Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Psicologia
NEUROSCIENZE E RIABILITAZIONE NEUROPSICOLOGICA
Insegnamento
NEUROPSICOLOGIA CLINICA
PSP9086358, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
NEUROSCIENZE E RIABILITAZIONE NEUROPSICOLOGICA
PS1091, ordinamento 2017/18, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CLINICAL NEUROPSYCHOLOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Psicologia Generale
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile KONSTANTINOS PRIFTIS M-PSI/02

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Psicologia dinamica e clinica M-PSI/08 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 07/10/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Syllabus
Prerequisiti: Sono necessarie conoscenze di base di Psicobiologia e Psicologia cognitiva. Per gli studenti privi di nozioni di neuroanatomia, neurologia e neuroradiologia verrà organizzato un seminario, all'inizio del corso.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Alla fine del corso lo studente possiederà conoscenze approfondite riguardanti le manifestazioni neuropsicologiche delle principali disfunzioni cerebrali e la loro diagnosi differenziale.

Obiettivi specifici:

- Conoscere le sottospecializzazioni della neuropsicologia.
- Conoscere i principali modelli di organizzazione neuroanatomo-cognitiva con particolare riferimento agli studi di Luria e Mesulam, come strumenti di orientamento diagnostico.
- Conoscere e diagnosticare i deficit del campo visivo.
- Conoscere e diagnosticare i segni e i sintomi che caratterizzano i deficit della via ventrale (agnosie per gli oggetti, prosopagnosia, agnosie per i colori).
- Conoscere e diagnosticare i segni e i sintomi che caratterizzano i deficit della via dorsale (sindrome di Balint-Holmes, akinetopsia, agnosia spaziale, aprassia costruttiva, neglect).
- Conoscere e diagnosticare i segni e i sintomi che caratterizzano i deficit del linguaggio (afasie, alessie, agrafie).
- Conoscere e diagnosticare i segni e i sintomi che caratterizzano le aprassie (ideomotoria, ideativa e sottotipi moderni).
- Conoscere e diagnosticare i segni e i sintomi dei deficit di elaborazione numerica (transcodifiche tra i vari formati di numeri, "senso" del numero, calcolo).
- Conoscere e diagnosticare i segni e i sintomi dei deficit della memoria (a breve e a lungo termine).
- Conoscere e diagnosticare i segni e i sintomi delle sindromi disesecutive prefrontali (laterale, mesiale e orbitale).
- Effettuare diagnosi differenziale tra i suddetti segni e sintomi.
Modalita' di esame: L'esame sarà scritto (tempo massimo: 30') e avrà luogo tramite computer, in aule appositamente attrezzate. L'esame consisterà in 31 domande a scelta multipla. Ogni domanda avrà quattro risposte, di cui solo una sarà quella corretta. Ci saranno due modalità alternative, a scelta dello studente, per sostenere l'esame (N.B. lo studente dovrà scegliere una e solo una delle due modalità):

Modalità 1. Preparazione sul testo: Manuale di Neuropsicologia (a cura di Vallar e Papagno, Seconda edizione, 2011, Bologna: il Mulino). I capitoli che faranno parte dell'esame verranno specificati nel sito Moodle del corso.

Modalità 2. Preparazione sui contenuti delle lezioni (appunti, diapositive, articoli e capitoli; tutto il materiale -ad eccezione degli appunti- sarà disponibile nel sito Moodle del corso).
Criteri di valutazione: 1. Capacità di acquisire accurate nozioni teoriche (modelli di riferimento) e pratiche (effettuare diagnosi), riguardanti la neuropsicologia clinica.
2. Capacità di osservare e classificare i segni/sintomi dei vari disordini neuropsicologici.
3. Capacità di effettuare diagnosi neuropsicologiche differenziali tra i vari disturbi neuropsicologici.
Contenuti: 1. Nozioni fondamentali di neuroanatomia, neurologia e neurovisualizzazione clinica.

2. Neuropsicologia clinica dei deficit neuropsicologici strumentali (agnosie, neglect, afasie, alessie, agrafie, aprassie, acalculie e amnesie): modelli di riferimento teorico, segni e sintomi.

3. Neuropsicologia clinica dei deficit neuropsicologici di controllo (sindromi disesecutive): modelli di riferimento teorico, segni e sintomi.

4. Diagnosi differenziale nella neuropsicologia clinica.

5. Interazione tra neuroscienziati clinici (neuropsicologi, neurologi, neuroradiologi e neurochirurghi) e prevenzione delle malattie neurologiche.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: 1. Lezioni frontali.
2. Presentazione di video di casi neuropsicologici.
3. Interazione attiva nel Forum, presso il sito Moodle del corso.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Per gli studenti privi delle conoscenze di Psicologia cognitiva e Psicobiologia vanno segnalati i seguenti manuali (non sono obbligatori per l'esame):

1. Psicologia generale: Dal cervello alla mente (2012). Autori: Legrenzi, Papagno e Umiltà. Casa editrice: il Mulino (Bologna).

2. Neuroscienze (2013). Autori: Purves et al. Casa editrice: Zanichelli (Bologna).
Testi di riferimento:
  • G. Vallar e C. Papagno (a cura di), Manuale di Neuropsicologia. Bologna: Il Mulino, 2018. 3a Edizione

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Problem based learning
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Questioning
  • Problem solving
  • Mappe concettuali
  • Quiz o test a correzione automatica per feedback periodico o per esami
  • Active quiz per verifiche concettuali e discussioni in classe
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)