Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Economia e Scienze politiche
HUMAN RIGHTS AND MULTI-LEVEL GOVERNANCE
Insegnamento
WOMEN'S HUMAN RIGHTS
EPP3050113, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
HUMAN RIGHTS AND MULTI-LEVEL GOVERNANCE
EP1980, ordinamento 2013/14, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese WOMEN'S HUMAN RIGHTS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di HUMAN RIGHTS AND MULTI-LEVEL GOVERNANCE

Docenti
Responsabile PAOLA DEGANI SPS/04

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE politologico SPS/04 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 45 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2013

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: E' raccomandata una conoscenza di base dei diritti umani
Conoscenze e abilita' da acquisire: Nelle sue diverse articolazione il corso offre l’opportunità di acquisire le conoscenze e abilità attese qui descritte.
Il corso si propone di ricostruire i passaggi più significativi che hanno portato allo sviluppo dell’attuale sistema internazionale di promozione e di protezione dei diritti umani delle donne.
Scopo del corso è quello di fornire gli strumenti teorici, concettuali e metodologici per analizzare le questioni che le Nazioni Unite hanno progressivamente considerato all’interno dell’agenda politica dei diritti umani relativamente alla condizione femminile e comprendere i processi decisionali che hanno portato al consolidamento di taluni orientamenti in termini di policies nonché definito l’attuale agenda politica.
Il corso intende perciò illustrare le modalità con cui i poteri pubblici affrontano alcuni problemi collegati alla condizione delle donne nel quadro dei processi di interdipendenza e di globalizzazione, segnati da un ruolo sempre più significativo, delle arene sovranazionali.
Particolare attenzione verrà dedicata ad alcuni ambiti di criticità dei diritti umani delle donne rilevanti sul piano della produzione di policy orientate in chiave di multi-level governance.
Al termine del corso, lo studente: -
• conosce lo sviluppo sul piano internazionale del processo di promozione e protezione dei diritti umani delle donne nonché l’operatività di alcuni organismi
• è in grado di identificare le questioni che maggiormente connotano il dibattito internazionale sui diritti umani delle donne nel quadro del processo di positivizzazione e specificazione dei diritti umani anche con riferimento alla prospettiva femminista e alla risposta istituzionale
• è in grado di analizzare in chiave critica lo sviluppo di una prospettiva di genere in relazione ai processi di ridefinizione del principio di eguaglianza nel contrasto delle discriminazioni
• inquadra la questione della violenza maschile contro le donne all’interno del paradigma diritti umani in chiave critica e olistica, anche con riferimento al tema della tratta di persone nel quadro della condizione delle donne migranti e alla prostituzione, alle altre forme di grave sfruttamento delle donne nel contesto della crisi economica e della globalizzazione, ai conflitti armati e alle crisi umanitarie.
Modalita' di esame: La verifica delle conoscenze e delle abilità attese viene effettuata con una prova scritta strutturata sulla base di domande a risposta aperta sui temi oggetto del corso.
La durata dell'esame è di 1 ora e 30 minuti. Le modalità dell'esame sono le stesse per tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti (salvo diversa indicazione durante le lezioni per particolari situazioni)
Sarà data agli studenti la possibilità di presentazione in aula con utilizzo del power point di un argomento concertato con la docente, che sarà considerata ai fini della valutazione per l'esame. Sarà anche possibile concordare degli approfondimenti in forma di tesina scritta, che concorreranno alla costruzione del voto finale limitatamente ad alcune situazioni
Criteri di valutazione: L’esame sarà valutato in trentesimi, il voto minimo è 18, il voto massimo 30 e Lode
L'esame mira a valutare la familiarità dello studente con i concetti fondamentali coperti in classe e nel materiale di studio 
Lo studente sarà valutato sulla conoscenza del programma complessivo previsto e sulla comprensione delle tematiche oggetto del programma. Più specificamente verranno considerate la completezza della conoscenza acquisita, la capacità di descrivere analiticamente e di sintetizzare le questioni considerate nel programma e la proprietà terminologica.
Lo studente disporrà, nell'arco dell'anno accademico, di sei appelli per sostenere l'esame relativo a questo insegnamento.
Durante il corso potranno essere valutate per gli studenti frequentanti eventuali sostituzioni, previo accordo con la docente, di alcune sezioni della parte generale del programma con gli appunti e le slides delle lezioni e eventuali letture integrative indicate durante le lezioni
Gli studenti prepareranno l'esame sui testi e i materiali specificamente indicati in questo syllabus
Eventuali altri contributi prodotti dallo studente nel corso delle lezioni (paper, power point, commenti, ecc..) verranno valutati congiuntamente alla verifica scritta.
Contenuti: Il corso è articolato in due parti.
Nella prima parte di carattere generale particolare rilevanza verrà data alle problematiche inerenti alla condizione femminile che sono state oggetto di negoziazione politica in ambito sia internazionale che a livello interno nel quadro dei processi di promozione e di protezione dei diritti umani delle donne.
Durante lo svolgimento delle lezioni riguardanti gli sviluppi della politica internazionale per i diritti umani delle donne verranno presi in esame i principali documenti internazionali di riferimento con particolare riferimento al lavoro della UN Commission on Status of Women e del UN Committe on the elimination of all forms of discrimination against women
Particolare attenzione verrà dedicata allo sviluppo dell’agenda politica – in una prospettiva di multi-level governance della questione della violenza maschile contro le donne.
Analogo percorso verrà sviluppato a riguardo del tema della tratta a scopo di sfruttamento sessuale nel quadro dei flussi migratori misti, anche con riferimento alla protezione internazionale delle donne. A questo proposito si esamineranno le politiche di contrasto alla criminalità organizzata e quelle di tutela delle vittime alla luce delle connessioni più ampie che questo fenomeno presenta con l’immigrazione e la prostituzione.
Per quanto concerne la dimensione collegata all’implementazione delle policy su questi ambiti particolare attenzione verrà dedicata alla questione del lavoro multi-agenzia in una prospettiva diritti umani
Il corso intende considerare anche le questioni collegate all’agenda Donne, pace e sicurezza nel quadro delle crisi emergenziali complesse. Anche durante lo svolgimento di questa parte del corso verranno presi in esame i principali documenti di riferimento. Il corso si avvarrà della presenza di esperti e operatori dei settori dei diversi temi trattati
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le attività didattiche prevedono lezione in aula prevalentemente frontali con l’ausilio del power point come supporto informatico.
Durante lo svolgimento delle lezioni verranno presi in esame i principali documenti internazionali di riferimento per i diritti umani delle donne di carattere generale e settoriale, quelli concernenti il contrasto della tratta, le politiche in materia di prostituzione e la violenza contro le donne nonché quelli inerenti la promozione e la tutela delle donne in relazione alla protezione internazionale e alle crisi umanitarie.
E’ possibile l’organizzazione di attività seminariali e la presentazione su base volontaria da parte degli studenti di relazioni individuali o di gruppo su tematiche concordate con la docente.
E' consigliata la frequenza regolare alle lezioni. La partecipazione attiva degli studenti è considerata un elemento essenziale della didattica e della valutazione
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Ai fini della preparazione per l'esame agli studenti è richiesta la conoscenza dei seguenti testi:
-N. Reilly, Women's Human Rights, Polity Press, Cambridge, 2009;
- R. Manjoo J. Jones (eds) The Legal Protection of Women from Violence Normative Gaps in International Law, New York: Routledge, 2018
integrati dalla lettura di:
- P. Degani, Collection of Materials - Instruments, 2018/2019, materiali raccolti specificamente per il Corso disponibili in formato elettronico nella piattaforma on line (Moodle).
Testi di riferimento:
  • N. Reilly, Women's Human Rights. Cambridge: Polity Press, 2009. Text for the exam Cerca nel catalogo
  • R. Manjoo, J. Jones (eds), The Legal Protection of Women from Violence Normative Gaps in International Law. New York: Routledge, 2018. Text for the exam Cerca nel catalogo