Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
CHIMICA
Insegnamento
MINERALOGIA
SC09106130, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
CHIMICA
SC1156, ordinamento 2014/15, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese MINERALOGY
Sito della struttura didattica http://www.chimica.unipd.it/corsi/laurea-chimica
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Chimiche
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ALBERTA SILVESTRI GEO/09

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative GEO/06 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 2.0 24 26.0
LEZIONE 4.0 32 68.0

Calendario
Inizio attività didattiche 25/02/2019
Fine attività didattiche 14/06/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2014

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Nozioni apprese dagli insegnamenti di Matematica, Chimica generale e inorganica e Fisica generale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso intende fornire agli studenti del Corso di laurea in Chimica le nozioni basilari per la comprensione delle proprietà geometrico-strutturali e chimico-fisiche che interessano i materiali cristallini naturali o di sintesi, nonché un’introduzione alle principali tecniche di caratterizzazione dei materiali stessi, quali i metodi diffrattometrici a raggi X su polveri e su cristallo singolo, fluorescenza dei raggi X, microsonda elettronica e microscopia elettronica a scansione. Il corso verrà integrato anche da nozioni di Mineralogia sistematica e applicata per fornire una panoramica dei minerali più diffusi e delle relative applicazioni.
Modalita' di esame: La verifica delle conoscenze e delle abilità apprese viene effettuata mediante una prova orale integrata da una prova pratica.
La prova orale prevede domande aperte sui contenuti del corso. La prova pratica prevede lo svolgimento di una o più delle seguenti attività: riconoscimento della simmetria in modelli di cristalli e descrizione morfologica degli stessi; esercizi sui gruppi spaziali; calcolo di formule cristallochimiche; riconoscimento macroscopico di minerali.
La prova orale e la prova pratica vengono effettuate nello stesso giorno. Il voto finale viene espresso come media ponderata dei giudizi della prova orale e pratica, con peso 70% prova orale e 30% prova pratica.
Criteri di valutazione: I criteri di valutazione con cui verrà effettuata la verifica delle conoscenze e delle abilità acquisite sono:
1) Completezza delle conoscenze acquisite da parte dello studente dei principi generali di cristallografia morfologica e strutturale, di cristallochimica, di cristallografia fisica e di mineralogia sistematica e applicata, nonché dei principali metodi di indagine in ambito mineralogico.
2) Capacità di utilizzo della idonea terminologia tecnica.
3) Capacità dello studente di porre in relazione fra loro tutti i contenuti del corso, quale strumento di piena comprensione delle conoscenze acquisite.
4) Grado di partecipazione durante le lezioni frontali e le esercitazioni.
Contenuti: 1) Cristallografia morfologica e strutturale: reticolo cristallino, cella elementare, simmetria puntuale, sistemi cristallini e classi di simmetria, reticoli di Bravais, elementi di simmetria con componente traslazionale, i gruppi spaziali. Cenni sulla proiezione stereografica dei cristalli.
2) Principali metodologie analitiche usate in Mineralogia: teoria della diffrazione dei raggi X da parte dei cristalli: generalità sulle radiazioni X; interazioni tra radiazioni X e cristallo; interpretazioni di Laue e di Bragg con relative equazioni; interpretazione di Ewald e concetto di reticolo reciproco e sue relazioni col reticolo diretto; intensità di un effetto di diffrazione, il fattore di struttura. Cenni sui generatori e i rivelatori di raggi X; i metodi della diffrazione a raggi X su polveri e su cristallo singolo; tecniche spettrometriche a raggi X: microsonda elettronica e fluorescenza dei raggi X. Microscopia elettronica a scansione.
3) Cristallochimica: composizione della litosfera e abbondanza degli elementi; concetto di raggio ionico; isomorfismo, poliedri e numeri di coordinazione; regole di Pauling; polimorfismo. Esempi di strutture cristalline ideali e difettuali. Calcolo della formula cristallochimica di un minerale.
4) Cristallografia fisica: le proprietà fisiche dei minerali (peso specifico, durezza, tenacità, frattura e sfaldatura, velocità di accrescimento, proprietà ottiche ed elettriche) e loro relazioni con la cristallografia morfologica e strutturale e la cristallochimica.
5) Cenni di mineralogia sistematica e applicata: generalità sulla classificazione sistematica dei minerali. Composizione, struttura, proprietà fisiche e applicazioni dei più comuni minerali delle seguenti classi: elementi nativi, solfuri, alogenuri, ossidi, carbonati, solfati, fosfati, silicati.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L’attività prevede 32 ore di lezione frontali in aula dove su supporto informatico (file powerpoint) vengono affrontati i contenuti del corso. Sono inoltre previste 24 ore di esercitazioni che si svolgeranno sia in aula che in laboratorio. Durante le esercitazioni in aula lo studente sarà parte attiva nell’effettuare: riconoscimento della simmetria in modelli di cristalli e descrizione morfologica degli stessi; esercizi sui gruppi spaziali; calcolo di formule cristallochimiche; riconoscimento macroscopico di minerali.
Durante le esercitazioni in laboratorio sono previste visite degli studenti ai laboratori di diffrazione a raggi X su polveri e su cristallo singolo, di microsonda elettronica, fluorescenza a raggi X e microscopia elettronica a scansione del Dipartimento di Geoscienze.
Per stimolare l’apprendimento ed il coinvolgimento degli studenti, verranno utilizzati metodi di didattica innovativa durante lo svolgimento dell’attività.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Tutto il materiale didattico utilizzato durante le lezioni frontali e le esercitazioni è reso disponibile agli studenti.
Per ulteriori approfondimenti, è consigliata la consultazione dei testi di riferimento riportati nella relativa sezione. Tutti i testi consigliati sono disponibili presso la biblioteca del Dipartimento di Geoscienze.
Testi di riferimento:
  • Klein, Cornelis, Mineralogia. Bologna: Zanichelli, 2004. Cerca nel catalogo
  • Carobbi, Guido, Mineralogia Carobbi. Torino: UTET, 1992. Cerca nel catalogo
  • Putnis, Andrew, Introduction to mineral sciences. Cambridge: Cambridge University Press, 1992. Cerca nel catalogo
  • Bonatti, Stefano; Franzini, Marco, Cristallografia mineralogica. Torino: Boringhieri, 1984, --. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Working in group
  • Questioning
  • Active quiz per verifiche concettuali e discussioni in classe

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Kahoot

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Consumo e produzione responsabili