Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Economia e Scienze politiche
INNOVAZIONE E SERVIZIO SOCIALE
Insegnamento
TRASFORMAZIONI DEL WELFARE STATE E DIRITTI SOCIALI
EPP8084542, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INNOVAZIONE E SERVIZIO SOCIALE
EP2450, ordinamento 2018/19, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 12.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese TRANSFORMATIONS OF WELFARE STATES AND SOCIAL RIGHTS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANTONINO SCALONE IUS/09
Altri docenti DEBORA PROVOLO IUS/17

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline giuridiche IUS/09 12.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 12.0 90 210.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Syllabus
Prerequisiti:
Conoscenze e abilita' da acquisire: Prof. Scalone
Il corso intende trattare il tema dello Stato, con particolare riferimento alla sua struttura concettuale, alla sua genesi storica e alle sue trasformazioni.
In secondo luogo intende delineare i caratteri principali del Welfare State, con particolare riferimento alla sua genesi, alle sue funzioni, alle sue trasformazioni e alla sua crisi.
In terzo luogo intende trattare, con particolare riferimento al testo costituzionale, il tema dei diritti sociali.
In quarto luogo, intende fornire un quadro della legislazione vigente in tema di servizi sociali, nonché della giurisprudenza.
Lo studente dovrà essere in grado:
a. di esprimersi con proprietà di linguaggio e di illustrare in modo chiaro ed esauriente gli argomenti di studio;
b. di comprendere testi dottrinali di media difficoltà, collocandoli all'interno del dibattito sull'argomento;
c. di orientarsi all'interno di un testo normativo riconoscendone il tipo, la struttura e l'articolazione;
d. di operare osservazioni critiche su quanto studiato;
e. di utilizzare e applicare quanto appreso nell'ambito specifico del proprio corso di studi.

Dott.ssa Provolo:
Il corso intende trattare il tema dell’affermazione di modelli alternativi di giustizia, ed in particolare di modelli consensuali di gestione dei conflitti penalmente rilevanti, in rapporto ai mutamenti e alla crisi del sistema di Welfare State. In questo quadro, il corso si propone di far apprendere allo studente conoscenze relative agli strumenti di risoluzione dei conflitti nell’ambito del sistema penale secondo il paradigma della giustizia riparativa. In particolare, il corso mira a far acquisire agli studenti sul piano teorico le nozioni di base della giustizia riparativa (caratteri, tipologie e strumenti), fornendo altresì un contributo di tipo pratico-applicativo alla formazione dell’operatore sociale che si trova sempre più frequentemente a confrontarsi con tali modelli di intervento nel settore penale e penitenziario.
Modalita' di esame: Prof. Scalone
Prova scritta composta da dodici domande complessive. Le prime nove sono a risposta chiusa e mirano a verificare soprattutto il livello di preparazione conseguito dal candidato. Le restanti quattro sono a risposta aperta e, oltre al livello di preparazione, mirano a verificare la capacità di esprimersi con proprietà, di illustrare in modo chiaro ed esauriente quanto appreso e di operare osservazioni critiche sull'argomento.

Dott.ssa Provolo:
La prova d’esame consiste in un colloquio orale sui temi trattati a lezione.
Criteri di valutazione: Prof. Scalone e Dott.ssa Provolo
Saranno presi in considerazione:
a. la conoscenza degli argomenti in programma;
b. la proprietà di linguaggio;
c. la chiarezza e la completezza dell'esposizione;
c. la coerenza nell'argomentazione;
d. la capacità di operare osservazioni critiche su quanto appreso.
Contenuti: Prof. A. Scalone
-Il concetto di Stato e la sua struttura logica;
-nascita, evoluzione e trasformazione dello Stato;
-il Welfare State;
- i diritti sociali (con particolare riferimento alla Costituzione italiana);
- la legislazione dei servizi sociali.

Dott.ssa Provolo:
- Trasformazioni del Welfare State e nuovi approcci alla questione criminale.
- Funzioni della pena e crisi del modello punitivo tradizionale.
- Studi vittimologici e progressiva emersione del ruolo della vittima nella vicenda penale. Tutela dei diritti della vittima e modelli riparativi.
- Principi, forme e programmi di giustizia riparativa, con particolare riferimento alla mediazione penale.
- L’innesto degli strumenti riparativi nel sistema della giustizia penale per minori e adulti.
- Applicabilità del paradigma riparativo-mediatorio con riferimento a specifici fenomeni criminosi.
- Giustizia riparativa e servizio sociale.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Prof. Scalone
Il corso sarà realizzato attraverso lezioni frontali con l'eventuale uso di slide; particolare attenzione sarà riservata alla lettura e all'analisi dei testi.

Dott.ssa Provolo:
Lezioni frontali; studio e discussione in aula di casi pratici; seminari di approfondimento con possibile coinvolgimento di uffici istituzionali e operatori del settore.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Prof. Scalone
Quanto inserito nella presente pagina relativamente a programma, modalità d'esame, libri di testo vale indifferentemente sia per i frequentanti che per i non frequentanti.
Ulteriori materiali di studio in aggiunta ai testi indicati in bibliografia saranno inseriti nella piattaforma Moodle; essi saranno parte integrante del programma d'esame.

Dott.ssa Provolo:
- Appunti delle lezioni;
- Slides e materiali messi a disposizione dalla docente sulla piattaforma moodle.

Gli studenti che non possono frequentare e intendono comunque sostenere l'esame sono invitati a prepararsi su entrambi i testi di riferimento (limitatamente alle parti indicate: v. sotto "Testi di riferimento").

Per eventuali approfondimenti è consigliata per tutti la lettura del seguente testo:
Fornasari G.; Mattevi E. (a cura di), "Giustizia riparativa. Responsabilità, partecipazione, riparazione", Trento, Università degli Studi di Trento, 2019.
Testi di riferimento:
  • E. Codini-A. Fossati-S.A. Frego Luppi, Manuale di diritto dei servizi sociali. Giappichelli: Torino, 2017. Cerca nel catalogo
  • G. Mannozzi, G.A. Lodigiani (a cura di), Giustizia riparativa. Ricostruire legami, ricostruire persone. Bologna: Il Mulino, 2015. limitatamente a: Parte II “La prospettiva penalistica e processualpenalistica” (escluso Cap. VIII).
  • G. Mannozzi, G.A. Lodigiani, La Giustizia Riparativa. Formanti, parole e metodi. Torino: Giappichelli, 2017. limitatamente a: Parte I (solo Cap. I e Cap. IV, incluse schede normative); Parte III (solo Cap. I, Cap. II, Cap. III, Cap. IV e Cap. V, incluse sched Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Laboratory
  • Case study
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)