.
2° credito: tecnica di preparazione e forzatura degli innesti-talea. Messa a dimora, sterro, conservazione e commercializzazione di barbatelle innestate.
3° credito: La selezione clonale: basi genetiche, obiettivi e aspetti metodologici. Materiale standard, certificato e di base: aspetti genetici e sanitari.
4° credito: I portinnesti della vite. Aspetti genetici e selezione dei principali portinnesti. Interazione del portinnesto con il vitigno (compatibilità d’innesto e vigoria), adattamento alle condizioni pedologico-climatiche (resistenza a calcare, siccità, compattezza, salinità) e criteri di scelta del portainnesto.
5° credito: Sviluppo e maturazione della bacca di vite. Cambiamenti riguardanti la struttura, il colore, la composizione chimica che si verificano durante la maturazione: acidi organici, zuccheri, polifenoli e aromi. Le principali categorie di aromi.
6° credito: Evoluzione degli aromi in funzione della maturazione, dell’ambiente, e del genotipo; pratiche agronomiche mirate all'esaltazione degli aromi varietali. Cenni sui principali parametri di maturazione, distruttivi e non distruttivi, epoca di raccolta e obiettivo enologico.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le attività didattiche saranno organizzate come di seguito:
4 crediti: lezioni frontali in aula.
2 crediti: visite di studio presso aziende vivaistiche e aziende viticole
Ad integrazione degli argomenti trattati, sono organizzati seminari tecnici tenuti su alcuni aspetti specifici del corso
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Appunti delle lezioni (ad integrazione dei PDF forniti dal docente)
Integrazioni e approfondimenti su alcuni argomenti affrontati nel corso possono essere reperiti nei seguenti testi:
"La nuova viticoltura. Innovazioni tecniche per modelli produttivi efficienti e sostenibili". Palliotti, Poni, Silvestroni. Edagricole-New Business Media.
Viticoltura di qualità, Mario Fregoni, ed. Phytoline.
Testi di riferimento:

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Questioning
  • Videoriprese realizzate dal docente o dagli studenti
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Consumo e produzione responsabili