Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE
Insegnamento
TEORIA E STORIA DELLA LETTERATURA E DELLA LETTURA PER L'INFANZIA E L'ADOLESCENZA
SUP8082437, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2018/19

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE (Ord. 2011)
SF1334, ordinamento 2011/12, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum EDUCAZIONE SOCIALE E ANIMAZIONE CULTURALE [002RO]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese THEORY AND HISTORY OF CHILDRENS LITERATURE AND READING
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede ROVIGO
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MARNIE CAMPAGNARO M-PED/02
Altri docenti NICOLA GALLI LAFOREST

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline pedagogiche e metodologico-didattiche M-PED/02 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
1 2019/20 01/10/2019 30/09/2020 CAMPAGNARO MARNIE (Presidente)
MERLO GIORDANA (Membro Effettivo)
ZAGO GIUSEPPE (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze delle principali linee della storia e della letteratura italiana moderna e contemporanea.
Adeguate capacità di elaborazione di un testo scritto.
Attitudine al lavoro di gruppo.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Al termine del Corso, lo studente sarà in grado di:

- analizzare alcuni orizzonti di ricerca e campi di indagine della Letteratura per l'infanzia nel dibattito teorico contemporaneo;
- operare scelte in ambito educativo, utilizzando le metodologie e gli strumenti della pedagogia della lettura;
- comprendere le potenzialità educative di alcuni generi letterari (fiaba, albi illustrati e narrativa per adolescenti e YA);
- esaminare criticamente, secondo un approccio interdisciplinare (storico, letterario, estetico, educativo), figure della letteratura per l’infanzia dell’Ottocento e del Novecento;
- progettare attività di educazione alla lettura e alla letteratura per l’infanzia e l’adolescenza.
Modalita' di esame: Prova orale.
L'esame consiste nella verifica dell’acquisizione dei contenuti del corso sulla base delle linee critico-interpretative fornite durante le lezioni.
Gli studenti frequentanti riceveranno ulteriori indicazioni per lo studio nel corso delle lezioni.
Gli studenti non frequentanti, oltre allo studio integrale della bibliografia d’esame, devono leggere, per l'esame, un romanzo per adolescenti, 3 fiabe classiche in versione originale (a scelta fra Basile, Perrault, Grimm, Calvino), e 4 albi illustrati. Le opere sono selezionate sulla base delle piste bibliografiche fornite dalla docente durante il corso e postate in piattaforma.
La presentazione critica delle opere di letteratura per l'infanzia (da portare all’esame) sarà orale e costituisce parte integrante della valutazione. Si consigliano gli studenti e le studentesse non frequentanti di procedere alla stesura di un canovaccio della presentazione critica, evidenziando i temi che si intendono affrontare durante l’esame. Questo elaborato scritto ha funzione preparatoria e non costituisce titolo d’esame.
Per modalità e riferimenti critico-teorici da utilizzare nella selezione delle opere e nella preparazione della presentazione orale delle stesse si rimanda ai materiali di studio.
Criteri di valutazione: La valutazione sarà effettuata sulla base dei seguenti criteri:

- capacità di argomentare criticamente (profondità di analisi, rigore logico, chiarezza formale e cura espositiva) i nuclei concettuali esposti nel programma;
- capacità di presentare in modo chiaro, corretto ed esauriente le linee storiche e le piste teoriche esposte nei testi in bibliografia;
- capacità di comparare autori, generi e opere di letteratura per l’infanzia (classici e contemporanei) secondo un approccio storico e critico-ermeneutico.
Contenuti: 1 – Dibattito epistemologico e definizione dei campi di indagine della letteratura per l’infanzia, a livello italiano e internazionale;
2 – orientamenti teorici e percorsi critici della pedagogia della lettura;
3 – linee di sviluppo storico della disciplina dalla metà del XIX secolo ad oggi;
4 – percorsi narrativi di educazione alla lettura e alla letteratura per l'infanzia e l’adolescenza.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L'itinerario formativo dell’insegnamento è organizzato in tre moduli:

1° modulo – ruolo e funzione della Letteratura per l'infanzia nei contesti educativi: definizione, campi di indagine e spazi dedicati;

2° modulo – linee di sviluppo storico della Letteratura per l'infanzia;

3° modulo – potenzialità e progettualità educative della Letteratura per l’infanzia e l’adolescenza nei contesti extrascolastici attraverso modalità narrative: albi illustrati, graphic novel, racconti, romanzi per YA, contaminazioni crossmediali, app digitali.

Le lezioni frontali saranno arricchite da letture ad alta voce, presentazione e analisi di brani tratti da opere letterarie (romanzi, racconti, fiabe, poesie, albi illustrati, graphic novel, approfondimenti teorici su temi specifici (tabù e censure nella letteratura per l’infanzia), incontri con autori e illustratori, proiezioni di booktrailer, videoletture, apps digitali, visita a mostre, librerie e/o biblioteche specializzate in letteratura per l'infanzia e l'adolescenza.
Sono previste esercitazioni e un lavoro di gruppo.
Per i non frequentanti, si consigliano almeno la presenza e la partecipazione alle attività seminariali e alle occasioni di confronto e dibattito pubblico organizzati in seno al corso.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Gli articoli scientifici integrativi, i materiali delle lezioni e le piste bibliografiche per la selezione delle opere di letteratura per l’infanzia saranno postati in piattaforma durante il corso.
Testi di riferimento:
  • Campagnaro Marnie, Il cacciatore di pieghe. Figure e tendenze della letteratura per l’infanzia contemporanea. Lecce: Pensa Multimedia, 2017. Studio integrale per i non frequentanti. Per i frequentanti, saranno indicate durante le lezioni le parti da portare all’esame. Cerca nel catalogo
  • Ascenzi, Anna; Sani, Roberto, Storia e antologia della letteratura per l'infanzia nell'Italia dell'OttocentoAnna Ascenzi, Roberto Sani. Milano: FrancoAngeli, 2018. Per i non frequentanti studio dei capitoli: 3, 4, 5 e 6. Per i frequentanti, saranno indicate durante le lezioni le parti da portare all’esame. Cerca nel catalogo
  • Campagnaro Marnie, Dallari Marco, Incanto e racconto nel labirinto delle figure. Trento: Erickson, 2013. Per i non frequentanti solo i capitoli I e II (prima parte). Per i frequentanti, saranno indicate durante le lezioni le parti da portare all’esame. Cerca nel catalogo
  • Collodi C., Innocenti R., Pinocchio. Storia di un burattino. Cornaredo (MI): La Margherita, 2006. (Edizione consigliata) - Lettura integrale per frequentanti e non frequentanti. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem based learning
  • Case study
  • Working in group
  • Peer feedback
  • Videoriprese realizzate dal docente o dagli studenti

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Ridurre le disuguaglianze Agire per il clima