Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Psicologia
COGNITIVE NEUROSCIENCE AND CLINICAL NEUROPSYCHOLOGY
Insegnamento
PRINCIPLES OF COGNITIVE NEUROSCIENCE (MOD. A)
PSP4068099, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
COGNITIVE NEUROSCIENCE AND CLINICAL NEUROPSYCHOLOGY
PS1932, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PRINCIPLES OF COGNITIVE NEUROSCIENCE (MOD. A)
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Psicologia Generale
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile MICHEL THIEBAUT DE SCHOTTEN 000000000000

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
PSP4068097 PRINCIPLES OF COGNITIVE NEUROSCIENCE AND NEUROIMAGING TECHNIQUES (C.I.) ANTONINO VALLESI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Psicologia generale e fisiologica M-PSI/02 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus

Caratteristiche comuni al Corso Integrato

Prerequisiti: Essendo un corso introduttivo non sono previsti particolari prerequisiti, anche se è consigliabile avere nozioni di base di neuroanatomia e fisiologia del sistema nervoso, nonché alcune conoscenze di base di fisica e biologia.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Come il nostro cervello genera i processi mentali e con che metodi possiamo studiare questi fenomeni? Questo corso introdurrà i principi, le teorie basate sull’evidenza empirica e alcuni dei metodi di studio nelle neuroscienze cognitive. Argomenti rappresentativi includono i processi percettivi, cognitive, emotive e motori, e le tecniche di neuroimmagine e neuromodulazione (ad es. risonanza magnetica funzionale, stimolazione magnetica transcranica).
Modalita' di esame: L’esame principale si svolge di solito in forma scritta con domande a risposta multipla. E’ anche prevista la partecipazione attiva a studi in laboratorio (quando disponibili) e presentazioni in aula che potrebbero contribuire alla valutazione finale.
Criteri di valutazione: Gli studenti devono dimostrare di aver compreso i contenuti del corso integrato. La partecipazione attiva alle lezioni frontali e laboratori costituirà anche elemento di valutazione.
La scala adottata come per tutti i corsi del sistema universitario italiano è in trentesimi. Una preparazione sufficiente corrisponderà a un voto di 18/30 mentre la piena preparazione corrisponderà a 30/30 e Lode. Notare che il voto finale corrisponderà alla media dei voti conseguiti nei due moduli A e B.

Caratteristiche proprie del modulo

Contenuti: Lungo il corso lo studente apprenderà l'origine della teoria che supporta il modello attuale del funzionamento del cervello
Da dove viene tutto? Durante il corso gli studenti apprenderanno l'origine della teoria che supporta la nostra attuale comprensione del funzionamento del cervello umano e il modo in cui si relazionano con i metodi e le indagini di neuroimaging. (Parte 1: MODELLI PRINCIPALI)
Dove stiamo andando? Successivamente, gli studenti impareranno quali sono i concetti generali e le tendenze ricercate dietro l'osservazione scientifica (Parte 2: CONCETTI PRINCIPALI)
Come possiamo ottenerlo? Gli studenti acquisiranno anche competenze nella dissezione della materia bianca (cioè tractografia), disegno delle lesioni cerebrali (cioè mappatura dei sintomi delle lesioni), scrittura accademica (la creazione di un documento) e concessione della scrittura (Parte 3: PRATICI)
Il corso si concluderà con un workshop internazionale intitolato Brainhack: Evolution the mind and the brain durante il quale gli studenti si immergeranno in un evento di ricerca altamente interattivo dedicato all'evoluzione del cervello. Interagiranno con il ricercatore internazionale e tenteranno nei tre giorni di partecipazione e realizzazione di un progetto di ricerca (Parte 4: IMMERSION)
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Gli studenti dovranno produrre una breve recensione (1500 parole a 3000 parole, esclusi i riferimenti) costituita da 6 parti
Parte 1: Quanto è eccitante studiare il cervello?
Parte 2: Descrizione del modello localizzatore accompagnato da un esempio originale tratto dalla letteratura e non discusso durante il corso.
Parte 3: Descrizione del modello dell'Associazione accompagnato da un esempio originale tratto dalla letteratura e non discusso durante il corso.
Parte 4: Descrizione del modello olistico accompagnato da un esempio originale tratto dalla letteratura e non discusso durante il corso.
Parte 5: Descrizione della teoria di Glial accompagnata da un esempio originale tratto dalla letteratura e non discusso durante il corso.
Parte 6: Sintesi della revisione in cui ci si aspetta che lo studente si posizioni fornendo la sua visione del funzionamento del cervello.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Catani & Thiebaut de Schotten. Atlas of Human Brain Connections. Oxford University Press (2012)
Thiebaut de Schotten M, Dell’Acqua F, Ratiu P, Corkin S, Cabanis E, Iba-Zizen MT, Leslie A, Dronkers N, Plaisant O, Simmons A, Murphy D, Catani M. From Phineas Gage to H.M.: Revisiting Disconnection Syndromes. Cerebral Cortex (2015)
Catani M, Dell’Acqua F, Bizzi A, Forkel S, Williams S, Simmons A, Murphy D and Thiebaut de Schotten M. Beyond cortical localization in clinico-anatomical correlation. Cortex (2012).
Catani M, Dell’Acqua F, Thiebaut de Schotten M. A Limbic System for memory and emotions. Neuroscience & Biobehavioral Reviews (2013).
Parlatini V, Catani M, Dell’Acqua F, Simmons A, Radua J, Murphy D, Thiebaut de Schotten M. Functional segregation and integration within fronto-parietal networks. Neuroimage (2016)
Testi di riferimento: