Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Psicologia
SCIENZE PSICOLOGICHE DELLO SVILUPPO, DELLA PERSONALITÀ E DELLE RELAZIONI INTERPERSONALI
Insegnamento
PEDAGOGIA GENERALE
PSP6074937, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2017/18

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE PSICOLOGICHE DELLO SVILUPPO, DELLA PERSONALITÀ E DELLE RELAZIONI INTERPERSONALI
PS2295, ordinamento 2016/17, A.A. 2017/18
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese GENERAL PEDAGOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scuolapsicologia/course/view.php?idnumber=2017-PS2295-000ZZ-2017-PSP6074937-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIUSEPPE MILAN M-PED/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Formazione interdisciplinare M-PED/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 26/02/2018
Fine attività didattiche 01/06/2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 2017 01/10/2017 30/09/2018 MILAN GIUSEPPE (Presidente)
AGOSTINETTO LUCA (Membro Effettivo)
CESTARO MARGHERITA (Membro Effettivo)
GASPERI EMMA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Trattandosi di un corso di base, non sono richiesti particolari prerequisiti.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il fine dell’insegnamento è quello di fornire i riferimenti fondamentali della pedagogia generale, per consentire alle studentesse e agli studenti l’acquisizione degli elementi di base del discorso pedagogico e del suo inquadramento nel campo di una professionalità educativa operante con competenza e responsabilità nei nostri contesti socioculturali. Le tematiche generali saranno particolarmente declinate nella prospettiva dell'educazione sociale e interculturale.
Modalita' di esame: La prova di accertamento è in forma scritta, con domande aperte sulle tematiche trattate.
Sarà eventualmente valutata l’elaborazione, da parte degli studenti frequentanti almeno metà delle lezioni, di una tesina facoltativa su un argomento concordato con il docente. Il programma d'esame prevede una distinzione tra frequentanti (almeno 50% delle lezioni) e non-frequentanti, secondo le indicazioni esposte nel punto "Testi di riferimento".
Criteri di valutazione: Nel valutare le domande a risposta aperta si considereranno:
-aderenza alle domande
-capacità di sintesi
-organicità e accuratezza espositive
-chiarezza concettuale
-appropriatezza nei riferimenti teorici
-capacità di problematizzare
-approfondimenti personali congruenti con il programma del corso.
Contenuti: I contenuti si articoleranno in due parti principali:
1.I fondamenti della pedagogia come scienza autonoma e i suoi rapporti con altre scienze umane.
2.Sviluppi e prospettive attuative dell’agire pedagogico, con particolare riguardo alle dimensioni interpersonale, sociale e interculturale del lavoro educativo.

Saranno affrontate le seguenti tematiche:
- Riferimenti alla storia della pedagogia
- Rapporto educazione/pedagogia;
- Educare nella società globalizzata
- La relazione educativa
- La figura dell'educatore oggi
- L’inclusione pedagogica
- La sfida pedagogica dell’ intercultura
- Riferimenti a pensatori contemporanei: Martin Buber - Paulo Freire - Alexander Langer
Educazione interculturale e "Service-Learning"
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali di introduzione alle tematiche previste. Dialogo docente-studenti a lezione.
Saranno anche possibili:
-Seminari e lavori di gruppo.
-Esperienze di testimoni "attori" di esperienze pedagogiche in ambito scolastico-sociale-interculturale.
-Proiezione di film sugli argomenti del corso.
- Presentazione (in circa 15 minuti) di alcune tesine preparate dagli studenti frequentanti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Per gli studenti frequentanti saranno utili gli appunti presi a lezione. Per gli stessi studenti (frequenza di almeno metà delle lezioni) sarà proposto lo svolgimento di una tesina facoltativa su un argomento concordato e che potrebbe essere anche presentato a lezione (in circa 15 minuti). I "frequentanti" portano all'esame un programma leggermente ridotto, secondo le indicazioni esposte nel punto "Testi di riferimento".

Seguire le seguenti indicazioni riguardanti i testi in programma:
1)Per tutti gli studenti.(Studiare tutti i capitoli, tranne il cap.3, del quale vanno studiati i paragrafi “Riepilogando” e “Atteggiamenti emergenti”, il resto va letto).
2)Per tutti gli studenti - fino a p. 111.
3)Per tutti gli studenti. In moodle, tra i materiali per gli studenti. Codice di accesso milaninter .
4)Solo per studenti non-frequentanti. Da studiare fino a p. 96.
5)Solo per studenti non-frequentanti.In moodle.
Testi di riferimento:
  • MILAN G., CESTARO M., "We can change!". Seconde generazioni – Mediazione interculturale – Città. Sfida pedagogica. Lecce: Pensa MultiMedia, 2016. Cerca nel catalogo
  • MILAN G., Educare all'incontro. La pedagogia di Martin Buber. Roma: Città Nuova, 2002. Cerca nel catalogo
  • MILAN G., L’educazione come dialogo. Riflessioni sulla pedagogia di Paulo Freire, in "Studium Educationis", 1-2008, pp. 43-69. --: --, --. Cerca nel catalogo
  • FIORIN I., (a cura di), Oltre l'aula. La proposta pedagogica del Service-Learning. Milano: Mondadori, 2016. Cerca nel catalogo
  • MILAN G., Le stanzette e l’utopia, in GASPERI E. (a cura di), Dar luogo ai luoghi. La città cantiere di interculturalità.. Lecce: Pensa MultiMedia, 2008. Cerca nel catalogo