Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
PHYSICS
Insegnamento
ADVANCED TOPICS IN THE THEORY OF THE FUNDAMENTAL INTERACTIONS
SCP7081741, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
PHYSICS
SC2382, ordinamento 2017/18, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum PHYSICS OF THE FUNDAMENTAL INTERACTIONS [001PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ADVANCED TOPICS IN THE THEORY OF THE FUNDAMENTAL INTERACTIONS
Sito della struttura didattica http://physics.scienze.unipd.it/2019/laurea_magistrale
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Fisica e Astronomia "Galileo Galilei"
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile FERRUCCIO FERUGLIO FIS/02

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative FIS/02 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
1 ADVANCED TOPICS IN THE THEORY OF THE FUNDAMENTAL INTERACTIONS 01/10/2018 30/11/2019 CASSANI DAVIDE (Presidente)
BELLAZZINI BRANDO (Membro Effettivo)
GIUSTO STEFANO (Membro Effettivo)
RIGOLIN STEFANO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenza di base della fisica teorica delle interazioni fondamentali, in particolare della teoria quantistica dei campi.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso è incentrato sulle teorie di campo efficaci (EFT), uno strumento generale per descrivere sistemi fisici nel quadro di una teoria quantistica del campo. Le idee principali saranno illustrate anche tramite esempi di fenomeni fisici già osservati o ricercati negli esperimenti attuali.
Modalita' di esame: Discussione di argomenti selezionati dal programma del corso, risoluzione di problemi.
Criteri di valutazione: Comprensione e conoscenza degli argomenti illustrati a lezione e capacità di risolvere problemi elementari ad essi collegati.
Contenuti: Parte 1: INTRODUZIONE ED ESEMPI

- INTRODUZIONE:
Caratterizzazione di un sistema fisico:
gradi di libertà, scala(e) pertinenti, simmetrie.
- ESEMPI DI EFT:
la teoria di Fermi delle interazioni deboli;
derivazione dalla teoria elettrodebole completa.
oltre il livello albero: lagrangiana di Euler-Heisenberg;
considerazioni sulla simmetria e derivazione dalla QED.
- IL MODELLO STANDARD (MS) COME EFT:
riassunto delle simmetrie globali non anomale del MS;
operatori di dimensione 5, violazione di (B-L) e masse dei neutrini;
possibile origine microscopica (meccanismo dell'altalena).
operatori di dimensione 6, violazione del numero barionico B e decadimento del protone;
possibile origine microscopica (Teorie di Grande Unificazione);
operatori di dimensione 6 e la fisica dei sapori.
- EFT NEL REGIME NON PERTURBATIVO:
la rottura della simmetria chirale in QCD;
EFT per mesoni leggeri pseudoscalari; effetti di rottura;
anomalia della corrente isoassiale e decadimento neutro dei pioni.

Parte 2: ASPETTI FORMALI
- EFT e conteggio di potenze.
- INTEGRAZIONE DEI GRADI DI LIBERTA' PESANTI:
flusso RGE e condizioni di raccordo;
rivisitazione della lagrangiana Euler-Heisenberg;
altri esempi.
- TEOREMA DI DISACCOPPIAMENTO DI APPELQUIST-CARAZZONE.
- LAGRANGIANE EFFICACI EQUIVALENTI;
indipendenza degli elementi di matrice S dalle ridefinizioni locali dei campi.
- MESCOLAMENTO DI OPERTATORI;
dimensioni anomale; esempi;
- DESCRIZIONE DI UNA FASE ROTTA:
costruzione CCWZ; rivisitazione della lagrangiana chirale;
altri esempi.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali alla lavagna, discussione di esempi, esercizi individuali.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Una lista di dispense scaricabili in rete sarà fornita durante il corso.
Testi di riferimento:

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem based learning
  • Questioning
  • Problem solving
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)