Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Psicologia
PSICOLOGIA COGNITIVA APPLICATA
Insegnamento
PSICOLOGIA DELLO SPORT E DELLA SALUTE
PSP8082777, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
PSICOLOGIA COGNITIVA APPLICATA
PS1978, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese SPORT AND HEALTH PSYCHOLOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Psicologia Generale
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scuolapsicologia/course/view.php?idnumber=2018-PS1978-000ZZ-2018-PSP8082777-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MARTA GHISI M-PSI/08

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Psicologia dinamica e clinica M-PSI/08 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 2019 01/10/2019 30/09/2020 GHISI MARTA (Presidente)
BOTTESI GIOIA (Membro Effettivo)
CEREA SILVIA (Membro Effettivo)
1 2018-1 01/10/2018 30/09/2019 GHISI MARTA (Presidente)
BOTTESI GIOIA (Membro Effettivo)
CEREA SILVIA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: La frequenza del corso non richiede di possedere conoscenze preliminari.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Scopo del corso è quello di fornire gli strumenti teorici, concettuali, metodologici e tecnico-operativi per acquisire:
- Conoscenze teoriche circa il concetto di salute e malattia, oltre che il ruolo e la natura dei fattori che determinano l’adozione di stili di vita salutari;
- Conoscenze teoriche finalizzate a facilitare l’accesso e il mantenimento dell’attività fisica e sportiva nelle diverse fasce della popolazione;
- Competenze operative per sviluppare e monitorare progetti per favorire gli stili di vita attivi, utilizzando l’attività fisica e sportiva come strumento di promozione della salute fisica e mentale e del benessere individuale e di gruppo;
- Conoscenze inerenti i modelli teorici e i fattori che sono alla base dell’attività fisica e sportiva;
- Conoscenze teoriche e competenze operative finalizzate a strutturare e condurre un completo assessment multidimensionale per un’approfondita valutazione sia delle risorse sia dei limiti psicologici dell’atleta e/o della squadra, oltre che delle figure coinvolte nell’attività sportiva;
- Competenze tecniche e metodologiche, finalizzate a progettare interventi personalizzati rivolti agli atleti, allo staff, alle Società, agli arbitri e ai giudici di gara, alle famiglie nell'ambito dello sport sia d'elite sia amatoriale;
- Conoscenze teoriche e competenze operative finalizzate a incrementare il rendimento e migliorare la prestazione agonistica, tramite tecniche di mental training, di regolazione emozionale e dell’attivazione;
- Conoscenze e competenze applicative e professionalizzanti che il futuro psicologo potrà impiegare presso enti di promozione sportiva, federazioni, società sportive dilettantistiche e professionistiche, circoli sportivi, integrando il proprio operato con quello di tecnici e dirigenti.
Modalita' di esame: La prova d’esame si svolge esclusivamente in forma scritta. La prova è costituita da una parte con 10 domande che prevedono risposte a completamento e da una seconda parte costituita da 5 domande con formato di risposta aperta in cui vengono indagati i principali contenuti del corso anche attraverso la valutazione di proposte di intervento su specifici casi e/o problemi nell’ambito sportivo. L'esame è finalizzato a valutare il grado con cui le conoscenze e le abilità obiettivo del corso sono state acquisite. Il tempo a disposizione per l'esame è di un'ora. Il voto finale viene espresso come somma dei punteggi nelle due parti dell'esame: 10 punti per la prima parte (massimo un punto a risposta) e 20 punti per la seconda parte (massimo 4 punti a risposta). Nel caso di risposte particolarmente puntuali, circostanziate e ben argomentate, viene attribuita la lode.
Criteri di valutazione: Verranno verificate:
- La completezza e la precisione delle conoscenze acquisite;
- La proprietà della terminologia scientifica impiegata;
- Le capacità critiche e metodologiche maturate dallo studente;
- La capacità di orientarsi all'interno dei contenuti discussi durante il corso e dei materiali bibliografici integrandoli e rielaborandoli in maniera critica e ragionata;
- La capacità, alla luce delle informazioni a disposizione e di un ragionamento critico, di formulare una corretta proposta di intervento;
- La capacità di sostenere con argomentazioni appropriate le proprie scelte.
Contenuti: Il corso verterà su temi rilevanti nell'ambito della psicologia dello sport e della psicologia della salute, sviluppando due aree principali:
a) la promozione della salute psico-fisica attraverso la partecipazione all’attività fisica/sportiva (sport per tutti);
b) l’ottimizzazione della prestazione sportiva, approfondendo gli effetti dei fattori psicologici e di personalità sulla performance.
Nello specifico il corso affronterà i seguenti contenuti:
- La storia della psicologia dello sport;
- La figura dello psicologo dello sport a livello nazionale e internazionale;
- L’attività fisica come veicolo di salute psico-fisica nelle diverse fasce d’età, in particolare:
1. I concetti di salute, benessere e malattia, con riferimento al modello teorico bio-psico-sociale; convinzioni, atteggiamenti, intenzioni e comportamenti salutari, aderenza alle prescrizioni di stili di vita attivi (compliance);
2. L’utilizzo dell’attività fisica sia per la prevenzione sia per il trattamento di patologie fisiche (es. diabete tipo 2, osteoporosi, malattie cardiovascolari e obesità) e mentali (es. depressione e psicosi), oltre che la gestione dello stress;
3. Il ruolo di diverse caratteristiche psicologiche nel facilitare l’accesso e il mantenimento dell’attività fisica nella popolazione generale (nelle diverse fasce d’età) e nei pazienti con patologie fisiche e mentali;
- Lo sport come possibile fattore di rischio per la salute psicologica degli atleti: stress, ansia, depressione, abitudini alimentari disfunzionali (es., ortoressia), disturbi alimentari, dismorfismo muscolare, uso e abuso di sostanze;
- Il ruolo delle variabili psicologiche e di personalità nel miglioramento della performance sportiva, in particolare:
1. Le modalità di raccolta delle informazioni attraverso il canale verbale-soggettivo (colloquio, interviste, questionari self-report), il canale comportamentale-osservativo e il canale psicofisiologico. Verranno presentati i principali strumenti di indagine, le diverse modalità impiegate nella valutazione di atleti praticanti sport individuali o sport di squadra, nonché degli allenatori e delle diverse figure coinvolte nell’attività sportiva.
2. Il ruolo svolto dai principali costrutti psicologici sull’impegno profuso e sulla performance dell’atleta: motivazione, locus of control, rabbia, impulsività, ansia e paure (es. del fallimento, dell’errore, dell’infortunio); dinamiche di gruppo, coesione, cooperazione e conflittualità, assertività, autostima e autoefficacia, leadership, coping/resilienza, perfezionismo, stato di flow.
3. Interventi psicologici per il miglioramento della performance sportiva: gestione delle emozioni e dell’attivazione attraverso l’allenamento mentale (es. ristrutturazione cognitiva, goal setting training, self-talk, mental imagery), tecniche di autoregolazione psico-fisiologiche (es., respirazione, rilassamento e biofeedback); aumento della consapevolezza e concentrazione (es. mindfulness); miglioramento delle dinamiche di gruppo (es., team building, training asseritivi e motivazionali).
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Nelle lezioni frontali gli argomenti saranno trattati nei loro aspetti generali, con esposizione di temi esemplificativi, che lo studente dovrà approfondire utilizzando le letture suggerite e l’eventuale attività di tirocinio. Verrà promossa la riflessione critica in aula, tramite lezioni interattive ed esercitazioni.
Relativamente alle esercitazioni in aula, verranno presentati video e casi per i quali è richiesta, sia a livello individuale sia in gruppi di lavoro, una discussione critica e/o la proposta di pianificazione di interventi, con relativa discussione in plenaria. Sono infine previste esercitazioni pratiche tramite role-playing e attraverso la presentazione in aula di progetti sviluppati per la promozione dell’attività fisica e/o per la risoluzione di problemi nell’ambito sportivo, con relativa discussione in plenaria.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Tutte le slide utilizzate a lezione saranno disponibili sulla piattaforma Moodle. Saranno utilizzati supporti audiovisivi e questionari (pertanto, si raccomanda la diretta consultazione e familiarizzazione con i vari test presso la Biblioteca Test), per l'approfondimento degli argomenti svolti.
Testi di riferimento:
  • Fabio Lucidi, Sportivamente. Temi di psicologia dello sport. Milano: Edizioni Universitarie di Lettere Economia Diritto, 2011. Escludere la Parte II (capitoli 5, 6, 7, 8 da pag. 109 a pag. 221). Cerca nel catalogo
  • Tutto il materiale didattico disponibile in Moodle: slides, articoli e video usati a lezione, All the educational materials available on Moodle: slides, scientific articles and videos that will be used throughout the course. --: --, --.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Problem based learning
  • Case study
  • Working in group
  • Questioning
  • Peer feedback
  • Quiz o test a correzione automatica per feedback periodico o per esami
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Learning journal

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Ridurre le disuguaglianze