Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
SCIENZE E TECNOLOGIE VITICOLE ED ENOLOGICHE
Insegnamento
MATEMATICA
AG11105558, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE E TECNOLOGIE VITICOLE ED ENOLOGICHE (Ord. 2017)
AG0058, ordinamento 2017/18, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese MATHEMATICS
Sito della struttura didattica http://www.agrariamedicinaveterinaria.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Territorio e Sistemi Agro-Forestali (TeSAF)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede CONEGLIANO (TV)
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile STEFANO ANTONIAZZI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Matematiche, fisiche, informatiche e statistiche MAT/02 8.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 1.0 8 17.0
LEZIONE 7.0 56 119.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
8 Commissione a.a. 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 ANTONIAZZI STEFANO (Presidente)
SARTORI PAOLO (Membro Effettivo)
VINCENZI SIMONE (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Il corso prevede come prerequisiti conoscenze essenziali di:
- algebra di base, equazioni e disequazioni razionali e irrazionali
- logaritmi; definizione, proprietà, uso corretto delle proprietà
- esponenziali; definizioni, proprietà, uso corretto delle proprietà
- geometria analitica: coordinate cartesiane, retta e coniche, in particolare la parabola.
Si ricorda che la prova d'esame può essere sostenuta solo dopo aver saldato eventuali O.F.A.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Alla conclusione del corso sono attese le seguenti conoscenze ed abilità.

Conoscere gli strumenti della matematica di base, in particolare logaritmi, esponenziali e funzioni circolari.
Applicare in modo corretto le proprietà degli strumenti della matematica di base.
Riconoscere situazioni concrete in cui le funzioni della matematica di base possano concorrere a formulare un adeguato modello.
Interpretare modelli di situazioni reali proposte per via grafica o simbolica, anche con ricorso a scale logaritmiche e semi logaritmiche

Conoscere gli strumenti di base del calcolo differenziale ed integrale, in particolare limiti, funzioni continue, funzioni derivabili, concetti e tecniche del calcolo integrale.
Applicare in modo corretto le proprietà ed i metodi del calcolo differenziale e del calcolo integrale.
Interpretare i procedimenti di derivazione e di integrazione come processi di variazione istantanea e di accumulo.
Interpretare i procedimenti di derivazione e di integrazione in termini grafici.
Riconoscere situazioni concrete in cui i metodi del calcolo concorrono a formulare un adeguato modello.
Modalita' di esame: La verifica delle conoscenze e delle abilità attese avviene tramite una prova scritta eventualmente integrata da colloquio orale.
La prova scritta consiste nello svolgimento di esercizi anche contestualizzati in situazioni applicative concrete.
Per ciascun esercizio viene indicato il punteggio massimo corrispondente allo svolgimento completo e corretto. Svolgimenti parziali ottengono valutazioni commisurate alla qualità e quantità del lavoro svolto.
Il voto finale viene espresso come somma dei punteggi ottenuti nelle singole parti della prova d’esame.

Sono previste prove intermedie, con le stesse modalità di svolgimento della prova finale. Per gli studenti che nella prova scritta raggiungono una valutazione non pienamente sufficiente, ovvero 16/30 o 17/30, è prevista una prova orale.
Criteri di valutazione: I criteri di valutazione su cui si basa la verifica delle conoscenze e delle abilità sono:
completezza delle conoscenze acquisite
proprietà della terminologia usata e correttezza nella giustificazione delle procedure adottate
correttezza nello svolgimento delle procedure di calcolo
coerenza delle giustificazioni proposte a supporto delle procedure
capacità di individuare eventuali strategie risolutive alternative
Contenuti: Riepilogo e consolidamento degli elementi fondamentali di algebra e geometria analitica.
Concetto di funzione e proprietà delle funzioni.
Riepilogo ed approfondimento delle conoscenze fondamentali di trigonometria, esponenziali e logaritmi.
Applicazioni delle funzioni “elementari” della matematica per modellizzare situazioni concrete.
I limiti e le funzioni continue: definizioni, proprietà, metodi di calcolo e applicazioni.
Le derivate delle funzioni reali di variabile reale.
Le funzioni derivabili e le loro proprietà.
Applicazioni delle funzioni continue e delle funzioni derivabili in situazioni concrete.
Lo studio delle funzioni.
Il calcolo integrale: definizione, proprietà e tecniche di base.
Applicazioni dei metodi del calcolo differenziale ed integrale per modellizzare situazioni concrete.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L’erogazione dell’insegnamento avviene con lezioni frontali con supporto informatico e slides, ed esercitazioni, integrate con strategia "active quiz".

Gli studenti vengono coinvolti attivamente durante le lezioni tramite la proposta di quiz (proiettati tramite slide) e di esercizi “critici” a soluzione rapida da svolgere in classe.
Questo genere di attività viene seguito da una immediata discussione in classe delle risposte e delle strategie di risoluzione proposte dagli studenti, permettendo di individuare le criticità nel processo di apprendimento

Vengono proposti, indicativamente con cadenza settimanale, degli homework per consentire allo studente un percorso di autoverifica in vista delle prove d'esame.

Le esercitazioni svolte in classe costituiscono modello per la prova finale e per le prove intermedie.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il corso si basa sul testo di riferimento, integrato da fogli di esercitazioni (homework) forniti dal docente.

Viene messa a disposizione degli studenti una raccolta di temi d’esame integrata da indicazioni sulla loro risoluzione e da commenti sulle criticità rilevate negli svolgimenti delle prove d’esame.

Per gli studenti che eventualmente desiderino approfondimenti personali sui contenuti del corso si suggerisce il testo: G. Artico, Istituzioni di Matematiche - Primo corso di matematica per la laurea triennale. Padova: Edizioni Libreria Progetto, 2002.
Testi di riferimento:
  • S. Antoniazzi, G. Pavarin, C. Zannol, Matematica: precalcolo e calcolo. Sintesi della teoria ed esercizi.. Padova: Edizioni Libreria Progetto, 2018.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Interactive lecturing
  • Active quiz per verifiche concettuali e discussioni in classe
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Latex
  • Asymptote, AcroTeX

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita'