Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Psicologia
PSICOLOGIA CLINICA
Insegnamento
PSICODIAGNOSTICA CLINICA
PSN1032241, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
PSICOLOGIA CLINICA
PS1089, ordinamento 2017/18, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CLINICAL PSYCHODIAGNOSTICS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Psicologia Generale
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MARTA GHISI M-PSI/08

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
PSN1032241 PSICODIAGNOSTICA CLINICA MARTA GHISI PS1091

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Psicologia dinamica e clinica M-PSI/08 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 07/10/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Syllabus
Prerequisiti: La frequenza del corso richiede conoscenze di base relative alla psicologia clinica, alla psicopatologia (e ai sistemi classificatori, in particolare al DSM-5).
Conoscenze e abilita' da acquisire: Scopo del corso è quello di fornire gli strumenti teorici, concettuali, metodologici e tecnico-operativi per acquisire conoscenze e abilità inerenti a:
- conoscenze teoriche e competenze metodologiche per strutturare un completo assessment multidimensionale;
- conoscenze teoriche e competenze tecniche per condurre un colloquio clinico per rilevare informazioni necessarie per pervenire alla corretta formulazione della diagnosi e alla concettualizzazione del caso clinico;
- conoscenze teoriche inerenti le principali interviste strutturate e semistrutturate;
- conoscenze teoriche inerenti i principali questionari self-report ad ampio spettro e i principali questionari self-report di approfondimento;
- conoscenze teoriche e competenze metodologiche per selezionare le interviste e/o i questionari self-report più appropriati per la conduzione della valutazione psicodiagnostica alla luce dello specifico paziente e dei punti di forza e di debolezza dei diversi strumenti;
- conoscenze teoriche e competenze metodologiche per effettuare lo scoring e l'interpretazione dei punteggi alle interviste e delle scale di validità e dei punteggi standardizzati dei questionari self-report;
- conoscenze teoriche e competenze tecnico-metodologiche per l'osservazione comportamentale;
- conoscenze teoriche e competenze metodologiche per effettuare e interpretare un profilo psicofisiologico di stress;
- conoscenze teoriche e competenze metodologiche per la formulazione della concettualizzazione del caso clinico;
- competenze metodologiche per la stesura del referto psicodiagnostico;
- abilità metodologiche e tecniche per la restituzione al paziente di quanto emerso dall'assessment psicodiagnostico.
Modalita' di esame: L'esame si svolge esclusivamente in forma scritta.
La prova è costituita da una parte con 15 domande che prevedono risposte a completamento inerenti i contenuti del corso e da una seconda parte in cui viene presentato un caso clinico, con informazioni anamnestiche e cliniche e i risultati dei test CBA2.0 e MCMI-III ed, eventualmente, di altri test appropriati, tra quelli presentati nel corso. Allo studente è richiesto di stendere una sintesi psicodiagnostica, con un'ipotesi diagnostica e l'individuazione delle aree da approfondire, attraverso il colloquio e ulteriori test specifici. Il tempo a disposizione per l'esame è di circa un'ora. Il voto finale viene espresso come somma dei punteggi nelle due parti dell'esame.
Criteri di valutazione: Nelle domande a completamento e nella sintesi psicodiagnositica:
- completezza e precisione delle conoscenze acquisite
- proprietà della terminologia scientifica impiegata.

Nella sintesi psicodiagnostica:
- la capacità di integrare le informazioni provenienti dal resoconto anamnestico con i dati emersi dai questionari self-report
- la capacità, alla luce delle informazioni a disposizione e di un ragionamento critico, di formulare una corretta ipotesi diagnostica
- la capacità di sostenere con argomentazioni appropriate le proprie scelte.
Contenuti: Strumenti e strategie di valutazione psicodiagnostica in ambito clinico e, in particolare, l’assessment multidimensionale (canale soggettivo-verbale, canale osservativo-comportamentale, canale psicofisiologico), ovvero:

-Le tecniche di conduzione del colloquio clinico;
-Le interviste strutturate e semi-strutturate, la loro somministrazione e le modalità di interpretazione;
- I questionari self-report:
a) le principali proprietà psicometriche dei questionari self-report per saperne valutare l’affidabilità al fine di selezionarli, i punteggi standardizzati, gli indici di validità e la loro interpretazione
b) i vantaggi e i limiti dei questionari self-report
c) i questionari self-report ad ampio spettro, in particolare il Cognitive Behavioural Assessment, 2.0, il Millon Clinical Multiaxial Inventory III e il Minnesota Multiphasic Personality Inventory-2
d) i principali questionari self-report di approfondimento che indagano specifici costrutti psicologici (es. depressione, disturbi d’ansia, disturbi di personalità, disturbo ossessivo compulsivo, strategie di coping, abilità assertive, autostima)
e) lo scoring, l'interpretazione dei punteggi e la refertazione dei questionari self-report;
- La rilevazione di informazioni attraverso l’osservazione: griglie di osservazione, tempistiche di osservazione, definizione dei comportamenti da osservare, la comunicazione non verbale e i bias nell’osservazione;
- La rilevazione degli indici psicofisiologici in condizione di base e in condizione di attivazione, i principali test da stress impiegati nel profilo psicofisiologico da stress;
- L'integrazione di tutte le informazioni rilevate per la formulazione della concettualizzazione del caso clinico e della eventuali diagnosi;
- Tecniche e modalità per la stesura di una sintesi psicodiagnostica destinata al paziente o a diversi professionisti della salute e non, con particolare attenzione alla promozione di collaborazioni tra professionisti sanitari e del lavoro in equipe multidisciplinare;
- Tecniche e metodologia per la restituzione al paziente di quanto emerso dall'assessment psicodiagnostico.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Nelle lezioni frontali gli argomenti sono trattati nei loro aspetti generali, con esposizione di temi esemplificativi, che lo studente dovrà approfondire utilizzando le letture suggerite, la biblioteca test e l’eventuale attività di tirocinio. Viene promossa la riflessione critica in aula, tramite lezioni interattive ed esercitazioni.
Relativamente alle esercitazioni in aula, sono presentati casi clinici con le informazioni anamnestiche e cliniche e i risultati dei test somministrati e viene svolto, sia a livello individuale sia in gruppi di lavoro, il percorso di sintesi psicodiagnostica e di refertazione, con relativa discussione in plenaria.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Tutte le slide utilizzate a lezione saranno disponibili sulla piattaforma Moodle. E’ caldamente raccomandata a tutti, ma soprattutto a coloro che non frequentassero regolarmente, la diretta consultazione e familiarizzazione con i vari test presso la Biblioteca Test.
Testi di riferimento:
  • Carraresi C., Melli G., Assessment in psicologia clinica. Strumenti di valutazione psicometrica. Trento: Erickson, 2012. Cerca nel catalogo
  • Sanavio E., Le scale CBA. Milano: Cortina, 2002. Cerca nel catalogo
  • Tutto il materiale didattico disponibile in Moodle, All the educational material available on Moodle, --. --: --, --.

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Peer feedback
  • Peer review tra studenti

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Ridurre le disuguaglianze