Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
SCIENZE DELLA NATURA
Insegnamento
STUDIO DEGLI ECOSISTEMI ACQUATICI E TERRESTRI E BIOINDICATORI AMBIENTALI
SCN1032456, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE DELLA NATURA
SC1178, ordinamento 2014/15, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese AQUATIC AND TERRESTRIAL ECOSYSTEMS AND ENVIRONMENTAL BIOINDICATORS
Sito della struttura didattica http://scienzenaturali.scienze.unipd.it/2018/laurea_magistrale
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Biologia
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile JURI NASCIMBENE
Altri docenti VALERIO MATOZZO BIO/07

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline ecologiche BIO/07 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Annuale
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LABORATORIO 3.0 48 27.0
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 28/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2014

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 STUDIO DEGLI ECOSISTEMI ACQUATICI E TERRESTRI E BIOINDICATORI AMBIENTALI 2018-2019 01/10/2018 30/11/2019 NASCIMBENE JURI (Presidente)
MATOZZO VALERIO (Membro Effettivo)
MARIN MARIA (Supplente)
6 STUDIO DEGLI ECOSISTEMI ACQUATICI E TERRESTRI E BIOINDICATORI AMBIENTALI 2017/2018 01/10/2017 25/11/2018 MATOZZO VALERIO (Presidente)
NASCIMBENE JURI (Membro Effettivo)
PAOLETTI MAURIZIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze di Ecologia generale, Botanica e Zoologia.
Conoscenze e abilita' da acquisire: L'obiettivo del corso è di far acquisire agli studenti solide basi di biologia della conservazione e di ecologia applicata, anche attraverso casi di studio, per comprendere gli impatti dei cambiamenti ambientali, naturali e antropogenici, sulla biodiversità e sui principali servizi ecosistemici, sia in ambito acquatico che terrestre.
Si mira inoltre all'acquisizione di principi e tecniche per l'utilizzo di indicatori biologici nel monitoraggio ambientale e nelle pratiche di conservazione delle risorse naturali.
Modalita' di esame: Prova scritta con domande aperte. La prova si basa esclusivamente su temi e casi di studio trattati e discussi a lezione, o durante le escursioni e le esperienze di laboratorio.
Criteri di valutazione: Sono considerati importanti criteri di valutazione la chiarezza e la completezza delle risposte fornite dagli studenti nonché la padronanza della terminologia specifica.
Contenuti: Parte terrestre
CFU in aula:
1 CFU) Biodiversità degli ecosistemi terrestri: pattern naturali (latitudinali e altitudinali) e determinanti antropogenici (utilizzo delle risorse agricole e forestali, cambiamenti climatici). Frammentazione degli habitat, debito di estinzione, cambiamenti di uso del suolo, abbandono e intensificazione.
1 CFU) Funzioni ecosistemiche. Relazioni tra perdita di biodiversità e perdita di funzioni ecosistemiche, meccanismi che le determinano. Biodiversità e produttività: pattern. Biodiversità e produttività: meccanismi, niche complementarity, sampling or selection effect. Relazioni tra biodiversità e stabilità degli ecosistemi e meccanismi che le determinano. Functional traits. Tipologie di Servizi eco sistemici.
1 CFU) Concetto di bioindicatore. Indicatori ambientali, ecologici e di biodiversità. Biomonitoraggio. Basi ecologiche per l’utilizzo dei licheni in tecniche di biomonitoraggio.

CFU di esercitazione:
2 CFU) escursione in ecosistemi terrestri (principalmente forestali e/o agroecosistemi) con rilevamento di caratteristiche strutturali e di variabili di risposta delle comunità; identificazione di reperti biologici in laboratorio; analisi dati; preparazione di un report scientifico


Parte acquatica
CFU in aula:
1 CFU) Ciclo dell’acqua e principali usi. Classificazione degli ecosistemi acquatici. Acque superficiali e sotterranee. Principali normative in materia di acque superficiali (D. Lgs. 152/1999; D. Lgs. 152/2006; D. Lgs. 4/2008). Acque salate e acque dolci. Acque lentiche e acque lotiche e principali biocenosi. Principali tecniche di campionamento. Acque di transizione.

1 CFU) Alterazioni degli ecosistemi acquatici. Le principali cause del deterioramento ambientale: inquinamento chimico e microplastiche come esempi di alterazione degli ecosistemi acquatici. Eutrofizzazione. Principali parametri chimico-fisici per definire lo stato di salute di un ecosistema acquatico. Frequenza temporale dei campionamenti in base al D. Lgs. 152/2006. BOD, COD, ammoniaca, fosfati, nitrati, temperatura, pH, materiali in sospensione. Curva a sacco dell’ossigeno.

1 CFU) Bioindicatori e biomonitoraggio. Bioindicatori animali e vegetali. Principali indici: IBE, indice biotico esteso. Test di tossicità. Microtox e test su Daphnia.

CFU di esercitazione:
1 CFU) escursione in ecosistemi acquatici e rilevamento dei principali parametri chimico-fisici e biologici dell'acqua mediante apposita strumentazione (sonda multiparametrica e retini); determinazione in laboratorio mediante tecniche analitiche di alcuni parametri chimico-fisici (ad es., ossigeno disciolto e fosfati) di campioni d'acqua raccolti durante l'escursione.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso è organizzato in lezioni frontali, attività in campo (escursioni) e di laboratorio.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Appunti di lezione. Articoli scientifici su argomenti specifici forniti durante le lezioni.
Al termine del corso sarà fornita copia delle presentazioni in PowerPoint delle lezioni.
Testi di riferimento:
  • Bargagli, Roberto, Ecologia applicata - per un uso consapevole dell'aria, dell'acqua e del suolo. [Roma]: Amon, 2012. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Case study
  • Working in group
  • Questioning
  • Problem solving
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Acqua pulita e igiene Energia pulita e accessibile Agire per il clima La vita sott'acqua La vita sulla Terra