Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
MEDICINA E CHIRURGIA
Insegnamento
BIOETICA
ME27100845, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 6 anni in
MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2015)
ME1726, ordinamento 2015/16, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 4.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese BIOETHICS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2015)

Docenti
Responsabile CORRADO VIAFORA M-FIL/03

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative M-FIL/03 4.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 4.0 32 68.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2015

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
3 COMMISSIONE D'ESAME DI BIOETICA - A.A 2018/2019 01/10/2018 31/12/2019 VIAFORA CORRADO (Presidente)
FURLAN ENRICO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Disponibilità alla riflessione critica e al confronto argomentato
Conoscenze e abilita' da acquisire: La prospettiva entro cui il Corso intende situarsi è quella della Bioetica clinica, approccio particolarmente indicato nello specifico contesto formativo del periodo clinico del corso di laurea in medicina.
Particolare attenzione verrà data agli aspetti metodologici nella giustificazione del giudizio etico.
Alla fine del corso gli studenti saranno in grado di:
(i) istruire e analizzare le questioni etiche che l’attuale pratica clinica incontra;
(ii) individuare le strategie argomentative più usate nell’attuale dibattito bioetico, mettendo a confronto i principi etici cui i diversi approcci si ispirano e le opzioni antropologiche rispettivamente sottese;
(iii) identificare gli specifici compiti cui la medicina oggi deve far fronte per risignificare i suoi fini in rapporto all’attuale contesto culturale e sociale e in rapporto agli attuali trend epidemiologici;
(iv) organizzare l’argomentazione del giudizio bioetico relativamente a casi e contesti della pratica clinica dove la domanda etica è particolarmente avvertita;
(v) conoscere gli strumenti di base per seguire criticamente il dibattito bioetico.
Modalita' di esame: Ogni studente dovrà produrre un lavoro scritto consistente nell’analisi etica di un caso clinico, utilizzando la metodologia di analisi proposta dal Corso. L’esame si svolge nella forma di colloquio orale e consiste per il 50% nella verifica dell’apprendimento dei contenuti del Corso esposti nella dispensa e per l’altro 50% nella presentazione e nella discussione dell’analisi etica del caso.
Criteri di valutazione: Capacità di organizzare l’argomentazione del giudizio bioetico relativamente a casi e contesti della pratica clinica
Contenuti: 1. All’origine della Bioetica: una nuova domanda di etica in sanità
2. L’evoluzione dell’argomentazione bioetica: teorie a confronto
3. Una metodologia per l’analisi etica della pratica clinica
4. L’evoluzione del rapporto medico-paziente: modelli a confronto
5. Questioni etiche nelle cure intensive (critical/intensive care)
6. Questioni etiche nelle cure a lungo termine (long term care)
7. Questioni etiche nelle cure oncologiche (oncological care)
8. Questioni etiche nelle cure di fine vita (end-of-life care/ palliative care)
9. La nuova legge sul fine vita (Legge 219 del 22 dicembre 2017)
10. Efficacia, efficienza, equità: giustificare le scelte in sanità
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Ogni unità didattica comprende:
- lezione del docente;
- attività in piccoli gruppi, seguita da dibattito.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Dispensa fonita dal docente

Saggi della letteratura scientifica indicati dal docente per approfondire le questioni etiche di uno dei contesti clinici analizzati nel corso.

Letture consigliate:
- Lisa Sanders (2009), Ogni paziente racconta la sua storia. L’arte della diagnosi, Einaudi, Torino;
- Simona Sparaco (2013), Nessuno sa di noi, Giunti, Firenze;
- Ian McEwan (2014), La ballata di Adam Henry, Einaudi, Torino;
- Joern Klare (2015), Il giorno in cui mia madre non riuscì più a trovare la cucina, Feltrinelli, Milano;
- Maylis de Kerangal (2015), Riparare i viventi, Feltrinelli, Milano;
- Henry Marsh (2016), Primo non nuocere. Storie di vita, morte e neurochirurgia, Ponte alle Grazie, Milano;
- Lucia Aite (2017, a cura di), Il dolore alle soglie della vita. Dilemmi etici e necessità del dialogo in terapia intensiva neonatale, Bollati Boringhieri, Torino.
- Atul Gawande (2016), Essere mortale. Come scegliere la propria vita fino in fondo, Einaudi, Torino;
- Atul Gawande (2008), Con cura. Diario di un medico deciso a fare meglio, Einaudi, Torino;
- Sandro Bartoccini, Gianni Bonadonna, Francesco Sartori (2006), Dall'altra parte. Tre grandi medici raccontano la loro malattia, BUR, Milano;
- Paul Kalanithi (2016), Quando il respiro si fa aria. Un medico, la sua malattia e il vero significato della vita, Mondadori, Milano;
- Marco Venturino (2006), Cosa sognano i pesci rossi, Mondadori, Milano.
Testi di riferimento:
  • Viafora C., Furlan E., Tusino S. (a cura di), Questioni di vita. Un'introduzione alla bioetica. Milano: FrancoAngeli, 2019.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Interactive lecturing
  • Working in group

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita' Ridurre le disuguaglianze Pace, giustizia e istituzioni forti