Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE DELLO SPETTACOLO E PRODUZIONE MULTIMEDIALE
Insegnamento
STORIA DELLA DANZA
SUP3052892, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE DELLO SPETTACOLO E PRODUZIONE MULTIMEDIALE
LE0615, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF DANCE
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?idnumber=2018-LE0615-000ZZ-2018-SUP3052892-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ELENA RANDI L-ART/05

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SUP3052892 STORIA DELLA DANZA ELENA RANDI IF0314
SUP3052892 STORIA DELLA DANZA ELENA RANDI LE0611
SUP3052892 STORIA DELLA DANZA ELENA RANDI LE0613

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline dello spettacolo, della musica e della costruzione spaziale L-ART/05 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/09/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
3 1718 01/10/2017 30/11/2019 RANDI ELENA (Presidente)
ONESTI STEFANIA (Membro Effettivo)
DEGLI ESPOSTI PAOLA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Il corso non prevede propedeuticità.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fornire:
1. Conoscenza e comprensione articolate in: conoscenze approfondite della storia della danza del XIX e del XX secolo; conoscenza delle principali metodologie di ricerca attuali in ambito coreografico; conoscenza delle problematiche connesse all’elaborazione di un’edizione critica dello spettacolo di danza.
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione articolate in: capacità di utilizzare alcuni metodi di ricerca nell’ambito della danza; capacità di interpretare eventi coreutici.
Modalita' di esame: L'esame si svolgerà in forma orale con discussione di alcune delle tematiche affrontate durante le lezioni. Nello specifico verrà chiesto allo studente di esporre, con un lessico specialistico corretto ed in modo chiaro, logico ed esauriente, il tema proposto. Almeno una domanda verterà sulla concezione estetologica, sulla prassi artistica e/o sulla pedagogia di un protagonista della danza tra XIX e XX secolo.
Criteri di valutazione: Verrà valutata:
1) la conoscenza degli argomenti trattati nel corso;
2) la conoscenza e la comprensione dei concetti e dei metodi proposti;
3) la capacità di applicare tali conoscenze in modo autonomo e consapevole;
4) le abilità logico-argomentative, ovvero la pertinenza delle risposte rispetto alle domande; la capacità di “costruire un proprio discorso critico” pertinente, chiaro, efficace e personale.
Contenuti: Il corso verterà sui seguenti argomenti:
1) Studio degli snodi basilari della storiografia e della metodologia della danza e dello spettacolo coreutico tra il 1800 e la fine del XX secolo.
2) Analisi di rilevanti riflessioni di teoria della danza del medesimo periodo.
3) Analisi di importanti esempi di messinscena relativi allo stesso arco temporale.
4) Studio del modo per elaborare un’edizione critica dello spettacolo di danza e delle problematiche filologiche a ciò connesse.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le lezioni, svolte prevalentemente in modo orale, saranno integrate da proiezioni-video e, se la stagione della zona lo consentirà, dalla visione di training, prove e significativi spettacoli di danza.
La frequenza è vivamente consigliata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Gli studenti frequentanti dovranno studiare gli appunti delle lezioni, oltre ai testi indicati alla voce "Testi di riferimento".
I non frequentanti sono tenuti a studiare Martha Graham, Memoria di sangue, Milano, Garzanti, 1992, oltre ai testi previsti per tutti dal programma d'esame (vedi "Testi di riferimento").

I powerpoint presentati a lezione saranno disponibili nella pagina Moodle del Corso.
Verranno caricati nella pagina Moodle anche i testi di difficile reperibilità o fuori commercio ed eventuali video utili agli argomenti trattati a lezione, purché i diritti d'autore lo consentano.
Testi di riferimento:
  • Valeria Morselli, La danza e la sua storia. Roma: Dino Audino, 2018. vol. II (Danza e balletto nei secoli XVIII e XIX) Cerca nel catalogo
  • Elena Randi, La modern dance. Teorie e protagonisti. Roma: Carocci, 2018. Cerca nel catalogo
  • Ted Shawn, Ogni più piccolo movimento. François Delsarte e la danza, a cura di Elena Randi. Roma: Dino Audino, 2018. Cerca nel catalogo
  • Elena Randi, Protagonisti della danza del XX secolo. Roma: Carocci, 2016. Cerca nel catalogo
  • Margherita Pirotto, Per un'ipotesi di un'edizione critica dello spettacolo di danza a partire dalle partiture coreografiche di Hanya Holm e diCity Nocturne. «Il Castello di Elsinore»: n. 78, 2018. Cerca nel catalogo
  • Millicent Hodson-Kenneth Archer, The Lost Rite. London: KMS, 2016. Cerca nel catalogo
  • Si consiglia caldamente agli studenti di Scienze dello Spettacolo di studiare Alfredo Stussi, Breve avviamento alla filologia italiana. Bologna: Il Mulino, 2015. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)