Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LETTERE
Insegnamento
STORIA GRECA (B)
LEM0018854, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
LETTERE (Ord. 2018)
LE0598, ordinamento 2018/19, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum LETTERE ANTICHE [001PD]
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese GREEK HISTORY (B)
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile STEFANO GIOVANNI CANEVA L-ANT/02

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LEM0018855 STORIA GRECA (A) STEFANO GIOVANNI CANEVA LE0598

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Storia, archeologia e storia dell'arte L-ANT/02 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 1920 01/10/2019 30/11/2020 CANEVA STEFANO GIOVANNI (Presidente)
ZORZI NICCOLO' (Membro Effettivo)
SUSANETTI DAVIDE (Supplente)
6 1819 01/10/2018 30/11/2019 COPPOLA ALESSANDRA (Presidente)
RAVAZZOLO CARLA (Membro Effettivo)
TOZZI GIULIA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti:
Conoscenze e abilita' da acquisire: 1) Acquisire una conoscenza solida dei principali eventi, tendenze e problematiche della storia greca nel periodo fra la bassa età del bronzo e l’inizio dell'età imperiale
2) Imparare a interpretare i documenti antichi inquadrandoli nel loro contesto storico
3) Imparare a discutere i problemi trattati combinando fonti appartenenti a media diversi (scritti letterari e documentari, materiali archeologici, iconografia, numismatica, ecc.)
3) Imparare a leggere criticamente la bibliografia moderna, mettendone il metodo e le conclusioni alla prova di una analisi attenta delle fonti antiche
Modalita' di esame: L'esame, orale, comprenderà domande su: specifici eventi, personaggi, problematiche dei periodi discussi, a partire dal materiale analizzato durante il corso, i volumi e (per i non frequentanti) gli articoli integrativi.
Criteri di valutazione: Conoscenza dei contenuti; chiarezza espositiva; proprietà di linguaggio. Di grande importanza è la capacità di fare riferimenti incrociati fra i materiali di appunti, slides, libri e articoli.
Contenuti: Le migrazioni greche: contesti, pratiche e rappresentazioni

Lo spostamento di popolazioni costituisce da sempre il motore della storia mediterranea. Mossa dalle ragioni più varie (fuga da situazioni oppressive, ricerca di migliori opportunità, sfruttamento di opportunità produttive e/o commerciali, conquiste), la migrazione di individui e di gruppi più o meno organizzati rappresenta una costante di primaria importanza per comprendere la storia greca dalle origini fino al periodo ellenistico e imperiale, passando per la colonizzazione orientale e occidentale di età arcaica e per la costruzione di progetti egemonici da parte di alcune città in età classica.
La necessità di viaggiare influenza profondamente la vita sociale ed economica delle comunità e degli individui; spinge la politica, il diritto e la religione a definire lo statuto delle persone che si spostano (per proteggerle, ma anche per discriminarle, distinguendole dai gruppi stanziali); rinnova l'orizzonte culturale attivando nuovi contatti fra Greci e non Greci; favorisce lo spostamento e l’ibridazione di idee, forme di produzione e di governo.
Al viaggio vissuto si affianca inestricabilmente il viaggio pensato, dai miti di colonizzazione e dai ‘ritorni’ dalla guerra di Troia all'influenza delle genealogie eroiche sulla politica internazionale delle città greche in età arcaica, classica, ellenistica e imperiale.
In tutte le sue accezioni e variabili, la migrazione si rivela dunque una categoria chiave per comprendere gli equilibri interni ed esterni di quella fondamentale unità politico-culturale che è la polis. La mobilità come esperienza costante nella vita di individui e comunità esercita anche un ruolo promotore, per contrasto, nella maniera di gestire e concepire la stanzialità, l’autoctonia, il controllo dell’accesso alla cittadinanza e ai diritti che essa riserva. A un livello generale, i processi migratori giocano un ruolo essenziale sulla costruzione dell’identità dei Greci, che proprio pensando se stessi in movimento e in relazione con gli altri popoli del Mediterraneo costruirono di volta in volta un senso di appartenenza comune e definirono il loro rapporto con gli altri.
Attraverso la prospettiva delineata dalla categoria di migrazione e dalle sue molteplici sfaccettature, il corso offre una introduzione alla storia greca aperta a una estensione geografica e a una cronologia ampie: dallo Stretto di Gibilterra all’Indo, dall’età minoica agli inizi del periodo imperiale. Particolare attenzione sarà data all’apporto (spesso complementare, talora contraddittorio) delle differenti fonti disponibili: testi letterari e documentari, archeologia, iconografia.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso alterna lezioni frontali accompagnate da ricca documentazione su diapositive (caricate in linea dopo ogni lezione) con momenti di lavoro collaborativo sulle fonti e con presentazioni di gruppi di studenti. La frequenza è perciò caldamente consigliata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Bibliografia

I frequentanti porteranno all’esame i seguenti materiali:

1.Appunti personali e diapositive delle lezioni (i powerpoint saranno caricati dal docente du Moodle dopo ogni lezione);
2.Il sillabo di testi discusso durante il corso (caricato dal docente a fine corso);
3.Un manuale a scelta fra i seguenti: A. Bettalli, A.L. D’Agata, A. Magnetto, Storia Greca (Nuova edizione), Carocci, Roma 20132; C. Bearzot, Manuale di storia greca, Il Mulino, Bologna 20153; L. Breglia, F. Guizzi, F. Raviola, Storia Greca, Edises, Napoli 2014;
4.Un volume a scelta fra i seguenti:
- C. Bearzot, I Greci e gli altri. Convivenza e integrazione, Roma, Salerno Editrice 2012;
- A. Cozzo, Stranieri. Figure dell’altro nella Grecia antica, Trapani 2014.

I non frequentanti porteranno i punti 2-4, in più sostituiranno il punto 1 con le seguenti letture:
5.L’altro volume elencato al punto 2
6.Tre articoli a scelta fra quelli proposti durante il corso (la lista sarà caricata su Moodle durante il mese di Marzo 2020). N.B.: la lista degli articoli scelti dovrà essere fornita via mail al docente almeno 30 giorni prima della data d’esame.

N.B. PER TUTTI GLI STUDENTI: Si ricorda che il sillabo con i testi discussi durante il corso è obbligatorio sia per i frequentanti sia per i non frequentanti.
Testi di riferimento:
  • A. Bettalli, A.L. D’Agata, A. Magnetto, Storia Greca (Nuova edizione). Roma: Carocci, 2013. seconda ed.
  • C. Bearzot, Manuale di storia greca. Bologna: Il Mulino, 2015. terza ed. Cerca nel catalogo
  • L. Breglia, F. Guizzi, F. Raviola, Storia Greca. Napoli: Edises, 2014. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Questioning
  • Mappe concettuali
  • Flipped classroom
  • Peer feedback
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita'