Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA MECCANICA
Insegnamento
MACCHINE 1 (Ult. numero di matricola pari)
IN22112520, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INGEGNERIA MECCANICA
IN0506, ordinamento 2011/12, A.A. 2019/20
Pari
porta questa
pagina con te
Curriculum FORMATIVO [001PD]
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ENERGY CONVERSION SYSTEMS AND MACHINES 1
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dii/course/view.php?idnumber=2019-IN0506-001PD-2017-IN22112520-PARI
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GUIDO ARDIZZON ING-IND/08

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria meccanica ING-IND/08 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
9 A.A. 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 ARDIZZON GUIDO (Presidente)
CAVAZZINI GIOVANNA (Membro Effettivo)
BENATO ALBERTO (Supplente)
BENINI ERNESTO (Supplente)
PAVESI GIORGIO (Supplente)
STOPPATO ANNA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze di meccanica dei Fluidi, meccanica applicata e termodinamica.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Acquisizione dei principi che regolano il funzionamento delle macchine e degli impianti per la conversione di energia. Criteri di scelta, campo di impiego, prestazioni e dimensionamento preliminare delle differenti tipologie di macchine e impianti.
Modalita' di esame: L'esame prevede due attività obbligatorie e sequenziali:
- il progetto preliminare di una macchina a fluido da eseguire come homeworks durante il corso. Il progetto prevede la stesura di una relazione tecnica e l'esecuzione dei disegni tecnici dei singoli componenti della macchina, da eseguire individualmente, benché sia previsto che lo studente possa cooperare all'interno di un team formato da non più di 3-4 studenti;
- prova orale finale.
Il progetto contribuisce al voto finale per circa 30%; la prova orale per il rimanente 70%.
La prova orale prevede tipicamente tre domande sull'intero programma del corso, e dura circa 45 minuti.
La prova orale è sostenuta in lingua italiana.
Criteri di valutazione: Progetto preliminare:
- La correttezza dell’impostazione generale;
- L’accuratezza della metodologia di calcolo e della verifica dei risultati ottenuti;
- L’appropriatezza della terminologia adottata;
- La qualità complessiva della soluzione proposta.
Prova orale:
- conoscenza e comprensione dei contenuti dell’insegnamento;
- capacità di descrivere il funzionamento delle macchine e degli impianti di conversione di energia descritti durante il corso di insegnamento;
- criteri per la scelta del tipo di macchina in funzione dei principali parametri di esercizio degli impianti in cui la macchina dovrà operare;
- risoluzione di semplici problemi inerenti al dimensionamento preliminare di componenti di macchine a fluido;
- la capacità di discutere gli argomenti in modo chiaro e accurato, con un uso appropriato della terminologia tecnica della disciplina;
- tempo che intercorre tra la fine delle lezioni e la data della prova orale.
Contenuti: Nozioni generali sull'energia e sulle fonti di energia. Impianti e macchine per la conversione dell'energia.
Macchine volumetriche per fluidi incomprimibili e comprimibili, campi di impiego e criteri di scelta; esempi di progettazione preliminare.
Turbomacchine: scambio di energia, fenomeni dissipativi, cavitazione, effetti della compressibilità del fluido operativo, similitudine meccanica; esempi applicativi.
Pompe centrifughe e assiali: campi di impiego e criteri di scelta, curve caratteristiche; esempi di progettazione preliminare.
Ventilatori, soffianti e compressori centrifughi e assiali: tipologie, campi di impiego e criteri di scelta, curve caratteristiche, fenomeni di instabilità funzionale; esempi di progettazione preliminare.
Motori a Combustione Interna: cicli di funzionamento, motori ad accensione comandata e spontanea, motori a due tempi, sovralimentazione; esempi applicativi.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali e laboratorio di macchine a fluido. Dimensionamento preliminare di macchine a fluido per apprendere in modo autonomo e consapevole i concetti e le metodologie di analisi proposte; esercitazione di laboratorio per apprendere in modo autonomo e consapevole le modalità di collaudo delle macchine a fluido oggetto di studio.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Note integrative predisposte dal docente.
Testi di riferimento:
  • G. Ventrone, Macchine per allievi ingegneri. Padova: Cortina, 2002. Cerca nel catalogo
  • G. Ferrari, Motori a Combustione Interna. Torino: Il Capitello, 2001. Cerca nel catalogo
  • D. Japikse, Centrifugal Compressor Design and Performance. Wilder, Wermont, USA: Concepts ETI, Inc., 1996. Cerca nel catalogo
  • C. Pfleiderer, H. Petermann, Turbomacchine. Milano: Tecniche Nuove, 1985. Cerca nel catalogo
  • S. Sandrolini, G. Naldi, Macchine. Bologna: Pitagora Editrice, 1997. Cerca nel catalogo
  • G. Ferrari, Hydraulic and Thermal Machines. Bologna: Progetto Leonardo, 2007. Cerca nel catalogo