Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Economia e Scienze politiche
SCIENZE POLITICHE, RELAZIONI INTERNAZIONALI, DIRITTI UMANI
Insegnamento
STORIA DELLE DOTTRINE POLITICHE
SP11108584, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE POLITICHE, RELAZIONI INTERNAZIONALI, DIRITTI UMANI
SP1421, ordinamento 2008/09, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF POLITICAL DOCTRINE
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/spgi/course/view.php?idnumber=2018-SP1421-000ZZ-2018-SP11108584-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile FRANCESCO BERTI SPS/02

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE discipline storico-politiche SPS/02 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 65 160.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenza di base della storia antica, medievale e moderna.
Conoscenza di base delle correnti filosofico-politiche tra età antica e moderna.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Con il superamento dell'esame lo studente avrà acquisito le seguenti conoscenze e abilità: 1. lessico di storia delle dottrine politiche; 2. conoscenza dei principali autori e temi in oggetto del corso, loro contestualizzazione storico-politica, acquisizione dei concetti filosofico-politici chiave di ciascun autore o tema; 3. possibilità di interpretare criticamente le dottrine politiche contemporanee, alla luce della conoscenza di base del pensiero politico antico, medievale e moderno.
Modalita' di esame: Esame scritto a domande aperte. Il compito avrà la durata di un'ora e trenta. Gli studenti dovranno rispondere a tre domande che richiedono una risposta articolata e a una che richiede invece una risposta sintetica. Le modalità d'esame saranno le stesse per studenti frequentanti e non frequentanti. Il contenuto del compito sarà invece diverso e rispecchierà il differente programma.
Criteri di valutazione: Lo studente dovrà dimostrare di possedere le principali nozioni relative al programma d'esame, in particolare la conoscenza dei principali autori e temi in oggetto del corso, la loro contestualizzazione storico-politica, l'acquisizione dei concetti filosofico-politici chiave di ciascun autore o tema. Per raggiungere la sufficienza è necessario rispondere positivamente ad almeno due delle prime tre domande.
Contenuti: STUDENTI FREQUENTANTI:
Il corso sarà diviso in due parti. La prima parte riguarderà lo sviluppo storico del pensiero politico tra l'età antica e la seconda metà del XIX secolo d. C., in riferimento ai seguenti classici: Platone; Aristotele; s. Tommaso; Marsilio da Padova; Niccolò Machiavelli; Thomas Hobbes; John Locke; Benjamin Constant; Alexis de Tocqueville; Pierre-Joseph Proudhon; Karl Marx. La seconda parte del corso analizzerà l'emergere dei concetti di laicità, libertà e tolleranza religiosa, con particolare riguardo al problema della secolarizzazione e della modernità politica nei secoli XVII e XVIII, in riferimento al pensiero di John Locke, Montesquieu, Voltaire, Jean-Jacques Rousseau, Cesare Beccaria, Mary Wollstonecraft.

STUDENTI NON-FREQUENTANTI:
Lo sviluppo storico del pensiero politico tra il IV secolo a. C. e la seconda metà del XIX secolo d. C., in riferimento ai seguenti autori e temi: Platone; Aristotele; s. Tommaso; Marsilio da Padova; Machiavelli; il pensiero utopico; Hobbes e l'assolutismo; Locke e le origini del liberalismo; Rousseau e la teoria democratica; l’illuminismo; la Rivoluzione americana; la Rivoluzione francese; Constant e la libertà dei moderni; Tocqueville e la liberal-democrazia; Proudhon: socialismo e anarchismo; Marx e il comunismo.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso si svolgerà prevalentemente per mezzo di lezioni frontali. Saranno previsti altresì seminari di approfondimento con docenti su temi specifici. Gli studenti potranno trovare parte del materiale didattico nella piattaforma moodle.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: STUDENTI FREQUENTANTI

1) Appunti delle lezioni*.

2) Benjamin Constant, Della libertà degli antichi paragonata a quella dei moderni, Liberilibri, Macerata, 2001.

3) UN TESTO A SCELTA TRA:

- John Locke, Lettera sulla tolleranza, Laterza, Roma-Bari, 2005;
- Jean-Jacques Rousseau, Origini della disuguaglianza, Feltrinelli, Milano, 2013;
- Cesare Beccaria, Dei delitti e delle pene, Einaudi, Torino, 2007;
- Pierre-Joseph Proudhon, Critica della proprietà e dello Stato, Elèuthera, Milano, 2014;
- Mary Wollstonecraft, Sui diritti delle donne, Bur, Milano, 2008.

* Gli studenti frequentanti che sentano la necessità di appoggiarsi ad un manuale, potranno fare riferimento a: A. Ryan, Storia del pensiero politico, Utet, Torino 2017, capp: 2 (Platone e l'antipolitica); 3 (Aristotele: la politica non è filosofia); 7 (Tommaso d'Aquino e l'opera di sintesi); 8 (L'interregno del XIV secolo, Marsilio da Padova, pp. 203-207); 11 (Machiavelli), 12 (Thomas Hobbes), 13 (John Locke e la rivoluzione), 15 (Rousseau); 20 (Tocqueville e la democrazia); 21 (Karl Marx); 24 (Socialismi, pp. 615-627).

STUDENTI NON-FREQUENTANTI

1) M. D'ADDIO, Storia delle dottrine politiche capp. 3 (Platone) 4 (Aristotele) 8 (s. Tommaso) 9 (Marsilio da Padova: pp. 107-116); 10 (Machiavelli); 26 (Constant) 27 (Tocqueville) 30 (Proudhon) 31 (Marx-Engels).

2) A. ANDREATTA, A. E. BALDINI, Il pensiero politico dell'età moderna capp.: 2 (Utopia) 8 (Hobbes) 10 (Locke) 12 (Illuminismo) 14 (Rousseau) 15 (Federalismo, pp. 405-415) 16 (Rivoluzione francese).

(qualora non risultassero disponibili i summenzionati manuali, gli studenti potranno utilizzare: A. Ryan, Storia del pensiero politico, Utet, Torino 2017, capp: 2 (Platone e l'antipolitica); 3 (Aristotele: la politica non è filosofia); 7 (Tommaso d'Aquino e l'opera di sintesi); 8 (L'interregno del XIV secolo, Marsilio da Padova, pp. 203-207); 9 (L'umanesimo, Tommaso Moro, pp. 231-237), 11 (Machiavelli), 12 (Thomas Hobbes), 13 (John Locke e la rivoluzione), 14 (Il pensiero repubblicano), 15 (Rousseau); 16 (La fondazione americana); 17 (La Rivoluzione francese); 20 (Tocqueville e la democrazia); 21 (Karl Marx); 24 (Socialismi: 615-627).

3) Benjamin Constant, Della libertà degli antichi paragonata a quella dei moderni, Liberilibri, Macerata, 2001.

4) UN TESTO A SCELTA TRA:

- John Locke, Lettera sulla tolleranza, Laterza, Roma-Bari, 2005;
- Jean-Jacques Rousseau, Origini della disuguaglianza, Feltrinelli, Milano, 2013;
- Cesare Beccaria, Dei delitti e delle pene, Einaudi, Torino, 2007;
- Pierre-Joseph Proudhon, Critica della proprietà e dello Stato, Elèuthera, Milano, 2014;
- Mary Wollstonecraft, Sui diritti delle donne, Bur, Milano, 2008.
Testi di riferimento:
  • Mario D'Addio, Storia delle dottrine politiche. Genova: E.C.G.I., 2000. MANUALE OBBLIGATORIO PER STUDENTI NON-FREQUENTANTI Cerca nel catalogo
  • Alberto Andreatta, Artemio Enzo Baldini (a cura di), Il pensiero politico dell'età moderna. Utet: Torino, 1999. MANUALE OBBLIGATORIO PER STUDENTI NON-FREQUENTANTI Cerca nel catalogo
  • John Locke, Lettera sulla tolleranza. Roma-Bari: Laterza, 2005. LIBRO MONOGRAFICO A SCELTA PER STUDENTI FREQUENTANTI E NON-FREQUENTANTI Cerca nel catalogo
  • Jean Jacques Rousseau, Origini della disuaglianza. Milano: Feltrinelli, 2013. LIBRO MONOGRAFICO A SCELTA PER STUDENTI FREQUENTANTI E NON-FREQUENTANTI Cerca nel catalogo
  • Cesare Beccaria, Dei delitti e delle pene. Torino: Einaudi, 2007. LIBRO MONOGRAFICO A SCELTA PER STUDENTI FREQUENTANTI E NON-FREQUENTANTI Cerca nel catalogo
  • Pierre Joseph Proudhon, Critica della proprietà e dello Stato. Milano: Elèuthera, 2014. (LIBRO MONOGRAFICO A SCELTA PER STUDENTI FREQUENTANTI E NON-FREQUENTANTI) Cerca nel catalogo
  • Mary Wollstonecraft, Sui diritti delle donne. Milano: Rizzoli, 2008. LIBRO MONOGRAFICO A SCELTA PER STUDENTI FREQUENTANTI E NON-FREQUENTANTI Cerca nel catalogo
  • Benjamin Constant, Della libertà degli antichi paragonata a quella dei moderni. Macerata: Liberilibri, 2001. LIBRO MONOGRAFICO OBBLIGATORIO PER STUDENTI FREQUENTANTI E NON-FREQUENTANTI Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Interactive lecturing
  • Mappe concettuali

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Lavoro dignitoso e crescita economica Ridurre le disuguaglianze Pace, giustizia e istituzioni forti