Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA AEROSPAZIALE
Insegnamento
MECCANICA APPLICATA
IN05105663, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INGEGNERIA AEROSPAZIALE (Ord. 2011)
IN0511, ordinamento 2011/12, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese APPLIED MECHANICS
Sito della struttura didattica http://ias.dii.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dii/course/view.php?idnumber=2019-IN0511-000ZZ-2018-IN05105663-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ALBERTO DORIA ING-IND/13

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative ING-IND/13 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
10 A.A. 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 DORIA ALBERTO (Presidente)
COCUZZA SILVIO (Membro Effettivo)
BOSCHETTI GIOVANNI (Supplente)
MASSARO MATTEO (Supplente)
ROSATI GIULIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Analisi Matematica I
Fisica
Fondamenti di Algebra Lineare e Geometria
Calcolo numerico
Fondamenti di Analisi Matematica II
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso ha lo scopo di fornire le conoscenze fondamentali (leggi, equazioni, teoremi) per la modellistica in campo meccanico.
Il corso fornisce le metodologie e gli strumenti per la soluzione di problemi di analisi cinematica e dinamica delle macchine, con particolare riferimento al moto piano.
Modalita' di esame: L'esame verte sull'intero programma ed è costituito principalmente da una prova scritta, che include sia esercizi numerici sia domande di teoria.
Orientativamente ci sono 2-3 domande relative agli esercizi e 2-3 domande relative alla teoria. Ad ogni domanda è associato un punteggio che appare nella traccia del compito, in modo tale che lo studente possa avere un'indicazione sul punteggio che può raggiungere.
La durata complessiva della prova scritta è di almeno 2 ore.
La prova orale è prevista solo in tre casi
a) Se il risultato sella prova scritta è 16 o 17/30. In tal caso è data la possibilità allo studente di raggiungere la sufficienza sottoponendosi nell'ambito dello stesso appello ad una prova orale in data indicata dal docente.
b) Se lo studente desidera migliorare qualsiasi voto sufficiente conseguito nella prova scritta, anche in tal caso la prova deve essere sostenuta nello stesso appello in data indicata dal docente.
c) Se lo studente aveva conseguito una votazione gravemente insufficiente (<10/30) in una precedente prova scritta, anche in tal caso la prova deve essere sostenuta nello stesso appello in data indicata dal docente.
Criteri di valutazione: Complessivamente per superare l'esame lo studente deve dimostrare la capacità di analizzare sistemi meccanici, di suddividere sistemi complessi in sottosistemi semplici, di interpretare i fenomeni fisici che governano la cinematica e la dinamica dei sistemi meccanici.
In dettaglio gli esercizi numerici sono valutati positivamente se le ipotesi ed il metodo di calcolo adottati sono corretti ed il risultato finale è giusto.
Le risposte alle domande di teoria sono valutate positivamente se la trattazione fisico/matematica è corretta, l'esposizione è chiara e la trattazione è completa.
Contenuti: Introduzione
Contenuti della Meccanica Applicata e collocamento nell’ambito del percorso formativo. Esempi di problemi di analisi e sintesi con riferimento ai sistemi meccanici utilizzati nell’ingegneria aerospaziale.

Cinematica Applicata
Gradi di libertà, coppie cinematiche piane.
Struttura dei meccanismi, gradi di libertà dei meccanismi.
Richiami di cinematica dei corpi rigidi. Centro di istantanea rotazione, Teoremi di Chasles e Kennedy, polari, profili coniugati.
Richiami di cinematica dei moti relativi, esempi.
Analisi cinematica dei meccanismi piani catena chiusa con il metodo del poligono di chiusura.
Configurazioni singolari e loro utilizzo nei carrelli aeronautici.
Esempi di analisi relativi a: meccanismo di spinta, quadrilatero articolato e meccanismi di alettoni.
Meccanismi con due o più catene chiuse. Meccanismi debolmente e fortemente accoppiati.
Analisi cinematica mediante scomposizione in gruppi di Assur.
Esempio di analisi cinematica numerica (codice WorkingModel).
Cenni sull’analisi cinematica dei sistemi con coppie a camma, esempio relativo a camma a cerchio eccentrico con punteria a piattello.
Trasmissione tra assi paralleli con ruote dentate con profilo ad evolvente.
Analisi cinematica di riduttori ordinari ed epicicloidali.
Concetti fondamentali della sintesi cinematica dei meccanismi: generazione di funzione (sterzo), traiettoria e guida di corpo rigido (carrelli e portelloni), sintesi ottimale.

Analisi dinamica con l’approccio energetico
Forze trasmesse in condizioni ideali attraverso le coppie cinematiche. Equazione della potenza per sistemi a 1 grado di libertà. Riduzione di inerzie e forze al membro motore. Esempi.
Trasmissione delle forze e vantaggio meccanico. Esempi.
Regimi di funzionamento di una macchina. Rendimento. Moto retrogrado.

Analisi dinamica con l’approccio newtoniano
Equazioni cardinali, equazioni di Eulero.
Applicazione delle equazioni cardinali a sistemi piani di corpi rigidi. Equivalenza dinamica di corpi rigidi.
Analisi dinamica e bilanciamento dei meccanismi.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali anche con il supporto di materiale informatico
Esercitazioni svolte alla lavagna
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Gestione del materiale didattico (dispense, esercizi, temi d'esame) tramite la piattaforma "moodle")
Testi di riferimento:
  • Marco Giovagnoni, Aldo Rossi, Una introduzione allo studio dei meccanismi. Padova: Libreria Cortina, 1999. Cerca nel catalogo
  • Alberto Doria, Esercizi di meccanica applicata alle macchine. Padova: Libreria Progetto, 2008. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Working Model

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Industria, innovazione e infrastrutture